Titolo altisonante per festeggiare la reintroduzione della pasta nella mia alimentazione, son 50 g ma è meglio di niente :) visto che non ne mangiavo dalla fine di agosto dello scorso anno… (gli unici carboidrati concessi erano costituiti da 75 g di pane giornalieri).
Stelle filanti perché così si chiama questa ottima pasta senza glutine della D’Alessio (solo mais, riso e acqua o uova secondo il tipo), è una ditta artigianale che qui trovo (e non sempre) solo in farmacia.
Il carciofo spinoso è quello sardo doc: il carciofo più buono che esista nella famiglia dei carciofi (secondo me almeno) e pure bello con quell’aspetto aggressivo…

La bottarga è di tonno, davvero squisita e piena di sapore me l’ha regalata Claudia
L’accostamento di sapori è della cucina tipica sarda 😉
Insomma… poteva non venire buona?
Stelle Filanti al Carciofo Spinoso e Bottarga di Tonno
per due persone in mantenimento dopo la dieta 😛
  • 130 g di pasta senza glutine
  • 2 carciofi spinosi sardi 
  • 1 cucchiaio d’olio
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 peperoncino
  • 1 tazzina d’acqua
  • 1 cucchiaino colmo di bottarga di tonno (se trovate quella intera da grattugiare al momento è il massimo)
  • (io, come sapete, non aggiungo più sale)

Pulite bene i carciofi, occhio alle spine che sono dure: tagliate subito le punte e poi togliete le foglie più dure. Pulite anche il gambo. Immergete tutto in acqua acidulata con il succo di 1 limone.
Mettete sul fuoco una padella capiente (tipo saltapasta) con l’olio, l’aglio ed il peperoncino e fate andare a fiamma bassissima…
Affettate i carciofi a spicchietti (dopo avere tolto la barba interna) ed il gambo a rotelline.
Buttateli in padella fateli rosolare bene per 2 – 3 minuti, unite la tazzina d’acqua tiepida, incoperchiate e fate cuocere a fuoco bassissimo per 20 minuti.
Mettete l’acqua per la pasta sul fuoco, cuocetela per 5 minuti… poi fatela saltare nella padella con i carciofi ed il cucchiaino abbondante di bottarga… fine…
Facile e ottima, ma… i carciofi devono aver sapore e la bottarga pure, altrimenti è meglio non farla e aspettare che si realizzi la combinazione astrale che vi precipita in casa gli ingredienti perfetti.
Un tocco fiorito per un buon inizio di settimana a Voi tutti da parte del mio pesco nato (da un nocciolo di pesca interrato per provare) e cresciuto in balcone, “tossico” di città, ma che ogni anno si ricorda di fiorire e di regalarci qualche peschetta… tossica pure lei… ma con il sapore di pesca almeno e non di patata bollita…

Stelle Filanti al Carciofo Spinoso e Bottarga di Tonno
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                     

12 Commenti in “Stelle Filanti al Carciofo Spinoso e Bottarga di Tonno

  • 28 marzo 2011 at 6:34
    Permalink

    A parte, farti gli auguri per la reintroduzione della pasta (allora non sono la sola con celiachia e problemi annessi!), e i complimenti per la ricetta semplice ma raffinata, resto colpita e concordo con l'affermazione:"…i carciofi devono aver sapore e la bottarga pure, altrimenti è meglio non farla e aspettare che si realizzi la combinazione astrale che vi precipita in casa gli ingredienti perfetti".

    In cucina, come nella vita, fare le cose al momento giusto :)

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 7:26
    Permalink

    anche a me piacciono molto i carciofi in tutti i modi e in tutti i laghi…ihihihih…e questa ricettina è proprio facile e veloce..l'unico problema…la bottarga…qui non la trovo nemmeno se mi tuffo in mare e mi pesco il pesce da sola!

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 7:58
    Permalink

    Felix, penso sia la stessa qualità di quelli siciliani. Concordo nel dire che sono i più buoni. Mi piace assai assai questa ricettina. La proverò. Ma la tua dieta è davvero dura! Io sono ingrassata da quando ho il blog. Certo, con tutte queste cose buone che fate accidenti! Il pesco è bellissimo. Baci carciofosi (senza spine però)

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 9:23
    Permalink

    Felixita…poverina…che dieta dura hai fatto, ma se sei contenta del risultato ne è valsa la pena 😉 questa ricetta è squisita, i carciofi spinosi sono ottimi e il tutto è reso ancora più bello dal magnifico fiore che hai fotografato. baci pescosi :X

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 12:28
    Permalink

    Bè non potevi ritornare al carboidrato se non alla grande! Pensa che in giardino da me, due anni fa, mi è cresciuto un pesco come il tuo, selvatico, in un punto assurdo, portato chissà da dove (da uno sputazzo del mio vicino, ho pensato da merdaccia qual sono!) che adesso è alto più di due metri tutto fiorito! Buona settimana…e buona pasta!!

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 13:22
    Permalink

    Ma lo sai che quest'anno non mi sono ancora fatta neanche una volta un piatto di pasta condita coi carciofi? dovrò decidermi presto, se non voglio aspettare la prossima stagione dei carciofi, e quest'accostamento con la bottarga la trovo particolarmente intrigante… io ho quella di muggine, immagino possa andar bene lo stesso, no?
    Bentornata nel mondo dei pastaioli… quant'è bbbona la pastasciutta, è bona pure scondita!!! ;-D
    Bacio a te e alla socia!!! :-*

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 19:16
    Permalink

    Ciao,
    questa sera girando tra i blog mi sono "cascata" nel tuo/vostro, non sono propriamente celiaca, test sul sangue 1 valore positivo, 2 negativi, dal test delle intolleranze, risulto intollerante al frumento, e poi va beh, lattosio, zucche e affini. Per cui spesso giro tra blog che parlano di cucina per celiaci per recuperare idee, il tuo mi è piaciuto molto, ho già in mente di sperimentare, e poi sorpresona ho scoperto che il mio blog è tra i tuoi segnalati. Grazie. a presto!

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 20:31
    Permalink

    Dovrei mettermi a dieta anche io, ma non riesco a rinunciare a pasta e dolci… Questa poi è una meraviglia!!!

    Rispondi
  • 28 marzo 2011 at 21:40
    Permalink

    Questa pasta è meravigliosa, per noi che amiamo i carciofi è davvero il massimo, complimenti!
    Un abbraccio!

    Rispondi
  • 31 marzo 2011 at 21:41
    Permalink

    Caspita!
    ecco questa me la segno!
    adro i carciofi.. e sulla pasta abbinati così deve esser deliziosa!
    Complimenti davvero, sempre ricette bellissime ^_^

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>