Idea Picnic di Pasquetta? Facile facile e saporita? Una bella Torta salata allo yogurt: una ricetta che allora avevo trovato sul bellissimo blog di Gata (pioniera delle foodbloggers gluten free)

Con queste dosi munitevi di una teglia da 22 – 24 cm

Ricetta realizzata su Cucinainsimpatia il 12 ottobre 2008

  • 3 uova intere
  • 1/2 vasetto di olio extra vergine di oliva
  • 1 vasetto di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 vasetto di yogurt naturale
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 3 vasetti di farina Mix it! DS (mi raccomando usate una farina per dolci che è più leggera)
  • 1 bustina di lievito in polvere per torte salate (come da prontuario Aic)

Ripieno secondo ciò che vi piace: pomodori, mozzarella, prosciutto cotto….

Svuotare il vasetto di yogurt, lavatelo e asciugatelo. Vi servirà da misurino.
Montate le uova con l’olio. Aggiungete lo yogurt, il formaggio grattugiato, il sale, la farina setacciata e infine il lievito.
Rivestite la teglia con carta forno e versate metà del composto.

Farcire a piacere, vi riporto alcuni esempi di Gata: ricotta salata-spinaci-prosciutto cotto; mozzarella-pomodori-prosciutto cotto olive; tonno-capperi-mozzarella e pomodorini; pollo-mais-peperoni…
Ricoprite con l’altra metà del composto, spennellate con un goccio d’olio e infornate a 160° per 35 min.
Torta Salata allo Yogurt
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                 

23 Commenti in “Torta Salata allo Yogurt

  • 22 aprile 2011 at 5:40
    Permalink

    Ciao Felix!
    Cercavo proprio un'idea nuova per qualcosa da portare per un pic-nic con amici… et voilà!
    L'idea mi piace molto: è originale!
    PS: Mi piace il restyling del blog…!
    Baci!!!

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 6:04
    Permalink

    Ciao, sarà buonissima e altrettanto quando en se la imbottirai, io l'avrei fatto di certo…Auguri per una serena Pasqua…ciao.

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 7:01
    Permalink

    sai che è proprio un'idea ganza questa? io la torta allo yogurth la faccio sempre, la versione salata mi ispira assai…

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 8:10
    Permalink

    Da Gata ho imparato un sacco di cose…peccato non scriva più. Questa torta salata però me l'ero persa. Copio e incollo anche se il pic-nic di pasquetta lo farò al lavoro.
    Un abbraccio

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 8:50
    Permalink

    Che buona tesoro, ti è venuta bellissima!!!
    Bravissima!! E' vero, Gata ci ha dato tante ricette stupende!!
    Un bacione tesoro e buon venerdì santo!!
    M.Luisa.

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 9:13
    Permalink

    Che meraviglia una torta salata allo yogurt! Ci proverò sicuramente

    P.S. Bellissimo nuovo look 😉

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 10:57
    Permalink

    io quando leggo 'torta' mi illumino….poi scopro che e' salata…poi leggo yogurt…mmm devo dire che sono assolutamente incuriosita!
    brava
    ottima idea da pic nic
    andrea

    Rispondi
  • 22 aprile 2011 at 12:24
    Permalink

    Peccato non poterla fare per questa pasquetta… ma alle prime scampagnate la provo!
    P.s. Mi piace il nuovo blog! 😉

    Rispondi
  • 22 maggio 2011 at 16:38
    Permalink

    Ciao Olga!

    E' la seconda volta che provo questa torta, ma mi viene praticamente una frittata.

    La prima volta ho usato come ti ho già detto il lievito non istantaneo che comunque è per torte salate, la seconda volta ho usato quello istantaneo pane degli angeli.

    La cottura l'ho fatta con forno statico a 160°. Non so se potrebbe essere la cottura, magari ha poca spinta per lievitare?

    In compenso ho fatto il pane con LB con mix con glutafin, buonissimo!!!! Quindi erano i tempi di lievitazione che sbagliavo!

    Baci!!!

    Rispondi
  • 22 maggio 2011 at 16:44
    Permalink

    Mi sembra molto strano… perché in realtà è come una torta dolce (dove manca lo zucchero, elemento da non sottovalutare) una cosa vorrei sapere: non ti lievita e quindi ti resta un mattone (l'impasto cioè sembra crudo) oppure ti lievita, ma ti resta bassa? Se fosse come nel secondo caso prova con una teglia dal diametro più piccolo (tipo 22 cm).
    Altrimenti aggiungi 1 uovo in più… oppure togli 1 vasetto di farina… prova ad aumentare la temperatura a 175°, ma di solito per queste preparazioni la temperatura bassa è un vantaggio, perché gli consente di lievitare con calma…

    Rispondi
  • 23 maggio 2011 at 6:46
    Permalink

    Buongiorno!
    La torta mi è rimasta un mattone crudo, non si muove affatto, o meglio ieri sembrava che cuocendo lievitasse appena, poi una volta tolta dal forno si è abbassata totalmente! Anche io ho pensato ai liquidi, magari aggiungere un pò di acqua e latte?!
    Ho dimenticato di dirti che ho fatto anche la torta di mele, quella a forma di cuore con il bimby, buonissima!
    Presto proverò di nuovo questa e ti farò sapere, nel frattempo se ti vengono in mente nuovi consigli dimmi pure!!!
    Buona giornata!

    Rispondi
  • 23 maggio 2011 at 7:20
    Permalink

    Sì prova ad aggiungere 1 vasetto di latte… meno male che la torta di mele è riuscita! Un bacione :)

    Rispondi
  • 19 maggio 2012 at 10:09
    Permalink

    Io l'ho fatta con sola farina di riso, sia integrale che normale era buonissima. Io non amo molto le farine di farmacia perchè contengono troppe "porcherie" come dico spesso al mio bambino.

    Rispondi
  • 19 maggio 2012 at 10:15
    Permalink

    Meglio così, anche io di solito per queste cose uso le naturali, SEMPRE, ma se non me le trovo uso il Mix it DS che e solo farina di riso, fecola e farina di semi di carrube. Indico sempre la farina usata per correttezza verso l'utenza, visto che rendono tutte in modo diverso, e' giusto che la foto corrisponda esattamente a cio' che ho pasticciato in casa 😉

    Rispondi
  • 16 maggio 2013 at 15:18
    Permalink

    Ciao!
    Ho un dubbio su queste ricette, tipo muffin salati cake salati …si tengono per il giorno dopo o li devi fare al momento?
    Grazie
    Rossella

    Rispondi
  • 24 novembre 2014 at 10:57
    Permalink

    buongiorno sempre una scoperta seguirti…
    avevo una domanda: se sostituissi lo yogurt con il kefir o ricotta di kefir e magari il i ero di kefir al posto del lievito…dici che è troppo?
    oppure: ricetta originale ed inserire il siero di kefir al posto del lievito…si può fare? se si, in che misura?

    Rispondi
  • 26 marzo 2016 at 10:57
    Permalink

    Ciao Felix!
    Volevo fare questa bella focaccia oggi, ma ho una perplessità sul lievito…
    Il lievito per torte salate é quello istantaneo? Posso usare in alternativa quello secco per pane? Altrimenti mi suggerisci una marca per questo tipo di ricetta? Sul prontuario ho trovato solo il lievito della s.martino per torte salate…

    Grazie!
    E intanto…auguri di buona Pasqua!

    Rispondi
    • Felix
      26 marzo 2016 at 11:52
      Permalink

      Ciao Brunella :) si è quello istantaneo, devi considerare questa ricetta come una torta sette vasetti salata.
      Se intendi usare quello di birra secco, non puoi infornarla subito, devi lasciarla riposare almeno un paio d’ore prima di cuocerla. In prontuario altrimenti c’è, consentito, anche il lievito istantaneo Pizzaiolo della Pane Angeli.
      Auguri a te cara :)

      Rispondi
      • 28 marzo 2016 at 11:54
        Permalink

        Ciao Felix!
        Come al solito sei stata disponibilissima! Ti ringrazio per le dritte!
        Ho avuto un ottimo risultato con il lievito istantaneo per salati (in effetti mi ero sbagliata, nel prontuario ce ne sono di diverse marche!) e la nutrifree per dolci! La focaccia era deliziosa!!! Grazie per il vostro lavoro!!

        Rispondi

Rispondi a kikka Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>