Per adesso solo cose veloci veloci, ho pochissimo tempo per curare i miei amati fornelli per cui cerco soluzioni rapide e sfiziose.

Ho trovato questa ricetta (con glutine) sul bellissimo blog della Panificatrice Folle e vi consiglio di aprire la ricetta sul suo blog così vedrete anche come dà la forma al pane: il link è QUI lei lo chiama Damper Bread.

pane apertivo1

Vista e subito riadattata:

  • 450 g di mix per pane senza glutine (che ho suddiviso in 200 g di Glutafin per pane e 250g di Mix B Schar. Queste avevo aperte e queste ho usato)
  • 305 g di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di lievito per torte salate che sono circa 8 g (è quello istantaneo per cui il pane non deve lievitare: crescerà direttamente in forno. L’idoneità di questo tipo di lievito va verificata sul prontuario AIC o in etichetta con il claim “senza glutine”)
  • 1 cucchiaio di olio
  • 6 g di sale

per la farcitura

  • potete fare a piacere. Io non avevo le olive ed ho usato del pesto fatto da me più delle foglioline fresche di basilico

Procedimento

  1. Intanto ho subito acceso il forno alla temperatura di 200° con la refrattaria dentro.
  2. Ho impastato tutti gli ingredienti con la planetaria.
  3. L’impasto sarà solo leggermente appiccicoso, trasferitelo su un piano ben infarinato con farina di riso e mais e appiattitelo un po’, ponete al centro i condimenti scelti per la farcitura (io il pesto lo avevo spalmato ed al centro messo le foglioline fresche.
  4. Portate i lembi dell’impasto verso il centro in modo da chiudere il ripieno dentro, rigirate la pagnotta in modo che la chiusura stia sotto e create i segni di otto spicchi con l’aiuto di un manico di legno infarinato (andate sul blog della Panificatrice a vedere :) )
  5. Spennellate la superficie con poco olio e acqua e cuocete subito a 200° per 30 minuti circa

pane crudo

Il pane viene davvero buono, morbido morbido all’interno e con la crosta croccante per niente dura. La mollica è densa e saporita.

pane aperitivo2
Servito tiepido è perfetto.

pane aperitivo4

A mio avviso sarebbero carinissime delle mini pagnottine con ripieno diverso per ciascuna e servire così un aperitivo veloce e sfizioso.

Così l’interno si vede meglio :) e si capisce che intendo per mollica densa (normale che venga così con quel tipo di lievito)

pane aperitivo 5

La Glutafin come al solito di ottima resa per preparazioni di questo tipo

Un abbraccio e a presto!

Olga

Pane da Aperitivo velocissimo :)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                 

16 Commenti in “Pane da Aperitivo velocissimo :)

  • 1 ottobre 2016 at 16:47
    Permalink

    Che idea sfiziosa! Grazie per il suggerimento e per aver condiviso la ricetta 😊

    Rispondi
  • 1 ottobre 2016 at 21:30
    Permalink

    Bellissima ricetta Olga, come al solito ci fai venire l’acquolina in bocca, spero di leggerti più spesso, mi mancano tutte le tue ricettine 😘😘😘😘

    Rispondi
  • 1 ottobre 2016 at 21:57
    Permalink

    Bella ricetta, letta e provata ma credo ci sia un’imprecisione nel tempo di cottura o nella temperatura. Forse 30min a 200 gradi vanno bene per i panini. Io ho fatto una pagnotta unica e al centro è rimasta un po’ cruda… però id la ricetta veloce e molto gustosa. Io ho messo tapenade e semi di papavero.

    Rispondi
    • Felix
      2 ottobre 2016 at 0:21
      Permalink

      Grazie Monica :) Io ho seguito tempi e temperatura della ricetta originale, può darsi che con il tuo forno 200 gradi siano insufficienti o fosse necessario aumentare il tempo. Purtroppo ogni forno è a sé e può capitare che in concreto si verifichino alcune divergenze. Grazie per aver provato :)

      Rispondi
  • 4 ottobre 2016 at 23:05
    Permalink

    Ciao Felix, vorrei chiederti una cosa. Per questo Halloween vorrei fare una torta di zucca e ho trovato una ricetta che usa i fiocchi d’avena nella crosta (molto semplice) invece che fare una brisee. Ora in Italia la farina d’avena e i fiocchi d’avena senza glutine mi sembra che non siano ancora direttamente in commercio, quindi devo trovare un sostituto (la mia amica celiaca mangia i biscotti d’avena della probios quindi l’avena non dovrebbe essere un problema per lei, quanto la reperibilità di fiocchi d’avena consentiti). Ci sono sostituti per i fiocchi d’avena senza glutine? Escludo già i cornflakes e simili croccanti, intendo proprio i fiocchettini soffici che nei paesi nordici usano per fare il porridge. Grazie, Didina

    Rispondi
    • Felix
      5 ottobre 2016 at 11:12
      Permalink

      Ciao Didina :) trovi sia i fiocchi che la farina d’avena a marchio Revolution garantiti senza glutine :) cerca nei negozi specializzati in alimenti gluten free

      Rispondi
  • 5 ottobre 2016 at 21:26
    Permalink

    Grazie mille, se non li trovo faró una crosta a base di biscotti d’avena 😄

    Rispondi
  • 6 ottobre 2016 at 8:56
    Permalink

    Ciao Felix, ho fatto questo pane ma con il Mix xpane Nutrifree (il b della Schar lo sento troppo) e purtroppo è rimasto crudo al centro. Però la parte esterna è molto buona: lo proverò come base x torta salata o forse grissini! Sono sempre contenta di trovare e provare una tua nuova ricetta. Hai pensato mai di scrivere un libro con ricette di panificati dolci e salati solo con varie farine naturalmente senza glutine?
    Ecco io correrei a comprarlo e lo terrei come una reliquia. Oltre ad usarlo x cucinare, che per me è uno dei migliori antistress!! Grazie, Tamara

    Rispondi
    • Felix
      8 ottobre 2016 at 9:27
      Permalink

      Ciao Tamara :) più che un problema di farina potrebbe essere la cottura: riprova magari con una pezzatura più piccola e aumenta il tempo di cottura.
      Potrebbe dipendere anche dalla farcitura prescelta
      Il libro che tu dici sarebbe anche già pronto devo solo convincere il mio editore :)
      In ogni caso il secondo ricettario con Aliberti con copertina rosa conteneva solo mix naturalmente senza glutine.
      Grazie a te Tamara, un abbraccio 🤗
      Olga

      Rispondi
  • 20 ottobre 2016 at 12:52
    Permalink

    Grazie Olga!! Ti seguo sempre comunque!!! Un bacio gradissimo. Elena

    Rispondi
    • 20 ottobre 2016 at 22:04
      Permalink

      Ciao Elena! Spero che tu stia bene! Un abbraccio alla piccola ❤️

      Rispondi
  • 23 novembre 2016 at 21:44
    Permalink

    Ciao Olga, provato subito ed è piaciuto. purtroppo non mi ha soddisfatta perchè l’interno non ea come il tuo ma molto “umido” quasi come crudo. non ho la refrattaria ed uso la teglia capovolta al primo livello, in basso, è per questo? l’impasto va lavorato poco?
    Grazie Olga

    Rispondi
    • Felix
      24 novembre 2016 at 10:45
      Permalink

      Cara Romana, premesso che è un pane con una lievitazione particolare, può darsi che il calore sia stato talmente forte da bloccarlo e lasciarlo troppo umido dentro. Sposta la teglia più su in forno se vuoi riprovarci :) Va lavorato come sempre, mai troppo poco altrimenti non si ossigena e amalgama adeguatamente. Grazie a te cara :)

      Rispondi
  • 2 dicembre 2016 at 22:01
    Permalink

    Ciao Felix, volendo utilizzare il lievito di birra fresco quale dose mi suggerisci ? Grazie 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>