Con due piccole radici di zenzero fresco realizzai un secondo piatto, uno di quelli che piacciono a me: pollo in bocconcini saltato in padella (meglio il wok) con le verdurine… e ancora di fagiolini freschi se ne trovano
Liberamente tratta (e mooolto modificata) dal blog Fiordizucca  

Pollo allo zenzero e zafferano
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 20 gennaio 2007

  • 500gr di petto di pollo,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 limone,
  • 2 cucchiai di zenzero grattugiato,
  • 1 pizzico di cannella,
  • 1 bustina di zafferano,
  • salsa di soia (anche se alcuni sostengono che TUTTI i tipi di salsa di soia vanno bene, io non mi fido. Fate come me comprate solo quella del tipo TAMARI e non del tipo SHOYU che invece contiene sciroppo di frumento. Purtroppo questo secondo tipo è l’unico in vendita nei supermercati es. kikkoman, mentre il primo tipo lo vendono nelle erboristerie o da Naturasì).
  • 300 g. di fagiolini
  • olio, sale

Tagliare il petto di pollo a dadini e metterlo in una terrina con il succo di limone, lo zafferano, lo zenzero, la cannella, un pizzico di sale e 4 cucchiai di salsa di soia. Lasciare marinare per almeno 3 ore (potete prepararla il giorno prima). Io il sale non l’ho usato affatto, perchè la salsa di soia è già piuttosto salata.
Pulire i fagiolini e farli sbollentare 5 minuti.
In una padella tipo wok mettere un po’ d’olio e far soffriggere l’aglio tritato a pezzettini e i fagiolini per 5 minuti
Le verdure non si devono cuocere completamente ma devono rimanere croccanti.
Mettete le verdure da parte in un piatto e aggiungete un po’ d’olio nel wok. Fate riscaldare e rosolate il pollo (scolato dalla marinata quel tanto che basta) aggiungendo salsa di soia quanto basta.
Il pollo deve rosolare per una decina di minuti e cuocere bene al suo interno.
Quando il pollo si sara’ rosolato, passarlo insieme nella padella con i fagiolini aggiungendo altro olio e soia (se lo ritenete necessario). Io non l’ho fatto, perchè l’intingolo che si era formato mi è sembrato sufficiente.

E un nastro rosa…

Pollo allo Zenzero e Zafferano
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                         

6 Commenti in “Pollo allo Zenzero e Zafferano

  • 18 ottobre 2010 at 5:27
    Permalink

    Adoro…e dico ADORO lo zenzero… giusto l'altro giorno ho rimpilzato la mia scorta zenzerosa con radice fresca…il pollo non mi manca…evvai! :)
    bacioni

    Rispondi
  • 18 ottobre 2010 at 6:48
    Permalink

    Grazie mille per la risposta!(maritozzi di mosto)

    Hai confermato quello che pensavo! Ora seguono alcune domande…:)

    Non riesco a reperire la farina Agluten, se la sostituissi con la Pandea? O sennò data l'esperienza consigliami tu!

    Per preparare il lievito madre, ho visto quello con le mele per bioche, in questo caso data la ricetta me lo consigli invece di fare quello per pane?

    Ovviamente nel mix è bene utilizzare il latte in polvere?

    Ho comprato il tuo libro e ieri sono riuscita (il tempo non è mai a sufficienza!) a preparare le piadine…veramente buone e piaciute a tutti…anche coloro che di solito trovano 1.000 difetti hanno fatto i complimenti!

    Rispondi
  • 18 ottobre 2010 at 8:13
    Permalink

    Un bacione a te Terry!

    Buongiorno Chiara! Non sarà proprio la stessa cosa, ma puoi sostituire quella quota di agluten con la Pandea sì (quindi metterai solo Farmo e Pandea).
    Sarebbe indicato il lievito madre alla mela che potrai poi convertire (se vuoi) in quello per pane, ti basterà rinfrescarlo anche con farina di mais senza più mettere la mela 😉
    Se ci aggiungi il latte in polvere è meglio, è un aiuto in più

    E per le piadine sono contentissima! :)
    Grazie Chiara!

    Rispondi
  • 18 ottobre 2010 at 10:22
    Permalink

    Ottimo il pollo cucinato così.. Grazie di aver ricordato quanto sia importantela prevenzione epr noi donne.. smack e buona giornata .-)

    Rispondi
  • 18 ottobre 2010 at 22:41
    Permalink

    Slurp e ancora slurp!Ma sai che potrebbe piacere anche a quella peperina di mia figlia che in questo periodo mi sta facendo sudare sette camicie… su diversi fronti, ci mancavano pure i denti (seppure abbia appena compiuto cinque anni, ha già perso due denti… precoce mannaggia, speriamo che con le crisi adolesceziali sia meno precoce…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>