Pandoro con Li.Co.Li

Eccolo qui :) l’alveolatura poco più minuta, ma ottimo, morbido e profumatissimo ugualmente senza sentore alcuno di acido.

pandoroli

Per questa preparazione è opportuno usare un Li.Co.Li rinfrescato da 24 ore

La ricetta base è sempre quella messa a punto l’anno scorso e che trovate QUInello specifico l’ultima con 441 g di Glutafin

Qui di seguito le variazioni per la realizzazione con il Li.Co.Li 

  1. La ricetta rimane uguale in tutto tranne che per l’acqua del poolish diminuita a 76 g e naturalmente l’aggiunta di 150 g di licoli divisi per due tra poolish e lievitino.
  2. Con un licoli attivo i tempi di lievitazione corrispondono a quelli con il lievito di birra.

Attivare il Li.Co.Li per la preparazione del pandoro 24 ore prima dell’inizio della lavorazione

Come ha fatto Daniela: “Per non attivare tutto il licoli ne ho prelevato dal barattolo solo 50 gr. e ho rinfrescato con le dosi di 65 g di acqua e 35 g di farina (metà riso metà mais) lasciato maturare a temperatura ambiente fino a che non sono comparse le prime bollicine. A questo punto ho prelevato i 75 g necessari e ho proseguito con la lavorazione. I restanti 75 g li ho lasciati nel barattolo rinfresco (sempre a temperatura ambiente) pronti da usare per il lievitino”.

pandoroli1

Un consiglio: lasciatelo riposare bene dentro lo stampo, anche più di 1 ora, più si asciuga e meglio è.
Eviterete che capovolgendolo ancora tiepido la base si schiacci.

Buon divertimento :) e sempre grazie a Daniela: ne ha preparati cinque quest’anno con il Li.Co.Li, per cui la ricetta è super testata 😉
Questo è quello fatto una settimana prima

pandoro li

Un abbraccio!

Olga

Share

Torta con le pesche


Prima che finisca l’estate vi lascio questa torta veloce con le pesche.

torta di pesche

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 160 g zucchero semolato
  • 200 g preparato per dolci Senzaltro
  • 1 bustina di lievito istantaneo per dolci
  • 50 g latte
  • 70 g burro
  • un pizzico di sale
  • 1 limone non trattato
  • 2/3 pesche dipende dalla grandezza
  • zucchero a velo a piacere

Sbattere le uova con lo zucchero fino a quando non diventano bianche e spumose. Aggiungere il latte, il burro precedentemente fuso, il pizzico di sale, la buccia di mezzo limone grattugiata e per ultimo la farina e il lievito entrambi setacciati per evitare la formazione di grumi.
Versare il composto in una teglia foderata di carta forno e inserire nell’impasto le fettine di pesca pelata che poi con la cottura verranno in parte inglobate nell’impasto.
Cuocere in forno a 175 ° per 45 min. Vale sempre la prova stecchino per verificarne la cottura.
Se volete potete spolverare la torta con zucchero a velo prima di servire.

torta di pesche fetta

Un abbraccio Lidia :)

 

Share

Insalata di riso


Per l’ultima gita al mare del mese di Agosto vi lascio la mia ricetta dell’insalata di riso. E’ ricca di verdure, semplice da preparare e veloce: si riesce a fare tutto mentre cuoce il riso.

insalata riso

Dosi per 4/6 persone

Ingredienti:

  • 350 g riso
  • 100 g piselli surgelati *
  • 100 g fagiolini
  • 100 g tonno sotto’olio sgocciolato
  • 140 g mais dolce sgocciolato*
  • 50 g cetriolini sott’aceto*
  • 60 g olive verdi denocciolate*
  • 50 g capperi sott’aceto*
  • 4  wurstel*
  • 150 g pomodoro fresco
  • 2 carote
  • 100 g formaggio emmentaler
  • 65 g prosciutto cotto a cubetti*
  • 2 uova
  • sale
  • olio d’oliva qb

Fate cuocere contemporaneamente il riso con i piselli e i fagiolini: quindi mondate, lavate e tagliate i fagiolini a pezzettini di circa 1 cm e metteteli in acqua fredda con i piselli e un po’ di sale.

Appena raggiunto il bollore versate  il riso e portatelo a cottura: deve essere al dente.

Mentre cuoce il riso, fate bollire le uova che devono diventare sode e cuocete per 5 minuti i wurstel in acqua bollente.

In una terrina molto capiente versate il tonno sgocciolato e ridotto a pezzetti, i cubetti di prosciutto cotto, il mais dolce ben sgocciolato, i cetriolini tagliati a rondelle, le olive verdi tagliate a metà, i capperi ben sgocciolati, il pomodoro tagliato a pezzetti come pure le carote, il formaggio, le uova sode e i wurstel.

insalata riso ingredenti

Scolate il riso, sciacquatelo abbondantemente sotto l’acqua fredda in modo da eliminare tutto l’amido e fermare la cottura e quindi versatelo nella terrina.

Condite con dell’olio extra vergine d’oliva qb.

Se avete a disposizione anche una zucchina piccola e tenera (non più lunga di 10/12 cm) mettete anche quella, cruda e tagliata a dadini. Al posto del pomodoro vanno bene anche i pomodorini ciliegina tagliati a metà.

Per esperienza personale ho visto che questi ingredienti sono i più graditi, il sapore non è così acido come quando vengono usati i preparati già pronti per condire il riso e si usano anche le verdure fresche ricche di vitamine.

Buon pranzo!

Un abbraccio Lidia :)

 

*I prodotti contrassegnati, per essere idonei al consumo dai celiaci, devono essere certificati senza glutine con la presenza in etichetta del simbolo della spiga sbarrata o del claim “senza glutine” o essere inseriti nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia.

Share
Eventi
Libri

Unknown

aprile: 2017
M T W T F S S
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Networkedblogs
Pinterest Felix
Follow Me on Pinterest
Feed RSS