… che non è il filosofo greco :), piuttosto ho tratto la ricetta da un bellissimo libro: “La Cucina di casa mia” di Zenone Benini scritto nel 1958.
Zenone Benini, toscano doc, è stato anche ministro dei lavori pubblici nel 1943 ed ha concluso la sua vita a Castiglion della Pescaia, come insegnante di matematica.
Non c’è elenco di ingredienti, piuttosto dice: “prendete un…” “fate…” etc… tuttavia è facile da usare.

Così scrive nell’introduzione (ne riporto un pezzetto piccolissimo):

… E’ un’opera bella e piacevole ch’io mi accingo a compiere, un’opera di pace e poesia
Che la gente torni a mangiar bene, che le donne la smettano di sciattar le vivande. E tutti diventeranno più buoni, più allegri, più ottimisti.
Lo “Sputnik” che gira intorno alla Terra mi sbalordisce; ma un pollo di campo che gira davanti alla fiamma m’innamora…

Sformato di Cavolfiore
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 24 gennaio 2009
Io ho pesato gli ingredienti

  • 800 g di cimette di cavolfiore
  • besciamella senza glutine
  • 3 uova (o 4 dipende dalla grandezza)
  • 3 cucchiai colmi di parmigiano
  • sale, pepe e noce moscata

Preparare una besciamella soda e fatela raffreddare. Il Benini dice di prepararla con 75 g di burro, tre cucchiai di farina e latte q.b. per una besciamella soda.

Nel frattempo lessare le cimette di cavolfiore, appena cotte schiacciarle con una forchetta, l’autore sconsiglia di frullarli, altrimenti secondo lui vien fuori un impiastro.
Se notate che il cavolfiore è un po’ acquoso, fatelo asciugare un attimo in padella con una noce di burro.
Sbattere le uova con il parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata.
Amalgamare la besciamella al cavolfiore, poi unire il composto di uova.
Imburrare uno stampo a ciambella (io ho usato un Pirex A Ciambella) e cospargerlo di pangrattato.
Distribuire il composto e infornare per 1 ora a fuoco moderato (che io ho interpretato in 175° )

Eccolo, gonfio gonfio, appena sfornato
Ottimo tiepido, è delicatissimo e morbido.

L’autore consiglia di accompagnarlo anche con una semplice salsa di pomodoro. E indica la stessa preparazione anche per altre verdure: fagiolini, bietole, spinaci, sedani e carciofi… così se non vi piacciono i cavolfiori potete provare lo stesso 😉

Lo Sformato di Cavolfiore secondo “Zenone”
Share
Taggato in:             

2 Commenti in “Lo Sformato di Cavolfiore secondo “Zenone”

  • 11 dicembre 2010 at 7:17
    Permalink

    Buongiorno!! :) Questa è una ricetta con i fiocchi! A me piace molto il cavolfiore, quindi me la segno!!! Buon week end!!

    Rispondi
  • 11 dicembre 2010 at 9:05
    Permalink

    Questa ricetta sarà da leccarsi i baffi.
    Olga, hai un modo di presentare le ricette che mi piace moltissimo.

    Buon fine settimana e bacioni da me e Davide

    Rispondi

Rispondi a Tiziana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>