Trovate questa gustosa ricetta anche qui. E’ una preparazione semplice e molto buona… nulla vi vieta di aggiungere anche del guanciale, della pancetta o della salsiccia a tocchetti 😉

Dsc01715
  • 1 Cavolo verza
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 pomodori pelati
  • peperoncino
  • olio e sale q.b.

Lavare e tagliare la verza.
Rosolare aglio con olio e peperoncino, aggiungere i pomodori spezzettati e la verza.
Coprire e cuocere lentamente aggiungendo un bicchiere d’acqua.
A cottura ultimata salare e far rapprendere, scoprendo la pentola.

Verza Stufata
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:             

10 Commenti in “Verza Stufata

  • 29 gennaio 2011 at 8:53
    Permalink

    Adoro la verza e se la pubblicavi prima potevi partecipare al Challenge di Menù Turistico…
    Baci

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 9:39
    Permalink

    Buongiorno!

    Vorrei provare a fare quelli che da noi si chiamano arancini o limoncini, ti scrivo la ricetta e aspetto un tuo consiglio sul mix di farine da utilizzare ed eventuali varianzioni!

    2 uova,
    25 gr lievito di birra,
    1 cucchiaio mistrà,
    1 pizzico sale
    1 bicchere di latte,
    1 hg burro,
    farina qb (bella questa indicazione eh!?)

    Si sciglie il burro e si impasta tutto. Si stende la sfoglia e si mette abbastanza zucchero e grattugia di limone e arance, quindi si arrotola tipo tagliatelle e si tagliano le rondelle pronte da friggere in olio caldo.

    Attendo suggerimenti!

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 10:24
    Permalink

    WAW, ecco da dove proveniva il profumino che si sprigionava dallo schermo del mio pc… buoooona.

    Bacini da me e Davide

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 11:00
    Permalink

    quanto mi piace..io ci aggiungo miseramente
    i wurstel….bravissima!
    baciotti
    Enza

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 12:40
    Permalink

    Ciao Felix, ho appena mangiato le orecchiette con la verza e salsiccia, ti dirò che le mangio anche crude (anche ello 😉 fanno tanto bene, buon fine settimana.

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 15:09
    Permalink

    Anche noi la facciamo, ma leggermente diversa,: senza pomodoro e ci aggiungiamo anche i capperi e qualche oliva! Proveremo anche la tua!
    Buon fine settimana!
    Alda e Mariella

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 18:25
    Permalink

    Grazie a tutte ragazze :-)
    @ Chiara: prova ad usare il mix per pane e attieniti alla ricetta: aggiungine quanto basta, solo che tu devi regolarti affinché ti venga appiccicosetto non troppo, ma nemmeno troppo sodo (altrimenti non lievita bene)
    Togli un uovo, aumenta il latte in proporzione, e porta il burro a massimo 70 g

    @ Ste: io sono un disastro a seguire contest, raccolte e simili e poi mi creo il problema dell'attualità della ricetta: molto spesso si richiede che sia di nuova pubblicazione e le mie quasi mai lo sono (infatti specifico la data di prima pubblicazione per correttezza)…

    @ Gegè: ma grazieeee! Arrivo subito a ritirare il premio! Grazie!

    Un buono e sereno fine settimana a tutte voi! :-)

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 18:49
    Permalink

    Ciao!

    Ho provato oggi a fare le chiacchiere. Ho usato il mix di farine con fecola, amido di mais, farina di riso e ho steso la sfoglia a mano perchè non ho ancora la macchina per stendere la pasta, ma provvederò presto a comprarla!

    Sono venute molto buone, solo che voglio provare a fare la sfoglia più fina e vedere se vengono più croccanti, anche se una volta fredde la croccantezza tutto sommato c'era!

    Con lo stesso impasto ho provato a fare i limoncini. Buoni anche questi, ma voglio provare a farli mettendo più grattugia perchè si sentiva poco e facendo anche in questo caso la sfoglia più fina per renderli più croccanti. Poi li farò seguendo anche il tuo suggerimento!

    Ai voglia a mangiare!!!!

    Rispondi
  • 29 gennaio 2011 at 20:07
    Permalink

    ciao ciccia, bella l'idea del campus senza glutine, siete sempre molto creative. Un grosso complimento e bacioni :X

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>