Lo leggete sulla foto, non ci sono glutine, lattosio, uova e zucchero.

E che c’è dentro? E soprattutto: saranno commestibili?
Sì sì, sono davvero buoni altrimenti mai li avrei pubblicati :)

Da una ricetta trovata su un libricino delle guide di Natura&Salute, che insegna ad utilizzare miele, malto e sciroppi al posto dello zucchero.

Io ho soltanto tolto anche il glutine, ma era (in questo caso) la cosa più semplice da fare.

©I Biscotti “Senza”©

  • 1 limone piccolino (la ricetta originale indica l’arancia)
  • 40 g di cioccolato fondente tritato (io ho tritato le gocce di cioccolato fondente: la cui idoneità va verificata sul prontuario AIC o in etichetta con la scritta “senza glutine”)
  • 50 g di farina di castagne (la cui idoneità va verificata sul prontuario AIC o in etichetta con la scritta “senza glutine”)
  • 100 g di farina senza glutine per dolci (ovviamente sceglietene una senza lattosio)
  • 1 cucchiaino di cacao amaro (la cui idoneità va verificata sul prontuario AIC o in etichetta con la scritta “senza glutine”)
  • 5 g di lievito per dolci  (la cui idoneità va verificata sul prontuario AIC o in etichetta con la scritta “senza glutine”)
  • 50 ml di sciroppo di agave
  • 3 cucchiai di olio di mais bio spremuto a freddo (la ricetta originale indica 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva fruttato e leggero)
  1. Grattugiate la buccia dell’agrume e spremetene il succo.
  2. Tritate il cioccolato.
  3. Dentro una ciotola setacciate insieme le farine con il lievito ed unite lo sciroppo di agave, il cacao, la buccia dell’agrume e l’olio.
  4. Cominciate ad impastare ed unite le gocce di cioccolato.
  5. Impastate bene in modo da amalgamare il tutto. Se lo ritenete necessario, cioè vedete che è un po’ asciutto unite qualche goccia del succo dell’agrume spremuto.
  6. Verrà fuori un impasto sodo, non appiccicoso, “plastico” direi, che si lavora benissimo e si stende con facilità senza avere bisogno di farina.
  7. Stendete l’impasto ad un’altezza di 3 mm circa (in questo modo i biscotti vengono belli croccantini) e ritagliateli con una formina a piacere, meglio di dimensioni medio piccole.
  8. Cuocete in forno caldo a 160° ventilato per circa 15 minuti, ma come sempre quando si tratta di biscotti cominciate a controllare dal decimo minuto in poi.

I biscottini (contro ogni mia previsione) sono buonissimi, ovviamente non sono molto dolci e per me sono perfetti così, ma se volete potete ovviare spalmandoci sopra del miele, della marmellata fatta in casa, etc…
Tendono ad ammorbidirsi nell’arco delle 24 ore, ma è l’uso dello sciroppo, che per sua caratteristica trattiene umidità.

Un abbraccio!

Olga

I Biscotti “Senza”
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

6 Commenti in “I Biscotti “Senza”

  • 26 settembre 2014 at 9:51
    Permalink

    ciao ,se al posto dello sciroppo di agave uso lo zucchero e il miele va bene lo stesso ?e in che quantità ?grazie ,vorrei provare a farli ma non ho lo schioppo

    Rispondi
  • 1 ottobre 2014 at 6:31
    Permalink

    Ciao, dall'aspetto sembrano buonissimi.. Ho provato a fare i bigne ieri e anche quelli dall'aspetto erano bellissimi ma quando dopo qualche ora li ho riempiti si erano "afflosciati", come dire x nulla croccantianche se il sapore ottimo. Dove avro' sbagliato? Ho seguito passo passo le tue indicazioni ed ho usato le tue stesse farine, mi aiuti a farmi capire? Comunque siete bravissime

    Rispondi
  • 1 ottobre 2014 at 7:02
    Permalink

    Visto che sono riuscita ad inserire il mio primo commento mi presento: sono una mamma non celiaca di unabimba di due anni celiaca gia da un anno.. Appena l' abbiamo saputo e' stata una gioia, perche stava tanto male nessuno capiva il motivo e ci hanno fatto pensare di tutto anche cose molto molto brutte. E poi mi sono dovuta rimboccare le maniche e cominciare a provare a fare qualcosa di buono x la mia piccola, non vi dico le prime cose che ho preparato come erano,penso che possiate immaginare..poi ho scoperto x caso il vostro blog e tutto e' cambiato, dirvi semplicemente grazie non basta siete meravigliose e uniche, anche la mia bimba vi e' grata..comunque grazie di cuore x lo splendido lavoro che fate e che mettete a nostra disposizione. Grazie grazie grazie..

    Rispondi
  • 1 ottobre 2014 at 19:44
    Permalink

    @enrii: usa solo il miele di gusto leggero nella stessa quantità.

    Ciao Teresa :) di solito il bigne' si affloscia perché in cottura non si è asciugato bene. Prova ad allungare i tempi di cottura, purtroppo dipende molto dal forno, son tutti diversi in resa. Per tutto il resto siamo noi che ringraziamo te, e ti mandiamo un abbraccio più un bacio per la tua cucciolina :)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>