Zucchero a velo croce e delizia di ogni celiaco, sappiamo che per noi è purtroppo un prodotto a rischio quindi prima dell’acquisto dobbiamo sempre verificare che sia “senza glutine”, ora non so voi ma io devo fare diversi Km per trovare un supermercato fornito di zucchero a velo consentito e di certo non posso andare in crisi ogni volta che lo trovo tra gli ingredienti di una ricetta. Perciò mi armo di coraggio e cerco nel mio ricettario Bimby trovando la soluzione: Zucchero a velo fatto in casa, ci vogliono pochi ingredienti e un Bimby o in alternativa un buon frullatore.

Apprezzerete anche voi questa libertà quando scoprirete che oltre a produrlo potrete anche aromatizzarlo a vostro piacimento usando aromi naturali, vaniglia, limone, arancia, cannella, menta e così via. Se usate la buccia degli agrumi potete farla seccare (sul termosifone o stufa nel periodo invernale a temperatura ambiente in estate) oppure tagliarla sottilmente e usarla direttamente,  parliamo di scorzette non della buccia di un limone intero l’aroma si deve appena sentire, l’umidità in questo caso verrà assorbita sia dallo zucchero che dall’amido.

  • 100 g zucchero semolato
  • 3 g amido di mais (potete arrivare anche a 5 g, per chi ha problemi può usare l’amido di riso)
  • aroma a scelta

Inserite tutti gli ingredienti nel boccale del Bimby o del frullatore, nel caso del Bimby impostate velocità Turbo (ricordatevi di mettere il bicchierino o troverete la polverina finissima e appiccicaticcia ovunque 😛 ) per circa 7 secondi, aprite e con una spatola pulite le pareti del boccale, chiudete e reimpostate il Turbo per altri 7/10 secondi; se usate il frullatore mandatelo alla massima velocità finchè non vedrete i cristalli dello zucchero diventare polvere. Se aumentate la dose dovete aumentare proporzionalmente il tempo di polverizzazione.

Mi raccomando ricordatevi che la velocità delle lame in azione produce calore quindi per evitare di cuocere lo zucchero evitate di  mantenere l’apparecchio in funzione per troppo tempo, ogni tanto fermatevi e controllate.

Conservatelo in un barattolo chiuso ermeticamente (lo zucchero soffre l’umidità) e usatelo tutte le volte che volete, più nessuna paura di rimanere senza 😉

Ecco il risultato finale

zuccheroavelo

Un abbraccio :)

Zucchero a velo
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:     

2 Commenti in “Zucchero a velo

  • 27 febbraio 2018 at 10:01
    Permalink

    😯 Sono d accordo con te .. Abito in Francia e fino a poco tempo fa nn potevo comprare zucchero a velo in quanto addizionato con grano. Da poco pero alcune marche si sono date una svegliata e lo mischiano con la fecola di patate 😉 EUREKA!!!!!!! senno io me lo facevo portare dalla mammina…. Esportazione di zucchero a velo! :))

    Rispondi
    • Daniela
      27 febbraio 2018 at 11:19
      Permalink

      Ciao Giada, niente da fare noi celiaci troviamo sempre la soluzione :)

      Rispondi

Rispondi a giada Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>