Minestra di riso ed erbette


Con l’avvicinarsi delle festività pasquali approfittate delle gite fuori porta per raccogliere un po’ di verdure di campo. Le erbette sono una pianta spontanea che si trova nei prati in primavera: il nome botanico è Silene vulgaris comunemente vengono chiamate erbette, sciopit (in triestino).  Da bambina per gioco schiacciavamo il fiore sul palmo della mano e si produceva un piccolo schioppo.

erbette

Si raccolgono solo le cimette prima che fiorisca e con esse si può fare un’ottima frittata come pure questa minestra.

Ingredienti dosi per 2 persone:

  • brodo vegetale (o di dado consentito)
  • una manciata di erbette
  • 1 patata media
  • 80 g di riso

Dopo aver lavato ben bene le erbette mettetele in una pentola con il brodo e la patata pelata e tagliata in 4 parti. Una volta cotta la patata toglietela dal brodo, schiacciatela con una forchetta  e quindi riversatela nella pentola. Aggiungete il riso (se non volete pesarlo fate come facevano le nonne: calcolate un pugno di riso a testa  per le mineste mentre 2 pugni a testa per i risotti). Una volta cotto il riso aggiungete un pezzettino di burro a fuoco spento.

riso erbette

Buon appetito e buona passeggiata!

:) Lidia

 

Minestra de Bobici


La minestra de bobici xe la minestra de formenton” ossia è la minestra di mais fatta con le pannocchie fresche.
E’ una minestra povera ma vi assicuro che è molto buona. Per realizzarla sono indispensabili le pannocchie da latte ossia quelle non completamente mature, quelle che normalmente si mangiano anche bollite. E’ una tipica ricetta istriana – triestina e me l’ha insegnata mia suocera Luciana che è triestina.

Si tratta di una minestra tipicamente estiva, da preparare con i fagioli freschi e le pannocchie di mais (anche queste fresche), visto che entrambi i prodotti arrivano a maturazione naturale nel mese di luglio.
E’ perfetta se gustata fredda e senza frullare una parte degli ingredienti: per mantenere la sua “freschezza estiva” – infatti – ha bisogno di rimanere liquida.

Quella che vedete in foto è nella sua “veste” autunnale, realizzata sempre con le pannocchie fresche che ancora si possono trovare al supermercato e frullando qualche mestolo con il minipimer per aumentarne la densità e quindi conferire “calore” alla minestra.

In definitiva, comunque, qualsiasi versione scegliate è sempre una minestra ottima ed originale per accostamento e consistenze e per di più nasce naturalmente senza glutine già da tradizione: è il classico piatto (e ce ne sono tantissimi) che mette tutti a tavola, celiaci e non, allo stesso identico modo :)

miniestra di bobici

Continua a leggere

Eventi
Libri

Unknown

… dal 6 giugno 2010
febbraio: 2017
M T W T F S S
« Dec    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Networkedblogs
Pinterest Felix
Follow Me on Pinterest
Feed RSS