Ho rielaborato completamente, con quello che avevo in frigorifero, una ricetta trovata sull’enciclopedia della Cucina Italiana e di cui mi era piaciuta la presentazione, con questi bucatini tutti sistemati in modo ordinato e che fanno da involucro ad un ripieno saporito.

©Timballo di Bucatini©
 
per due persone:
  • 100 g di bucatini senza glutine lessati al dente (io ho usato quelli Biaglut, ma li fa anche Pandea)
  • 200 g di patate già lessate
  • 200 g di un misto di verdurine di stagione tra bietoline, foglie tenere di verza, spinaci
  • 80 g di cipolla
  • 2 cucchiaini di pesto di basilico (se usate quello pronto verificatene l’idoneità sul prontuario Aic o che riporti la scritta “senza glutine” in etichetta)
  • 150 g circa di toma ben stagionata tagliata a cubetti
  • parmigiano grattugiato
  • olio, sale e pepe
attrezzatura:
2 stampi a cupola da zuccotto non troppo grandi, i miei misuravano 16 cm, ma anche più piccoli va bene.
Ungete gli stampi e rivestiteli con i bucatini lessati, sovrapponendoli uno sull’altro: vi assicuro che si fa facilmente.
Tagliuzzate in modo fine fine 100 g del misto di verdurine e ripassatelo per qualche minuto (finchè non lo vedete appassito) con olio, sale e pepe.
Gli altri 100 g ripassateli nello stesso modo, ma lasciandoli a foglia intera. Serviranno da contorno al piatto.
Stufate la cipolla tagliata sottile con un filo di olio e qualche cucchiaio di acqua, fino a che non la vedete tenera.
Tagliate a cubetti piccoli le patate già lessate, unite a queste la toma tagliata a pezzettini piccoli, il pesto di basilico, il misto di verdurine ripassato, quello tagliato fine fine, e un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato.
Riempite con questo composto gli stampi rivestiti con i bucatini, spolverate con altro parmigiano grattugiato. Poneteli in forno circa 10 – 15 minuti a 180°, il tempo cioè che si sciolga il formaggio.
Sformateli in piatti singoli e contornateli con la verdura ripassata lasciata a foglia intera e le cipolle stufate.
Un abbraccio :)
Timballo di Bucatini… Per Marcella :)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                         

17 Commenti in “Timballo di Bucatini… Per Marcella :)

  • 21 gennaio 2013 at 8:36
    Permalink

    Che carini!!! *_*
    Ma sul serio si fa presto a foderare gli stampi coi bucatini? M'immagino che vadano scivolando da tutte le parti! Io ho gli stampi d'alluminio da parrozzo, ma mi sa che sono più grandi di 16, credo stiano sui 20… mi toccherà cercare un'alternativa.
    Comunque è un'idea bellissima e… vegetariana! 😀
    Baci! :-*

    Rispondi
    • 21 gennaio 2013 at 10:16
      Permalink

      Non scivolano ciccia :) ci vuole solo pazienza perché vanno sistemati uno a uno, ma difficile non è 😉
      Un bacione :-*

      Rispondi
  • 21 gennaio 2013 at 8:41
    Permalink

    Olga ma è BELLISSSIMOOOOOOOO!! e poi significa molto per me la tua presenza a questa 'festa': GRAZIE GRAZIE Di CUORE

    Rispondi
  • 21 gennaio 2013 at 10:02
    Permalink

    è uno spettacolo! pare difficle da fare però….sembra che tu li abbia sistemati ad uno ad uno ;-)) per gli amici questo ed altro :-DD baci baci :-X

    Rispondi
    • 21 gennaio 2013 at 10:14
      Permalink

      Sì infatti, uno a uno, ma si fa facilmente, neanche io lo credevo, perché non scivolano, ma restano attaccati: provare per credere 😉

      Baci a te Soniuzza :)

      Rispondi
    • 21 gennaio 2013 at 16:53
      Permalink

      hahhhhaaa ecco!! mi pareva che in qualche modo si sistemassero da soli ;-)) hihihi c'ho provato!

      Rispondi
  • 21 gennaio 2013 at 11:59
    Permalink

    bellissimo, sei un'artista con qualita' nascoste! Sembra la copertina di un libro!

    bacioni da me ♡

    Rispondi
  • 23 gennaio 2013 at 14:45
    Permalink

    Un idea ghiottissima! a me piacciono molto i bucatini delle Asolane, peccato che non fanno le lasagne. Sono sempre più entusiasta del vostro libro e sto provando tutte le ricette a una a una. Liliana

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>