Frittelle del Luna Park

Nell’attesa di sistemare tutto per pubblicare la ricetta delle rosette soffiate, vi offriamo queste frittelle realizzate da Daniela con un impasto già presente sul blog anche per darvi una idea in più :)
Lascio parlare Daniela


“Questo il blog da cui ho preso l’idea Ricette dal mondo e niente di più facile da sglutinare :) visto che abbiamo già l’impasto ideale che è quello dei Panini al Latte che trovate QUI (cliccate e andrete alla ricetta)

Frittelle 2

Ho usato quindi l’impasto base dei panini al latte aggiungendo solo gli aromi, la buccia grattugiata di un limone  e una puntina di polvere di vaniglia.

©Impasto base al latte©

  • 280 g farmo fibrepan o Koilia da 1 kg in vendita al Todis (sono la stessa farina)
  • 220 g agluten (nuova confezione)
  • 50 g burro (morbido temperatura ambiente)
  • 60 g zucchero
  • 380 g latte
  • 90 g acqua (idratazione totale pari a 470 gr.)*
  • 10 g ldb secco o 20 g di quello fresco
  • un pizzico di sale

Ho versato  farina, lievito, zucchero, lievito di birra  e aromi (vaniglia e buccia limone) nella ciotola dell’impastatrice e ho fatto partire il gancio, pian piano ho aggiunto i liquidi (latte e acqua).

Dopo che la farina ha assorbito tutti i liquidi ho aggiunto poco per volta il burro e per ultimo il pizzico di sale. Una volta che l’impasto è ben lavorato, si presenta liscio e omogeneo, ho coperto la ciotola con la pellicola pronto per lievitare.

Dopo la prima lievitazione, per me circa 3 ore, con le mani ben unte ho rilavorato l’impasto formando 20 palline, le ho poggiate su una teglia con carta forno per la seconda lievitazione, durata per me circa 1 ora.

Nel frattempo che l’olio si riscaldava ho appiattito con le mani le palline dandogli una forma circolare e molto sottile.

A questo punto ho tuffato nell’olio bollente (uno alla volta è consigliabile) i dischi e  ho fatto cuocere le frittelle fino a doratura”.

Frittelle Luna Park

“La particolarità di queste frittelle è la parte bianca centrale :) e in una piovosa domenica d’autunno ho portato i colori e i suoni del luna park dentro casa.”


Un abbraccio!
da Olga e Daniela :)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

Pane con Mix Felicia Bio

Prova di pane con il mix Felicia Bio che qui a Roma trovo nei supermercati Carrefour.

Il pane viene buono di sapore anche se la mollica resta poco elastica e la crosta tendente al duretto.
Il vantaggio è che la farina, oltre ad essere un mix bio, non presenta tra gli ingredienti xantano e guar (e quindi può essere utilizzata da chi tra Voi, e non siete pochi, non li può consumare perché intollerante).

Ingredienti: amido di mais, farina di riso, fecola di patate, farina di mais, farina di sorgo, fibra vegetale, addensante: idrossipropilmetilcellulosa.

Pane Felicia Bio

 

@Pane con Farina Felicia Bio@

  • 500 g di mix Felicia bio per pane
  • 380 g di acqua
  • 200 g di li.co.li
  • 20 g di olio
  • 8-12 g di sale
  • semini misti per pane due cucchiai circa

Procedimento (il solito):

Versare nella ciotola della impastatrice la farina, aggiungere il licoli, azionare il gancio e pian piano unire l’acqua. Come vedete che l’impasto inizia ad amalgamarsi aggiungere l’olio a filo e per ultimo il sale. Lavorare bene l’impasto per almeno 5 minuti.

L’impasto si presenta morbido e nella norma dei nostri impasti, come devono essere affinché lievitino bene.

Fate lievitare dentro la ciotola stessa: nel periodo estivo con le alte temperature 200 g di licoli lievitano l’impasto in circa 4 – 5 ore

Come è pronto lievitato fate come al solito: spolverate il piano di lavoro con un misto di farina di riso e mais (sempre ottimo lavorare i nostri impasti sul tappeto di silicone) rigirare l’impasto nella farina delicatamente, spezzarlo in due parti (senza rilavorarlo) e farlo riposare il tempo che il forno vada a temperatura.

Qua trovate il video di come faccio di solito il pane (quello semplice), così vi viene più facile procedere: Pane Bianco Comune (cliccate)

Cottura: accendere il forno e portarlo a 250° con la pietra refrattaria dentro; attendere 40 minuti, infornare e subito abbassare a 220° per circa 10 – 12 minuti.

Trascorso questo tempo,  ancora abbassare a 200° e proseguire la cottura altri 25 – 30 minuti.

pane Felicia bio1

Un abbraccio!

Olga

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share