Gaudio e giubilo! Son contenta, si capisce? :)
Allora… ho provato questa ricetta per ben due volte e con due miscele diverse: la prima volta con la mescola di farine usata da Tizyan di Cis per fare la Colomba; la seconda volta con il nostro mix per brioche.
Insoddisfatta tutte e due le volte: la prima perché quella mescola (di Tizyan) lascia l’impasto troppo liquido, una delle due farine usate (la Fibrepast Farmo per dolci) non tira, non assorbe i liquidi per nulla, hai voglia ad aggiungere farina, niente…; la seconda già un po’ meglio, ma non ancora come volevo io.

Poi succede di andare al Gluten Free Fest e di conoscere la Revolution Food.
Assaggio i bomboloni fritti e li trovo deliziosi, chiedo e mi rispondono che li avevano preparati la mattina, mentre io li stavo mangiando alle 4 del pomeriggio ancora morbidissimi.
Mi precipito ad acquistare 1 kg della loro farina apposita per pane con l’idea di fare proprio questa brioche.
E mi sono messa all’opera!

La ricetta con glutine è famosissima, ha fatto il giro del web: io mi sono riferita a questo blog QUI, modificando un pochino la ricetta nelle quantità

©Brioche Senza Impasto – Senza Glutine©

  • 300 g di farina senza glutine per pane e lievitati Revolution Food
  • 80 g di burro fuso freddo
  • 75 g di acqua
  • 2 uova medie
  • 50 g di miele di acacia
  • 1 punta di cucchiaino di sale
  • 4 g di lievito di birra secco

Unire in una ciotola le uova, il miele, l’acqua, il sale ed il burro fuso e mescolare bene fino ad avere il composto amalgamato.
Unite la farina mescolata al lievito secco e lavorate con una forchetta fino a che il composto non si presenta liscio e omogeneo.
A questo punto tappate la ciotola e fate lievitare per due ore, trascorso questo tempo infilate la ciotola in frigorifero nella zona meno fredda e dimenticatevela lì per 48 ore.
Dopo due giorni di frigo non vi dico che aspetto avrà l’impasto, ma voi non spaventatevi, prendetelo e lavoratelo bene sul piano leggermente infarinato con il Mix it DS.
Formate un cilindro, posatelo dentro uno stampo da plum di 25 cm coperto con carta da forno e fatelo lievitare coperto con un panno umido per due ore.
Spennellatelo con un uovo sbattuto con un goccino d’acqua e cuocetelo in forno caldo a 180° per 30 minuti. Lieviterà ancora gonfiandosi :)

E’ venuta morbidissima, profumata, e soprattutto senza alcun retrogusto! Più tardi vi dico quanto tempo si mantiene così, ma quella con glutine a detta di chi l’ha provata si mantiene bene 1 giorno dentro un sacchetto cuki.

Unico limite: trovare la farina, perché la ditta è piccola e sta entrando adesso nel mercato.
Son felice di poter fare loro pubblicità (non richiesta! Mi conoscete io son sempre sincera e parlo secondo quello che esce dal mio forno :P) e chiederò loro dove posso trovarla qui a Roma, magari la spediscono.

Intanto ne ho ancora 700 g e son pronta a provare altre brioche alla faccia della farina di Manitoba 😛

 

Un abbraccio!

Brioche Senza Impasto – Senza Glutine
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:             

46 Commenti in “Brioche Senza Impasto – Senza Glutine

  • 28 giugno 2012 at 12:05
    Permalink

    La voglio! La voglio!
    Se bisogna fare ordini consistenti, anche per ammortizzare le spese di spedizione, tieni,i presente

    Come sono contenta:-)))))))

    Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 12:12
      Permalink

      Intanto sono andata a chiedere sulla loro pagina Facebook, ma a Perugia mi dissero che l'avrebbero portata da Celiachiamo… esiste a Roma? O si chiama in un altro modo? Ussignur non mi ricordo, appena abbiamo notizie precise partiamo a prenderla :)

      Rispondi
    • 2 gennaio 2013 at 8:52
      Permalink

      Per tutti coloro che cercano la farina Revolution a Roma la trovate a via latina Caliachiamo o a viale Trastevere Celiafood.

      Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 12:12
    Permalink

    Ecco! Adesso sto rosicando! :)
    Mi trovavo anch'io a Perugia e non l'ho comprata! ARGH!!!!
    Anche io sono rimasta sorpresa dalle ciambelline!!! sai dirmi per caso dove si possono acquistare a Perugia? Hanno un laboratorio?
    La tua brioche è spettacolare!

    Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 12:13
      Permalink

      ..non l'ho comprata.. mi riferivo al mix di farine della Revolution food.. :)

      Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 12:15
      Permalink

      Micol mannaggia!!! Vai sul loro sito l'ho linkato in alto ci dovrebbero essere tutte le informazioni, a Perugia non hai problemi a trovarla

      Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 12:39
      Permalink

      Onore a te Felix! Onore a te! Poche persone al mondo sono così gentili e disponibili come te!
      Grazie mille! Ti farò sapere! :)

      Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 15:05
      Permalink

      Vado a vedere! E per la farina ti conviene contattare la ditta come ho fatto io.
      Un bacio a te!

      Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 14:50
    Permalink

    Davvero una bella brioche! Intanto che aspetto i risultati della biopsia, magari posso provare a fare quella glutinosa… sei sempre una maga!
    Un bacio!

    Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 15:05
      Permalink

      Ecco sì provala glutinosa :) Ma ancora nulla risultati? Ma già facendola non se ne sono accorti? A mio fratello lo videro subito che i villi stavano bene, ed infatti la biopsia confermò la negatività alla celiachia.

      Grazie Ciccia <3

      Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 14:58
    Permalink

    Che bello Olga questa farina è una speranza…facciamo un ordine tutte insieme??

    Rispondi
    • 28 giugno 2012 at 15:06
      Permalink

      Sono attesa di una loro risposta, gli ho scritto sia su Facebook che via mail

      Un bacio :)

      Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 16:51
    Permalink

    Vi copio-incollo la risposta ricevuta sulla pagina Facebook da parte di Revolution Food :)

    …Igrazie a te Olga ho letto sul blog ed e' stato emozionante sentirsi paragonati ai grandi… Noi sai bene siamo due giovani con un sogno grande, lo perseguiamo in mezzo a moltissime difficoltà ed il Gluten Free Fest e il ritorno e' per noi un bagno di entusiasmo di cui abbiamo immenso bisogno…
    I miei prodotti oltre alle farine su Roma li puoi chiedere a celiachiamo.com , o celia food dovrebbe essere a trastevere, credo poi che a breve il tempo di organizzare la logistica, li potrai trovare su varie farmacie… Molte farmacie mi hanno chiamata interessati al prodotto fresco..
    Che dire grazie Roma mi date tanta energia … Per ordini o spedizioni contatta info@revolution-food.com
    All'attenzione di Dominga grazie ancora!!!! ^_*…

    Ecco: le informazioni le abbiamo tutte, cerchiamo e proviamo questa farina. Io intanto vi posso dire che la brioche è ancora bella morbida e di consistenza elastica. Mi credete se vi dico che ne ho mangiata quasi metà da sola? Non mi succedeva dal 15-18! Ci viene bene anche il pane, l'ha provata Manu ed è rimasta soddisfatta. Io lo avevo mangiato a Perugia con un bel salame norcino (ottimo e senza glutine anche quello) e mi era piaciuto.

    Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 19:51
    Permalink

    che notizia interessante olga, mi viene subito voglia di procurarmi questa farina, ovviamente.
    sei sempre così preziosa, nel provare tutte queste buone cose e condividerle con noi.
    cercherò questa farina sicuramente.
    grazie (p.s. la brioche è bellissima!)

    Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 23:21
    Permalink

    Ciao Olga, ci siamo conosciute proprio al Gluten Free Fest, alla presentazione del vostro preziosissimo libro, questa farina io l'ho provata per fare la nostra tipica Torta di Pasqua al formaggio, devo dire che anch'io sono rimasta proprio soddisfatta si è lievitata benissimo e si è mantenuta morbida per due giorni (poi la torta è finita), se vi interessa loro hanno anche la farina per pasta frolla/brisè, che ho utilizzato per fare i tozzetti. Se vi capita di venire a Perugia la loro ristorazione è ad alti livelli ma a buon prezzo, la pizza è la migliore in assoluto ed il pane, che vendono anche al bancone, semplicemente "divino"…. Ora proverò al più presto, dopo il passaggio di Caronte, la tua brioche

    Rispondi
    • 29 giugno 2012 at 8:41
      Permalink

      Luciana.. grazie mille per i tuoi elogi… è importante per noi vedere che i nostri sforzi vengono apprezzati…
      Dominga Revolution

      Rispondi
  • 28 giugno 2012 at 23:34
    Permalink

    Ciao Luciana! Sì io mangiai da loro la sera stessa e devo dire che son bravi. Il pane è buono, la mollica un po' troppo eterea e leggera per i miei gusti, con la tendenza del pane a scricchiolare un pochino sotto i denti. Per me il pane deve avere una consistenza di mollica leggera sì, ma non soffiata, più elastica e lievemente umida; croccante ma non solo (pure elastica) la crosta, ma non farci caso, io sul pane sono "estremamente esagerata", perché purtroppo per me in Sicilia si mangiano il pane e le brioche più buone d'Italia sicuramente e del mondo quasi. Pertanto ho un ricordo di pane e lievitati in genere di livello elevatissimo ed a quello punto…
    Mentre per quanto riguarda i lievitati carichi di ingredienti come burro, uova o il formaggio della Torta di Pasqua, la loro farina davvero si è rivelata eccellente: la mia brioche è ancora morbida come quando l'ho sfornata. E questo per noi è motivo di giubilo puro, visto che si tratta dei lievitati più difficili da realizzare senza glutine.

    Un abbraccio e grazie :)

    Rispondi
  • 29 giugno 2012 at 13:42
    Permalink

    Tu sei un fenomeno vivente da far invidia (in senso buono) anche ai non celiaci :) Complimenti davvero non solo per il meraviglioso risultato ma anche per la tua tenacia. Un bacione, buon we

    Rispondi
  • 30 giugno 2012 at 9:59
    Permalink

    Accidenti!!!! Avevo questa risorsa "sotto casa" e non lo sapevo?!!! In realtà lo sapevo, ma solo per scetticismo nei confronti di tutto ciò non che proviene da questo blog, non mi azzardavo a provarla!!!!! Lo sapete, per me le guru siete voi e SOLO VOI!!!!!!
    Comunque, se avete bisogno di me, che son "vicina" (più di voi sicuramente!) al Revolution, vi aiuto moooooooolto volentieri! SONO A VOSTRA TOTALE DISPOSIZIONE! E presto andrò ad acquistare questa farina. Ma il pane l' avete già provato? Questa farina contiene i vari additivi che ci sono nelle dietoterapeutiche?
    Grazie….e fatemi sapere! Un bacio….
    Ah!!! Olga…ho bisogno di un consiglio….:devo fare (purtroppo) il pane, e perciò sono costretta ad accendere il forno, haimè! Vorrei impastare la sera, o tardo pomeriggio, e cuocerlo la mattina verso le 8.00, che la mia cucina è un po' più fresca….Insomma, quanto lievito devo mettere su 500 gr di farina (di solito faccio per Flavio la ricetta del pane comune)? Grazie, un bacione!

    Rispondi
    • 30 giugno 2012 at 10:20
      Permalink

      'giorno Manu! Qualche additivo c'è ma neppure così terribile, di straniero c'è il destrosio (zucchero), gomma di guar (naturale), idrossipropilmetilcellulosa (che e' la cellulosa degli alberi molto usata in tutti i prodotti alimentari non solo senza glutine). Il pane l'ha provato Manu, ci vuole meno acqua, poco lievito, ma la consistenza della mollica e' eterea quasi soffiata… Tipico dell'amido di frumento deglutinato, il sapore e'molto buono 😉

      Mettici 3 – 4 g di lievito 😉

      P.s. Mi approfittero' di te 😉 Un abbraccio!

      Rispondi
    • 3 luglio 2012 at 8:46
      Permalink

      Grazie cara!!!! Appena trovo il coraggio…..procedo!!! Intanto sto dando fondo ai tozzetti di pane che giacevano in freezer da tempo…(i "culetti" per intenderci), che poi sono la parte più buona e croccante!!!
      Allora, dimmi quando vuoi cosa posso fare per te!!! Ne sarò lieta! Un bacio!!!

      Rispondi
  • 30 giugno 2012 at 12:16
    Permalink

    Bellissima questa brioche Olga!E mi accodo a quello che ha detto Manuela di Assisi:ogni volta che tu e Manu sperimentate qualcosa è una garanzia per chi vi segue!Un abbraccio e parto con la ricerca anch'io di questa farina!

    Rispondi
  • 30 giugno 2012 at 12:35
    Permalink

    Aspetto di sapere come posso fare ad avere la farina e poi, Caronte o no, io accendo il forno…È troppo invitante la tua brioche :-)*

    Rispondi
  • 2 luglio 2012 at 15:54
    Permalink

    Ma mannaggia all'enfiteusi….nel mio negozio GF di riferimento hanno fatto una giornata "Revolution food" ma avevo troppo caldo per andarci. Questo mi fa sperare però che magari ci troverò la farina alla prossima spesa. Incrocio le dita. (a proposito di Caronte se metto l'impasto sul balcone rischio di ….biscottarlo)

    Rispondi
  • 12 luglio 2012 at 10:15
    Permalink

    Sono veramente incuriosita dalla tua bellissima brioche…Ho sempre poco tempo e una baby ballerina celiaca molto esigente in fatto di pane e dolci!!Cercherò questa farina che suggerisci, ma in attesa che la loro rete di distribuzione si amplii(vivo in puglia) che dici se provassi con Schar Mix C e Bi Aglut farina mescolate al 50%?

    Rispondi
    • 12 luglio 2012 at 15:42
      Permalink

      Ciao Ellen, benvenuta :) Capisco molto bene la tua baby ballerina :)

      Puoi anche provare con le farine che citi, ma è altissimo il rischio che diventi secca quasi subito, son farine che non rendono molto bene in morbidezza e durata.
      Non riesci a trovare neppure quelle che elenco qui? MIx di farine dietoterapeutiche per brioche
      La farina Agluten puoi anche non metterla ed aumentare la quantità di Pandea…

      Un abbraccio alla bimba :)

      Rispondi
  • 25 luglio 2012 at 12:57
    Permalink

    Evvai Olga, visto che avevamo ragione io e Susi a dirti di prendere la farina della Reovlution Food!!!
    Sono contenta che l'avete provata anche voi e che ne siete rimaste soddisfatte.
    Noi siamo lontanissime da Perugia, ma speriamo che la loro farina inzi a diffondersi.
    Spettacolare quella brioches, mi fa venire un'acquolina…
    Baci
    Rita

    Rispondi
  • 19 settembre 2012 at 13:37
    Permalink

    Farine Arrivateeeeee!!! Ciao Olga, sono arrivati poco fà i 3 Mix della Revolution che avevo richiesto : x pane, x pasta e x crostate. Purtroppo ancora non ho ricevuto la ricetta del pane ma mi hanno promesso che me la invieranno via mail.
    Potresti dirmi che pane ha fatto Manu? E poi volevo sapere se è indispensabile che questa invitante brioche ( che impasterei tra poco ) deve proprio avere dei tempi di riposo così lunghi……purtroppo venerdì non sarò a casa e dovrei rimandare …
    Bacioni

    Rispondi
  • 19 settembre 2012 at 14:07
    Permalink

    Dimezza a 24 ore 😉
    Fece un pane base bianco, ma diminuisci l'acqua, parti da 300 g, e probabilmente non avrai necessita della loro ricetta :)

    Un abbraccio!

    Rispondi
  • 16 febbraio 2013 at 10:47
    Permalink

    ciao…mi interessa questa farina revolution food, sono della zona di PAVIA,il negozio dove vado di solito ad acquistare i prodotti non la conosce, come posso fare? Dite che a casa me la spediscono?
    Grazie

    Rispondi
  • 5 luglio 2015 at 12:08
    Permalink

    Ciao! Ho un problema con il lattosio al momento … Il burro potrei sostituirlo con olio? O margarina o burro di soia? Grazie ^_^

    Rispondi
  • Felix
    5 luglio 2015 at 12:11
    Permalink

    Si si Martina :) se usi l’olio calcola il 20% in meno

    Rispondi
  • 25 settembre 2015 at 14:53
    Permalink

    ciao! Volevo sapere se la farina che hai usato contiene lattosio e se si può sostituire il burro con olio di cocco o olio di girasole, grazie …

    Rispondi
  • Felix
    25 settembre 2015 at 16:41
    Permalink

    Ciao Michela :)
    No non contiene lattosio, se vuoi usare l’olio calcola il 20% in meno rispetto alla dose di burro data in ricetta

    Rispondi
  • 9 marzo 2017 at 13:08
    Permalink

    Ciao Olga,
    non ho trovato la Revolution per pane e lievitati ma solo per pane. Va bene lo stesso?
    Grazie :smile:

    Rispondi
  • 9 marzo 2017 at 13:11
    Permalink

    …chiedo scusa. Ho visto che sono la stessa farina ..
    Grazie lo stesso..
    Alessandra

    Rispondi
  • 20 gennaio 2019 at 8:16
    Permalink

    Ciao Olga, finalmente ho trovato anche da noi la farina Revolution. Ho provato a fare il pane secondo una ricetta pubblicata sulla rivista Celiachia food. 470 g di farina Revolution, 30 g di farina di grano saraceno che io non avevo quindi ho messo la teff rossa. È venuto una favola, lievitato tantissimo,. Quando l’abbiamo tagliato non ci credevamo, sembrava un pane glutinoso!!!!! Asciutto, bello alveolato, gusto ottimo! :smile:
    Grazie di aver pubblicizzato a suo tempo questa farina!
    Appena riesco proverò la tua brioche. 😉
    Pensi che potremmo sostituire la Glutafin con questa farina?
    Volevo condividere con voi questa esperienza perché secondo me questa farina è davvero squisita.
    Ciao cara Olga :smile: :smile: :smile:

    Rispondi
    • Felix
      20 gennaio 2019 at 13:33
      Permalink

      Si sì lievita tantissimo! Ed è naturale sostituta della Glutafin :)

      Rispondi
  • 20 gennaio 2019 at 14:03
    Permalink

    Perfetto Olga! Così proverò a fare il tuo pandoro, anche se siamo in gennaio! Ho telefonato diverse volte a Milano ma alla fine non sono riuscita a farmi spedire la Sempre.
    Secondo me la Revolution è meglio della Glutafin perché è quasi senza retrogusto. :smile:
    Grazie tesoro, sei una fonte inesauribile di consigli. Buona domenica :smile:

    Rispondi
    • Felix
      20 gennaio 2019 at 14:06
      Permalink

      Fammi sapere! Un abbraccio :)

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>