Sono facilissimi, buonissimi, si possono realizzare sia in versione salata (quelli che vedete in foto) che in versione dolce da immergere nel ciocco fuso tipo togo, a patto però di avere lo stampo che vedete a sinistra.

Lo stampo l’ho trovato da Eataly.

Inoltre con somma gioia, aprendo il ricettario allegato, ho trovato la ricetta gluten free sia di quelli dolci che di quelli salati, realizzata con farina di riso e farina di mais.

Io per non smentirmi e perché avevo una fretta indiavolata, ho adattato la loro ricetta tradizionale con glutine con la prima farina senza glutine che mi è capitata a tiro cioè il mix it DS.

Sono venuti ottimi! E nell’impasto ci si può mettere quel che si vuole e prepararli di tutti i gusti.
Quelli che vedete sono in parte con la pasta di acciughe ed in parte con una pasta al peperoncino (tutti da verificare prima in prontuario o che riportino la scritta “senza glutine”), ma ci potete mettere il patè che preferite: di olive, il pesto, etc… o ancora del parmigiano, realizzandoli al formaggio.

©Sticks Salati Gluten Free©
Impasto salato base:
  • 40 g di yogurt bianco
  • 40 g di olio d’oliva
  • 5 g di zucchero
  • 1 uovo (60 g)
  • 65 g di farina senza glutine Mix It DS
  • 5 g di lievito istantaneo per torte salate (verificatene l’idoneità sul prontuario AIC o che riporti in etichetta la scritta “senza glutine”)
  • 1 pizzico di sale
  • e poi ci aggiungete quel che vi piace: di solito 15 g su 100 g di impasto base, ma io ovviamente feci ad occhio :)

Versate gli ingredienti dentro una ciotola mescolateli con una forchetta e fine! Versate l’impasto, che deve essere morbido tipo torta, dentro una tasca da pasticciere e riempite gli spazi dello stampo. Cospargete con i semini che vi piacciono: sesamo, papavero, etc…

Adesso potete o cuocerli a microonde 5 minuti a potenza media oppure come ho fatto io al forno per 18 minuti a 200°.
Con queste dosi li fate in due volte.
Si staccano subito da caldi, si lasciano raffreddare e saranno croccanti. Il giorno dopo qualcuno avanzato si era ammorbidito un po’, ma per questo si tratta di sperimentare non solo con altre farine (fino a trovare quella ideale secondo i nostri gusti) ma di provare soprattutto le ricette naturalmente gluten free proposte dal loro ricettario.
Lo farò prestissimo, anche perché son cosini che vanno a ruba!
Un abbraccio :)
Olga
Sticks!!!
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

24 Commenti in “Sticks!!!

  • 16 gennaio 2013 at 7:42
    Permalink

    adesso dovete confessare dove avete trovato quello stampo voi!!!

    vedo già questi "grissinini" sulla mia tavola :-)

    Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 7:52
    Permalink

    che carini … i miei bambini se li vedessero li vorrebbero sicuramente! e lo stampo …..siete troppo avanti.

    Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 8:10
    Permalink

    Li voglio li voglio li voglio!
    Venite qui che testiamo il risultato (magari funziona! <3 !!)
    Sono eccezionali a vedersi, lo saranno di sicuro a mangiarsi… ma anche io mi domando…e quella meraviglia di stampo????!! 😀

    Sempre passi avanti, mitica jedi!
    Baciuzzzz Jé

    Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 8:13
    Permalink


    1) voglio Eleonora per la mia grafica, la assumo :)
    2) tu che usi la Mix it! davvero mi fa pensare a "anno nuovo vita nuova" :)
    3) sono a dir poco M E R A V I G L I O S I !!!!!!
    4) Bentornata :)

    Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 9:02
    Permalink

    e vabbè…..mi tocca passare da Eataly oggi pomeriggio….! Rita

    Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 9:50
    Permalink

    Stupendissimi! Ho già cercato su internet ed ho trovato lo stampo con Amazon ^_^

    Rispondi
    • 16 gennaio 2013 at 16:42
      Permalink

      No, perché non sono grissini, ma salatini con impasto di partenza morbido morbido tipo torta, anche con glutine, cioe' non è morbido perché è senza glutine, son proprio così…

      Rispondi
  • 16 gennaio 2013 at 21:04
    Permalink

    Ciao Olga….ma sono tipo quei famosi stick glutinosi salati….che nn posso mangiare da un decennio e che divoravo a tonnellate???dimmi di sì….in un batti baleno comprerei lo stampo…
    Grazie mille!!! Un abbraccio

    Nebsimo

    Rispondi
    • 17 gennaio 2013 at 13:56
      Permalink

      Ciao Simo!
      Ho capito di quali parli e no non sono proprio quelli, almeno con la ricetta che danno loro. Epperò io la ricetta di quelli di cui tu parli ce la devo avere da qualche parte attaccata ancora allo stampo (intonso malgrado ce l'abbia da 3 anni) a forma di piccoli pretzel. Scavo in cucina, recupero lo stampo e vediamo che esce fuori, magari riesco a farli anche a stick.

      Un abbraccio :)

      Rispondi
  • 17 gennaio 2013 at 20:51
    Permalink

    Dai, dai provaci!!!!
    Sono quelle cose che mangerei a quintali….come i togo…quanto mi mancano!!! x nn parlare delle rotelle di liquirizia…tu le trovi da qualche parte?? tutte quelle che trovo ovunque hanno farina di frumento…il gg che le troverò ne mangerò 2 sacchetti in un colpo solo ;-))
    Idem questi stick!!! Io aspetto allora 😉
    Grazie mille, bacioni!!
    Nebsimo

    Rispondi
  • 18 gennaio 2013 at 12:46
    Permalink

    Olga, sei fantastica anche in vacanza non ti fermi mai. Sicuramente provero' a farli ora mi metto a cercare gli stampini.
    un bacio
    Betty

    Rispondi
  • 23 febbraio 2013 at 11:19
    Permalink

    Ciao,
    l'ho comprato l'altro giorno…domani prenderò gli ingredienti che mi mancano e proverò a farli :-)
    Nebsimo

    Rispondi
  • 14 novembre 2015 at 12:25
    Permalink

    Comprato stampo a Natale 14..lo uso solo oggi. Anche da freddi sono rimasti mollicci.. L’uovo pesava 55 g e ho usato il mix Felix x pane.. Non avevo pasta di acciughe e ho messo 11 g di acciughe..cottura in forno tradizionale.. 😢dove ho sbagliato? Grazie cara.. Sabrina & Francesca

    Rispondi
  • Felix
    15 novembre 2015 at 8:23
    Permalink

    Son le farine Sabrina, prova ad usare solo la Glutafin

    Rispondi
  • Pingback: Sticks con semi di papavero | Dolce & Salato Senza Glutine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>