Le Forme e i Sapori di Un Pane Bianco…


Qualche post fa… avevo inserito le foto (non tutte… alcune me le sono persa per strada, tra i vari computer che si sono avvicendati in questi anni) delle forme che avevo dato al pane realizzato con lievito madre senza glutine. Un impasto stabile che si lavora molto bene, dove sono piuttosto bassi i rischi che il pane collassi in larghezza: con l’esperienza empirica di questi anni ho appreso che il lievito madre fa molto bene alle nostre “capricciose” farine…

Tuttavia anche l’impasto con lievito di birra può essere manipolato agevolmente per dare forme carine al pane che non siano quelle a cui sembra condannarci la farina senza glutine (cioè quei panini tondi, umidicci, sempre uguali, che devi lavorare sempre nello stesso modo: p.es. ungendoti le mani e via… e che se non fai così non lievitano). Certo occorre stare attenti… perché è un impasto più delicato rispetto a quello con LM, soprattutto se è ottenuto a lievitazione diretta (cioè con l’uso di un rilevante quantitativo di lievito di birra e con lievitazione nell’arco massimo delle due ore): il fatto che sia delicato significa che occorre prestare attenzione soprattutto ai tempi della seconda lievitazione: i panini o la pagnotta non devono andare oltre lievitazione, altrimenti in forno si abbassano (collassano) e avremo pizzette… Continua a leggere

Pane degli Irriducibili… News


Pane degli Irriducibili, nome coniato in occasione della scrittura del primo ricettario dedicato al pane… si riferisce ad un pane preparato con farine naturali senza glutine e l’aggiunta di una gomma che le tenga un po’ insieme (vi ricordo che lo xantano lo usano nelle gomme da masticare: non è velenoso).
Gli Irriducibili sarebbero coloro che non hanno molto amore per le farine dietoterapeutiche di farmacia, perché oltre alle gomme sostitutive del glutine ci son dentro tante altre cosine: destrosio, sciroppo di glucosio, (alle volte) mono e digliceridi degli acidi grassi, metolose, lattosio, fibre vegetali, calcio… etc…
Dico la verità: a me questi ingredienti aggiuntivi non spaventano, perché verificandoli ci si accorge che li assumiamo già da anni in altri prodotti senza saperlo… e perché alla fine sono tutte cosine di derivazione naturale, ma tant’è… a vederli tutti lì in fila sulle etichette non nego che ci si impressiona…
Ecco perché in questi anni in parallelo si è cercato di osare anche la panificazione con mix di farine naturali creati da noi in casa…
Da sempre ci provo, dall’inizio della mia celiachia… solo che ho sempre trovato difficoltà nella lievitazione (pani umidi e pesanti identici a mattoni)… ecco perché mi son fermata al risultato ottenuto con il lievito madre e che trovate QUI
Ma… la prova con la Glutabye mi ha messo di nuovo in movimento… un sistema che non costringa ad usare per forza il lievito madre, bensì il lievito di birra anche se in piccole quantità…
Quella che segue è la prima prova… ma fissato il metodo (lievitazione a biga) e la quota di gomma da usare… ciascuno di noi può variare la miscela secondo i suoi gusti. Ad esempio: stavolta e di proposito non ho messo farina di grano saraceno, ma secondo me ci sta benissimo e rende il pane migliore in consistenza profumo e sapore. Allo stesso modo si può usare la farina di castagne, quella di mais, se ce l’avete quella di Teff, miglio, quinoa, etc…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere

Pollo E Patate Cuocipollo Verticale

Il pollo viene deliziosissimo come quello di rosticceria… croccante, ben cotto su tutti i lati… si sgrassa anche molto bene… peccato che io sotto ci abbia messo le patate, che son venute una bomba… in tutti i sensi 😛
Ma quando voglio fare la brava le cuocio a parte…

Pollo E Patate con Cuocipollo Verticale
Ricetta da me inserita su Cis il 1 marzo 2009

Continua a leggere

Eventi
Libri

Unknown

… dal 6 giugno 2010
marzo: 2011
M T W T F S S
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Networkedblogs
Pinterest Felix
Follow Me on Pinterest
Feed RSS