Meringhe – Pavlova


La meringa:

sfatiamo il mito che sia uno dei dolci più difficile da realizzare!

Lista ingredienti cortissima vs  “cottura” lunghissima: queste sono le uniche regole.

 pavlova

Ingredienti per la meringa

  • Albumi
  • Zucchero semolato: il doppio del peso degli albumi

Ingredienti per farcire la Pavlova

  • 250 ml panna fresca da montare
  • 3 cestini frutti di bosco (fragole, mirtilli, more etc.) o altra frutta a piacere

Per realizzare questa pavlova di diametro 20 cm ho utilizzato 3 albumi; mi è rimasto un po’ di impasto per fare altre meringhette.

Gli albumi devono essere a temperatura ambiente per montare meglio. Iniziare a montare gli albumi fino a quando “scrivono”, girando la ciotola per facilitare l’operazione.  Come si può vedere dal video ho usato un semplice frullino, non è necessaria la planetaria.

Aggiungere lo zucchero a filo poco alla volta continuando a montare gli albumi.

Vedrete la meringa rassodarsi sempre di più e continuate fino a quando la vedete bella soda ma soprattutto lucida.

meringa

 

 

 

 

 

 

 

 

Passiamo ora alla formazione della meringa.

Se volete fare delle meringhette mettete l’impasto nella sac a poche e formate le meringhe come meglio vi piace ben distanziate tra loro sulla carta da forno tenendo conto che in cottura si gonfiano. In alternativa si possono fare anche delle noci con 2 cucchiaini. Se la meringa è montata a dovere non smonta e non cambia aspetto: come la disponete sulla carta forno così rimane.

Se volete realizzare la pavlova, disegnate un cerchio del diametro di 20 cm sulla carta forno. Disponete la carta forno capovolta su una teglia. Mettete l’impasto in una sac a poche con beccuccio a stella grande. Aiutandovi con il cerchio disegnato sulla carta forno, partendo dall’esterno disegnate una spirale fino ad arrivare al centro accostando i cerchi uno all’altro senza lasciare spazi. Terminata la base fate 2 cerchi sovrapposti uno all’altro lungo la circonferenza.

pavlova cruda                pavlova cruda particolare

Passiamo alla cottura: sarebbe meglio dire asciugatura. La meringa non viene cotta ma deve solo asciugare, non deve cambiare colore deve rimanere bianca. Se cambia colore è perchè è stata cotta con un forno aggressivo e spesso all’interno resta gommosa e non croccante. Quindi mettete la meringa in forno e accendetelo a 50-70 gradi. Lasciatela in forno per 4 ore o anche più.

Una volta asciugata la meringa si conserva anche 1 mese in una scatola di latta in un ambiente asciutto.

Per la farcitura, montate la panna (se vi piace potete aggiungere un paio di cucchiaini di zucchero ma non abbondate perchè la meringa è già molto dolce), mettetela in una sac a poche e riempite l’interno della meringa (tenetene un po’ per le decorazioni finali).

Sopra la panna versate i frutti di bosco e guarnite con un po’ di panna.

Questa è la mia versione, non metto tantissima panna e abbondo con i frutti di bosco; altri mettono molta panna, poca frutta e sopra una coulis di frutta. Quindi largo alla fantasia!

Un abbraccio :)

 

Lidia

Ciambelle al Vino dei Castelli

Il blog è vivo :) solo che per adesso di tempo ne ho pochissimo. Oggi sarà la nostra cara Maria ad offrirci le sue ciambelline al vino, lo sapete: noi (con tutti Voi) ormai da anni (ho iniziato sul web da quasi 11 anni e a me sembra ieri) siamo una grande famiglia :)

ciambelle al vino

Ciambelle al Vino dei Castelli

Useremo il bicchiere di carta da caffè come dosatore.

  • Ingredienti:
  • 1 bicchiere di zucchero di canna
  • 1/2 bicchiere di olio di semi di mais spremuto a freddo oppure evo molto delicato
  • 1 e 1/2 bicchiere di vino
  • 5 bicchieri di mix di farine naturali per crostate e biscotti (cliccate e andrete alla composizione del mix)
  • 15 nocciole tostate
  • 1/2 cucchiaino di semi di anice
  • 2g ammoniaca per dolci

Per prima cosa frulliamo insieme zucchero, nocciole e anice

Dentro una ciotola versiamo un bicchiere di vino, dentro lo stesso bicchiere versiamo l’olio fino ad arrivare a metà ed aggiungiamo altro vino fino ad avere il bicchiere pieno.
Versiamo la miscela di vino e olio nella ciotola e uniamo l’ammoniaca, mescoliamo e aggiungiamo lo zucchero con le nocciole e l’anice.

Date ancora una mescolatina e cominciamo ad aggiungere la farina, un bicchiere alla volta, l’impasto dovrà essere leggermente più morbido della frolla classica.

Mettiamo l’impasto nella pellicola e infiliamo in frigo per un’oretta.

Accendiamo il forno a 180°, dopodiché possiamo fare le nostre ciambelle, ungiamo il tappetino di silicone e le mani con poco olio, le passiamo nello zucchero semolato o di canna solo sulla parte superiore e inforniamo per una ventina di minuti. Io consiglio dopo 10 minuti di abbassare il forno a 160° perché le mie si erano colorate un po’ troppo :)

Il video della realizzazione


Grazie Maria! Un abbraccio a tutti e spero a prestissimo!

Olga

Eventi
Libri

Unknown

… dal 6 giugno 2010
febbraio: 2017
M T W T F S S
« Dec    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Networkedblogs
Pinterest Felix
Follow Me on Pinterest
Feed RSS