Pizza realizzata durante il lockdown, quando ne approfittai per fare un po’ di spazio in dispensa. Cerca cerca trovai questo mix che avevo comprato all’MD. Si tratta di un mix semplice, dal costo molto contenuto, con una formulazione di non altissima resa. Non ci contavo molto a dire il vero, tuttavia la pizza mi venne molto buona, soprattutto consumata appena fatta.

Non si può pretendere che il mix faccia grandi cose, ma molto spesso non serve che sia necessariamente così, la gestione della celiachia (e della gluten sensitivity) va semplificata sotto molti aspetti, tra cui: reperibilità del prodotto (un mix come questo è molto diffuso nei supermercati e discount); economicità: il costo del mix è contenuto.

Ingredienti del mix, che non contiene gomme: amido di mais, amido di tapioca, farina di riso, zucchero, emulsionante: idrossipropilmetilcellulosa, sale

Controllate sempre l’etichetta, perché molto spesso questi mix che si trovano in supermercati e discount hanno gli stessi ingredienti pur sotto nome diverso.

La pizza è realizzata con il lievito madre liquido, unico lievito possibile durante la quarantena.

Pizza a taglio

 

©Pizza in teglia con Mix Molino di Diego©

Per una lievitazione di 24 ore

 

  • 500 g di Mix Molino di Diego per pizza
  • 350 g acqua
  • 20 g olio
  • 8 g di sale
  • 100 g di Licoli (lievito madre in coltura liquida)

 

Procedimento 

Versate nella ciotola dell’impastatrice la farina e il lievito, azionate il gancio e aggiungete l’acqua a filo, quando la farina ha assorbito l’acqua, unite l’olio e solo per ultimo il sale. Far lavorare l’impastatrice per circa 5 minuti.

Otterrete un impasto che a me sembrava cemento 😅

Trasferitelo dentro una ciotola pulita e leggermente unta, coprite e fate lievitare.

Ho ripreso l’impasto 24 ore dopo (un po’ perché me lo ero dimenticato a dire il vero) e l’ho trovato leggermente cresciuto, aveva solo una grande bolla in superficie.

L’ho ribaltato dalla ciotola direttamente sulla teglia coperta con carta forno unta d’olio e con le mani unte d’olio l’ho steso sottile per tutta la lunghezza della teglia: la mia è la leccarda del forno da 90 cm, quindi va stesa sottile il più possibile.

pizza a taglio cruda

Dopo qualche minuto che era stesa con le acciughine sopra (a me piacciono sulla pizza e son retaggi da messinese 😉 ) si son formate due micro bolle, subito immortalate.

Pizza a taglio bolle

Ho lasciato riposare l’impasto in teglia per due orette circa.
Poi ho acceso il forno alla massima temperatura (250°) ed ho infornato mettendo la teglia senza condimento direttamente sul fondo del forno a 250° per 5 minuti.

Trascorso questo tempo, ho abbassato la temperatura a 200° e ho condito con il pomodoro, che deve essere un velo, quindi abbiate la mano leggera e distribuitelo bene.

Ho infornato di nuovo sul fondo del forno, per 5 minuti.

Adesso: controllate che il fondo sia cotto, altrimenti lasciate ancora 5 minuti e se tutto è andato a buon fine estraete la teglia dal forno distribuite sopra la mozzarella e infornate di nuovo sul fondo del forno per gli ultimi 5 minuti di cottura.

Pronta!

Pizza a taglio intera

E tagliatela in tranci

pizza a taglio fetta

Sappiate che abbiamo avuto il barbaro coraggio di finirla in due!

(meno male che il lockdown è finito)

Un abbraccio!

Olga

 

 

Pizza Bassa in teglia con Mix Molino di Diego per pizza
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>