No no… non dovrei proprio mai entrare nei negozi di casalinghi… specie quelli forniti… perché poi è un attimo innamorarsi di taaaaante cosine e infatti subito ho acchiappato gli stampi della Silikomart (non hanno un costo elevato e se ne fanno 4) per fare i gelatini tanto bellini e pure buonini 😛
Dentro c’è anche un ricettario che francamente ho trovato scarsissimo di spiegazioni… tant’è che il primo tentativo effettuato seguendo in modo pedissequo una loro ricetta non mi convinse per nulla…
Ad ogni modo davvero si può dare sfogo alla fantasia ed è soprattutto un modo carino per fare partecipare i vostri bambini nella preparazione: son sicura che si divertiranno a creare con le loro mani i gelati con lo stecco e per di più senza glutine 😉

©Stecco Gelato o Simil Magnum©

Allora… l’anima e cioè il gelato sotto la copertura è sempre un semifreddo quindi scegliete voi come realizzarlo e vi ripeto che sul loro ricettario ci sono circa 6 ricette. Io nel caso di specie per fare veloce e perché sono curiosa ho utilizzato il Preparato per Fior di Latte della Fabbri che è senza glutine…
Ma potete usare tranquillamente il gelato genuino e casalingo preparato con le Vostre mani (cosa che io farò al più presto)
Dopo averlo montato con le fruste come scritto sulla confezione io l’ho anche passato alla gelatiera… ho riempito tutti e quattro gli stampini che sono questi:

Vengono dati in dotazione con gli stecchi e quando i legnetti finiscono si riacquistano come ricambi…
Il preparato della Fabbri è per 500 g di gelato quindi un pochino avanza e l’ho messo dentro una vaschetta da gelato in freezer.
Anche gli stampini vanno in freezer e prima di essere smodellati per passare alla decorazione occorre attendere dalle 8 alle 10 ore.
Io li ho fatti il giorno prima per il giorno dopo.

Al giorno successivo preparate la decorazione.
Tenete conto che i gelati si smodellano facilissimamente.

Sciogliete il cioccolato fondente al microonde: operazione che occorre fare con molta attenzione pena cioccolato duro e grumoso (consigli letti su cookaround). Ho usato il cioccolato Zaini in blocchi grossi (che è senza glutine) e ne ho sciolti 4 (ma un po’ mi è avanzato quindi ne potrebbero anche bastare 3):
mettete il cioccolato dentro una ciotola di vetro, infilatela nel micro e date 30 secondi alla massima potenza; mescolate e date di nuovo 30 secondi a potenza massima. A questo punto è quasi sciolto e quindi procedete con circa 3 – 4 sedute di 5 secondi ciascuna sempre a potenza massima. Io l’ho poi versato dentro un bicchiere alto e stretto che mi consentisse una buona copertura del gelato per tutta la sua altezza. Se non avete il micro procedete a scioglierlo a bagnomaria.

Prendete i gelatini dal freezer smodellateli tuffateli dentro questo cioccolato appena tiepido passate il tutto sulla granella di nocciole o di mandorle o quello che preferite, posate il gelato sulla carta da forno e subito via in freezer.
Quello che vedete in foto sta per entrare in freezer…

Dopo 1 o 2 orette tirateli fuori, fateli riposare 10 minuti (altrimenti son duri)

Addentato per pranzo… golosona!
Inutile che vi dica che si mangia benissimo ed è proprio buono! Niente a che vedere con il Magnum che a me resta sempre pesantissimo come se avessi mangiato un piatto di pasta con ragù di cinghiale 😛

p.s. cose che vorrei perfezionare: ottenere una copertura meno spessa e credo che dipenda sia dal tipo di cioccolato che dalla tecnica di copertura che va un attimo limata… (non è che sia proprio facilissimo ricoprire una cosa ghiacciata con un cioccolato poco più che tiepido… ssssshhhhh non ho detto niente eh!)

Aggiornamento al fulmicotone (anche la foto è stata fatta al volo): quello che vedete in foto me lo sono pappata a metà con il marito dopo due giorni e la copertura come vedete (nello spessore) è perfetta! Dipende da quanto cioccolato c’è nel bicchiere: occorre riempirlo a non più di metà e con mezzo bicchiere di quella altezza (pari ad un bicchiere da birra) se ne ricoprono due.
Questo che vedete infatti era l’ultimo che avevo ricoperto quando di cioccolato nel bicchiere ne era rimasto metà…

Mi pare di avervi detto tutto, adesso non vi resta che provare 😉
Io intanto mi vado a prendere (se li trovo) anche gli altri stampini, a forma di tavoletta di cioccolato e a cuore

Stecco – Gelato… Simil “Magnum”… o come volete Voi :)
Share
Taggato in:                         

16 Commenti in “Stecco – Gelato… Simil “Magnum”… o come volete Voi :)

  • 24 giugno 2011 at 5:59
    Permalink

    Meravigliooosi!!anche io ho quegli stampi, devo provare!!!!!Buona giornata!

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 7:57
    Permalink

    Ciao Alessia li ho presi da Professione Cucina a Viale Gottardo, ma non dubito che li abbia anche Peroni a Piazza dell'Unità (piccola traversa di Via Cola di Rienzo).

    Grazie Agata un bacione! :)

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 8:23
    Permalink

    Ahhhh in quel posto meraviglioso che mi hai indicato l'altra volta e dove ho speso un pò di soldini ehehehhe

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 8:45
    Permalink

    l'ultima fotooo è ……indefinibileee!!! o_o

    Flo

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 10:02
    Permalink

    Sono perfetti, io ho la formina a cuore e dovrei provare a farlo il prima possibile.

    Baci

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 14:37
    Permalink

    sei sempre originale Olga in tutto quello che fai!!! sono bellissimi!!! baci

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 15:35
    Permalink

    Perchè voler diminuire lo spessore della cioccolata? per me non sarà mai spessa abbastanza eheheh ;))

    Rispondi
  • 24 giugno 2011 at 17:27
    Permalink

    Troppo troppo belli!!!! Che meraviglia fare i gelati a casa!!!!!!! Me gusta!!!! Ciao, un bacione!!!

    Rispondi
  • 25 giugno 2011 at 6:07
    Permalink

    Beh!!! Sono meravigliosi, davvero riuscire a fare i gelati con lo stecco in casa è il massimo della realizzazione, ti invidio e ammiro.
    Buon fine settimana :-)

    Rispondi
  • 25 giugno 2011 at 7:11
    Permalink

    Grazie!!!! E più sostano in freezer e più diventano buoni… solo uno ne è rimasto e ancora per poco!

    Un buon fine settimana anche a Voi :)

    Rispondi
  • 25 giugno 2011 at 11:21
    Permalink

    La mia fortuna (disgrazia!) è che in questa città i negozi di casalinghi ben forniti sono un miraggio! Ma quando mi capita di andar fuori comprerei di tutto di più. Dirti che quei gelati sono una goduria è poco, soprattutto con la granella intorno! Bacioni, buon we

    Rispondi
  • 25 giugno 2011 at 18:34
    Permalink

    favolosa questa idea del simil magnum! 😀
    macome sei stata brava a farli identici e sicuramente più buoni! 😛

    Rispondi
  • 27 giugno 2011 at 16:47
    Permalink

    mammamia!!! questa l'avevo lisciata! che spettacolo! vanno trovati sti stampini, mio marito ci impazzisce per il magnum :) dunque, Montersino dice che se aggiungi del burro di cacao al cioccolato lo fluidifichi e non fa la crosta spessa e dura :) e se scegli il semifreddo al posto del gelato manco aspetti 10 min che ammorbidisca e te lo pappi in uno slurp 😉
    bacioni e complimentissimi :XX

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>