Sono un po’ il mio pallino i crackers… provo e riprovo cercando una fragranza (a quanto ho capito) difficile da replicare a casa anche per i glutinosi.
Questi che vi propongo sono veramente deliziosi, sono più croccanti che friabili, ma sono davvero buoni… prova ne è che mia suocera li ha mangiati con piacere (quelli industriali non li mangia di solito) malgrado alla sua età la masticazione non sia proprio agevole…
Insomma… fatti ieri mattina, sono quasi finiti, così ho la scusa per farli di nuovo e vedo di perfezionare qualcosa qua e là.
Ad ogni modo ho capito che fondamentali sono lo spessore e la cottura, se queste due cose non si azzeccano possono rimanere morbidi o al contrario diventare duri.

©Crackers al sesamo©

  • 200 g di Glutafin select
  • 50 g di glutafin select fibre (ma potete fare tutta glutafin bianca)
  • 90 g di Mix B
  • 160 g di acqua
  • 5 g di sale
  • 4 g di bicarbonato di ammonio (ammoniaca per usi alimentari, si trova in bustine al supermercato)
  • 5 cucchiai di olio
  • semi di sesamo a piacere

allora… mescolate tutti gli ingredienti secchi poi unite quelli liquidi ed  impastate il tutto, meglio se con una impastatrice.
Otterrete un impasto solo poco appiccicoso, ma non appena lo poserete sul piano di lavoro ben infarinato lo lavorerete perfettamente, sarà facile da stendere.
Prendete piccole porzioni di impasto e fatele passare nel rullo della macchinetta stendipasta come se doveste realizzare delle lasagne o le chiacchiere di carnevale:
2 volte al primo scatto
1 volta al secondo scatto
1 volta al terzo scatto

bucherellate la sfoglia, ritagliate i crackers della forma che preferite, posizionateli in teglia sulla carta da forno e spennellateli con olio e cospargete di sale o meglio fior di sale (io però non li ho salati).

Cuocete a 180° in forno già caldo per 7 – 10 minuti, ma controllate spesso: non devono essere bianchi, bensì piuttosto scuretti, ma non bruciati, in questo modo sono gustosi e croccanti.

Ah! Nel corso della giornata sono migliorati… io li conservo dentro un sacchetto per congelare, ben chiuso da un nodo…

Per darvi un’idea: devono essere appena più scuretti di quelli che vedete in foto in primo piano

Crackers Al Sesamo Senza Glutine
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:         

6 Commenti in “Crackers Al Sesamo Senza Glutine

  • 13 settembre 2010 at 14:41
    Permalink

    Sono perfetti, mancano solo i forellini al centro e sembrano quelli comprati; brava Olga. Cerca di non mangiarteli tutti!?!

    Bacettini da me e Davide

    Rispondi
  • 13 settembre 2010 at 14:43
    Permalink

    Gioia, io li ho già fatti ma non postati perchè il risultato era pietoso (non ricordo nemmeno con quali farine)…ma questi…questi meritano un premio perchè sono perfetti! in più ho le farine che servono e what else??? VANNO FATTI
    bacioni e bravissima

    Rispondi
  • 14 settembre 2010 at 0:20
    Permalink

    bellissimi questi!
    ma avevi già pubvblicato dei cracker al sesamo, fatti con la pasta madre o sbaglio?

    questi però mi sembrano venuti ancora meglio!

    Rispondi
  • 14 settembre 2010 at 5:52
    Permalink

    In effetti i crackers sono un rompicapo (vorrei tanto capire che ci mettono in quelli industriali).
    Li ho fatti diverse volte:

    1) quelli con il lievito madre o di birra sono buoni appena fatti, poi perdono… e ti ricordi bene Gaia :-) poi metto la ricetta anche qui

    2) questi con l'ammoniaca sono quelli che riescono meglio, i pochi rimasti sono ancora croccanti e buoni!

    @Simo: fammi sapere!

    Un bacione a tutte ragazze e grazie sempre per l'affetto :-)

    Rispondi

Rispondi a Felix Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>