Bignè di S.Giuseppe (Roma)

Proprio quelli che si trovano a Roma nelle pasticcerie per la festa del Papà. Quelli che sono stracolmi di crema e appena li mordi fai fatica a contenerla.

Io questa volta per la realizzazione ho usato il Bimby. Il mio modello TM21 è ormai il bisnonno dell’ultimo uscito, ma svolge egregiamente il suo compito.

La ricetta della pasta bignè è quella mia che utilizzo sempre per fare tutto, solo che la preparazione l’ho eseguita con il Bimby.  Anche la crema è stata cotta nel Bimby.

Adesso Vi spiego tutto

Bigne di S. Giuseppe 1

 

©Bignè di S.Giuseppe©

Per la crema che va preparata prima di tutto così avrà il tempo di raffreddarsi bene

  • 500 g di latte (anche senza lattosio)
  • 2 uova intere
  • 40 g di amido di mais *
  • 100 g di zucchero (o 120 se vi piace più dolce)
  • scorza di 1 limone
  • una punta di semini di vaniglia

Con il Bimby: tritate la buccia di limone con lo zucchero: vel. Turbo 20 sec.
Unite il latte l’amido di mais e le uova cuocere: dai 7 ai 10 minuti circa 9o° vel.4
Versatela subito dentro una ciotola di vetro, copritela con pellicola a contatto e lasciate raffreddare completamente
Senza Bimby: seguite il procedimento che trovate qui: Crostata con le fragole

P.s. La dose di crema potrebbe bastarvi giusta giusta, perché dentro i bignè si svuotano completamente. Poi è chiaro che la dose per ciascuno va a gusto personale :)

Per i bignè: con queste dosi se ne realizzano circa 18 – 20 di media grandezza

  • 93 g di acqua
  • 83 g di burro
  • 88 g presi dal mix per impasti lievitati (cliccate e vi si aprirà il link del mix: solo per la preparazione di questi bignè tagliate quegli 80 g di fecola previsti nel mix con l’amido di mais, quindi nel mescolare il mix fate: 40 g di fecola di patate e 40 g di amido di mais. Per comporre, quindi, gli 88 g procedere così: 61 g farina di riso* – 8,5 g fecola di patate* – 8,5 g amido di mais* – 10 g tapioca*)
  • 13 g di latte (anche senza lattosio)
  • 135 g di uova (sono circa poco meno di 3: per cui rompetele, sbattetele un pochino e pesatene 135 g)
  • 1 pizzico di sale

Con il Bimby: versare nel boccale il mix di farine/amidi, l’acqua, il latte e il burro 5 min. vel.1 100°
Trascorso il tempo unite dal foro del boccale e tutto in una volta il mix di farine e amidi: lavorare 30 sec. vel. 4-5
Fermate il Bimby e lasciate l’impasto dentro per 10 minuti così continuerà a cuocere. Durante questo tempo mescolate l’impasto a vel. 4 -5 ogni due minuti.

Adesso lasciate l’impasto dentro il boccale e aspettate che intiepidisca bene. Poi unite le uova sbattute in 4 volte a vel. 3: non vanno quindi versate tutte insieme, ma in circa quattro volte e prima di aggiungere il successivo dovrà essere bene assorbito quello precedente.

L’impasto è pronto e lo vedete nella prima foto: deve essere liscio, setoso e consistente

bigne

 

 

Senza Bimby: seguite il procedimento come è descritto qui: Pasta Bigné

Adesso siete pronti per friggere:
ponete sul fuoco dentro una pentola alta e stretta un litro scarso d’olio, fatelo arrivare alla temperatura di 180° circa (e mantenetelo stabile), prendete una porzione di impasto con un cucchiaino lasciatelo scivolare nell’olio. Vedrete che si gonfieranno piano piano e che si cuoceranno girandosi e rigirandosi da soli. Io ne cuocevo due alla volta, massimo tre e ci vogliono circa 10 – 12 minuti. Vanno cotti bene e prendere un colore uniforme senza parti più chiare, altrimenti dentro restano crudi e non si gonfiano completamente.

Sgocciolateli e fateli raffreddare.

Da freddi li riempite fino a farli scoppiare, i bignè qui a Roma sono pesantissimi, e li passate nello zucchero semolato.

Bigne S.Giuseppe Vuoto
I bignè vuoti sono leggerissimi (vedete in foto) e con la crema dentro diventano un tutt’uno di morbidezza.

Bigne di S.Giuseppe

Buona Festa del Papà! Io, al mio, mando un bacio lassù

Un abbraccio!

Olga

*gli alimenti contrassegnati dall’asterisco, per essere idonei al consumo, devono riportare sul pacco il claim “senza glutine” e/o “la spiga sbarrata”

Share

Ultime Ricette

Bigne di S.Giuseppe

Bignè di S.Giuseppe (Roma)

Proprio quelli che si trovano a Roma nelle pasticcerie per la festa del Papà. Quelli che sono stracolmi di crema e appena li mordi fai fatica a contenerla. Io questa volta per la realizzazione ho usato il Bimby. Il mio ...
Continua...
pane alla zucca interno

Pane alla Zucca e Semini cotto in Fornetto Estense

Il Fornetto estense o Fornetto con l’occhio è quel vecchio forno che usavano le nostre nonne e che cuoce i cibi sul gas. Andato in disuso alla fine degli anni ’60, è tornato di moda (da circa 10 anni); complice ...
Continua...
maritozzi

Maritozzi con Lievito di Birra

Nelle pasticcerie e nei Bar romani è una certezza trovare il Maritozzo con la Panna   un bel paninotto di forma allungata profumato e morbido tagliato a metà e talmente pieno di soffice panna montata che quando lo si mangia ...
Continua...
interni pinsa

Pinsa Romana Senza Glutine

Ed eccoci qui, inizia l’anno 2019 e Vi porgo tutti i miei migliori auguri affinché esso trascorra sereno per noi tutti, per me in particolare che ho vissuto gli ultimi due anni nel peggiore dei modi. E infatti, alla fine ...
Continua...
interno panini acqua frizzante

Panini al Lievito “Fujuto” (senza lievito) con acqua frizzante

E dopo le Ciabattine lievitate con l’acqua di governo della mozzarella, la ricetta la trovate QUI , abbiamo fatto una ulteriore prova usando come agente lievitante la semplice “acqua frizzante” per fare il pane, la focaccia già è stata fatta e ...
Continua...
interno fujuto 2

Ciabattine al Lievito “Fujuto” (senza lievito)

Ogni tanto mi riaffaccio. E’ un periodo molto complicato che dura da un po’, faccio quello che posso ed il tempo non mi basta. Tuttavia quando mi capita l’occasione realizzo qualche esperimento (in realtà ho tante foto e una miriade di ...
Continua...