Sono in fase sfoltimento piantina di basilico… altrimenti non cresce bene… ho raccolto 50 g di foglioline… ho cercato una ricetta per il mortaio qui e mi son lanciata.

Gli ingredienti non sono liguri, ma il pesto è venuto ottimo… un profumo straordinario, ne sono così orgogliosa che mi sembra di essere l’alchimista che è riuscita ad ottenere l’oro dalla roccia e ora rimiro continuamente il contenuto del vasetto.

Pesto Genovese

50 g di foglie di basilico
1 cucchiaio di pinoli
qualche granello di sale grosso
2 agli
6 cucchiai di grana o parmigiano grattugiati
2 cucchiai di pecorino (avevo il romano)
1/2 bicchiere di olio

Ho prima schiacciato l’aglio con i grani di sale, poi ho aggiunto un po’ alla volta le foglie di basilico (che avevo molto delicatamente lavato e asciugato, senza rompere le foglie). Il basilico non va pestato in modo aggressivo ma schiacciato facendo roteare il pestello sulle pareti del mortaio.
Quando vedete che comincia ad uscire del liquido verde unite i pinoli e continuate a lavorare. Unite i formaggi, lavorate il tutto ancora un po’ e nel mentre unite l’olio a filo.

Per dovere di cronaca vi faccio vedere il mortaio sporco… a conferma che non ho usato il frullatore 😛

ne è uscito un solo vasetto da 150 g, poco (direte) ma ne vale la pena!

Pesto Genovese al Mortaio
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>