Pane per Tramezzini o Toast con Li.Co.Li

Di prove ne abbiamo fatte tante con varie farine ed in varie combinazioni, questa è quella che ci è piaciuta di più per consistenza, morbidezza e lievitazione.
Come al solito: le farine non sono né dosate né scelte a caso. Potete ovviamente cambiarle, ma il risultato non sarà lo stesso: provato.

La ricetta risale allo scorso autunno, alla buon’ora finalmente la pubblico :)

Pane intero

 

©Pane per Tramezzini con LI.CO.LI©

Le dosi di questa ricetta sono adatte ad uno stampo di dimensioni: 23.5cmx12.5cmx11cm.

Lo stampo da usare è quello con il coperchio.

Ingredienti

  • 290 g di Farmo Fibrepan o  Koilia nel pacco da 1kg
  • 90 g di Agluten (pacco da 1 kg)
  • 150 g di li.co.li (presi direttamente da frigo)
  • 172 g di latte
  • 113 g di acqua
  • 38 g di burro morbido temperatura ambiente o strutto se volete
  • 5 g di zucchero
  • 5 g di sale

Nella ciotola dell’impastatrice versare le farine il li.co.li e lo zucchero, mentre il gancio gira aggiungere a filo il latte e l’acqua.
Dopo l’assorbimento totale dei liquidi aggiungere poco per volta il burro e per ultimo il sale.
Quando l’impasto è diventato omogeneo trasferirlo dalla ciotola sul tappetino di silicone imburrato e con le mani ugualmente ben imburrate procedere con la pirlatura (molto importante per regolarizzare l’impasto ed eliminare le eventuali bolle d’aria presenti all’interno).
Al termine della pirlatura posizionare l’impasto dentro lo stampo ben imburrato (per comodità potete usare anche la carta forno), coprire con la pellicola e far lievitare fino al raddoppio in inverno circa 8 ore. Tuttavia le ore di lievitazione sono indicative, sono diversi i fattori che incidono come: temperatura esterna, li.co.li più o meno attivo.

A fine lievitazione chiudere lo stampo con l’apposito coperchio (ugualmente ben imburrato) e infornato a caldo, 180° per 40 minuti.
A cottura ultimata togliere il pane dallo stampo e mettere su una gratella per farlo raffreddare.
Questo pane è ottimo per preparare sia le tartine da antipasto che i tramezzini.
Parola di celiaci e non :)

©Pane da Toast©

Con la stessa ricetta sostituendo il latte con acqua e il burro con olio, si ottiene un pane perfetto per fare i toast:

  • 290 g Farmo fibrepan o Koilia da 1 kg
  • 90 g di Agluten (pacco da 1 kg)
  • 150 g di li.co.li (presi direttamente da frigo)
  • 285 g di acqua
  • 10 g di olio mais
  • 5 g di zucchero
  • 8 g di sale

Il procedimento resta invariato

fetta singola

 

I tramezzini :)

Tramezzini

 

La nostra tavolata di quella sera (era una sera di dicembre pre-natalizia) a cui avevano partecipato non celiaci i quali non si erano accorti che i tramezzini erano senza glutine e non solo i tramezzini 😉

tavolata

Un abbraccio a tutti e un grazie a Daniela a cui ho fatto fare e rifare questo pane mille volte 😛

tramezzini 1Olga

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

Focaccia al Grano Saraceno con Preparato Molino Rossetto

Quando vado al supermercato non manco mai di controllare il settore dei prodotti senza glutine, ormai l’offerta si è (per fortuna) ampliata e sempre c’è la possibilità di trovare prodotti nuovi.

Lo sapete bene che la distribuzione del nostro prodotto è particolare, non si trova tutto ovunque, ma sempre sparso. Da Carrefour ad esempio, almeno qui a Roma, io trovo le referenze del Molino Rossetto e tra le farine tutte naturali ho trovato questo preparato che farà molto piacere a chi (e siete in tanti) non può consumare mais e neppure gomme di alcun tipo. Pertanto l’ho preso e l’ho provato, può fare comodo sapere che esiste e che si ottiene una buona focaccia, saporita e morbida :)

Ingredienti: farina di riso, farina di grano saraceno, fecola di patate, sale.
Non c’è altro :)

Come al solito, quando il prodotto è a me sconosciuto, mi sono attenuta strettamente alle indicazioni riportate sul retro della confezione.

focaccia cotta

 

©Focaccia con Grano Saraceno©

  • 400 g di preparato Molino Rossetto (quindi tutto il pacchetto)
  • 350 ml di acqua tiepida
  • 30 g di olio extra vergine di oliva
  • 12 g di lievito di birra secco che troverete nella confezione

Versate l’acqua nella ciotola dell’impastatrice, scioglieteci dentro il lievito e poi aggiungete la farina.
Iniziate ad impastare ed unite l’olio, continuate a lavorare finché l’olio non è stato assorbito tutto e l’impasto si presenta liscio.

Ve lo anticipo: verrà quasi liquido, Voi non fateci caso e procedete

A questo punto lasciatelo dentro la ciotola e fatelo lievitare per 1 ora e mezza, vedrete che gonfierà bene.

Nel frattempo preparatevi a cuocerla e qui io ho seguito sempre le indicazioni date sul pacchetto: procuratevi due teglie delle stesse dimensioni. Una vi servirà per adagiare l’impasto e l’altra farà da coperchio, così:

teglie

 

Quando avete l’impasto pronto rivestite una teglia con carta forno e ungetela d’olio, versate delicatamente l’impasto che non si potrà toccare con le mani e aiutatevi a distribuirlo sempre con grande delicatezza con il dorso di un cucchiaio unto d’olio.
Condite con aghi di rosmarino, sale grosso e filo d’olio

focaccia cruda

 

ed incoperchiate con l’altra teglia.

Accendete il forno a 250° e quando arriva a temperatura infornate (io adagiando la teglia sulla refrattaria bollente) tenendola sempre coperta con l’altra teglia.
Cuocete a 250° per 15 minuti coperto e poi altri 10 minuti sempre a 250° stavolta senza la teglia di copertura.

La focaccia è molto buona, non resta bagnata, mantiene anche una certa elasticità e il grano saraceno non è invadente nel sapore.

Un abbraccio!

Olga

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share