Pane americano… dove cottage sta per formaggio tipo Jocca (ed io quello ho usato), dill per aneto…
Ho riadattato senza glutine la ricetta trovata qui, e poi ho trovato questa probabilmente più fedele.
Fatto sta che il pane è delizioso! Alla prossima ci aggiungo anche un cucchiaino di cipolla disidratata, ma senza è ugualmente ottimo, morbido e profumato.
Sempre “lodi lodi lodi” alla macchina del pane…
Foto (come al solito) scattata al volo… mentre stavo preparando la cena… non sapevo dove poggiarlo è finito sulla griglia… 😛

Cottage dill bread gluten free

  • 225 – 230 g di acqua (attenzione che l’acqua rimane variabile, perché dipende da quanto sono asciutti i fiocchi di latte; i miei lo erano)
  • 70 g di latte 
  • 170 g di formaggio Jocca (sta in prontuario)
  • 25 g di olio 
  • 450 g di mix per pane senza glutine nella variante Glutafin
  • 15 g di zucchero
  • 6 g di sale
  • 5 g di aneto secco (io lo trovo da Ikea reparto cibi)
  • 1 cucchiaino di cipolla disidratata (ma io non l’ho messo)
  • 10 g lievito di birra fresco

Inserite dentro al cestello della mdp gli ingredienti, nell’ordine dato in ricetta. Il lievito meglio scioglierlo nell’acqua tiepida, quindi mettete il sale solo alla fine sopra a tutto.
Impostate pane bianco (programma base) crosta scura.

Cottage Dill Bread Gluten Free
Stampa&Invia...
Condividi:
Share
Taggato in:         

7 Commenti in “Cottage Dill Bread Gluten Free

  • 10 settembre 2010 at 7:51
    Permalink

    mi sa che provo a rifarlo subito!
    dalla foto sembra molto invitante

    senza aneto che non ce l'ho… cambierà molto il sapore?

    ciao ciccia

    Rispondi
  • 10 settembre 2010 at 8:16
    Permalink

    ma che bellino questo pane!

    dev'essere molto profumato e morbido.

    e poi il mix variante glutafin mi piace un sacco. devo consumare delle scorte di pandea che avevo, ma d'ora in poi comprerò glutafin al suo posto.

    Rispondi
  • 10 settembre 2010 at 11:11
    Permalink

    Aspetto ottimo: sembra sofficissimo!
    Ieri ho coprato il tuo libro…bellissimo!!! Voglio provare tutte le ricette!!!

    Rispondi
  • 10 settembre 2010 at 12:44
    Permalink

    Di certo avrà un sapore più uniforme Vale, ma buono comunque!

    Gaia io la Glutafin non la mollo più da quando l'ho provata la prima volta (è più buona senza dubbio), solo che contenendo lattosio purtroppo non va bene per tutti.

    Benvenuta Jelly! Grazie 🙂
    Brava come sei ti riusciranno perfettamente!

    Grazie a tutte ragazze 🙂

    Rispondi
  • 10 settembre 2010 at 14:42
    Permalink

    oooh ma allora anche le maghe del pane senza glutine usano la macchina del pane!!!! Ho comprato e ne trarrò sicuramente insegnamento! Buon week-end a tutte!

    Rispondi
  • 10 settembre 2010 at 15:06
    Permalink

    @Roberta: ti dirò di più… io senza la mdp mi vedo persa. La comprai praticamente subito all'indomani della diagnosi di celiachia e senza non avrei capito nulla di questi impasti.

    @Simonetta: vedi come ti trovi con questo

    125 g di farina di riso (250 g)
    63 g di maizena (126 g)
    63 g di fecola di patate (126 g)
    40 g di latte in polvere (50 g)
    5 g di xantano (20 g)
    5 g di guar (io ho provato senza guar, aumentando lo xantano a 10 g ed è venuta bene lo stesso)
    1 cucchiaio e 1/2 di olio (3 cucchiai)
    tra i 180 – 200 g di acqua (430 ml di acqua)
    tra i 150 – 180 g di lievito madre (360 g di LM)
    1 cucchiaino di zucchero (2 c)
    1 cucchiaino e 1/2 di sale (3 c)

    trovi come lievito il lievito madre, perché gli giova moltissimo, molto meglio per queste farine naturali rispetto al lievito di birra, non c'è paragone (tra parentesi è segnata la dose doppia).

    Grazie ragazze 🙂

    Rispondi

Rispondi a roberta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.