Avevo un meraviglioso pezzo di baccalà salato, graditissimo regalo, ho pensato di riprodurre questo piatto, che mi è sempre piaciuto tantissimo.
Sicuramente ci saranno altre versioni per questa preparazione, ma così riesce davvero molto buono!
Ho accompagnato il piatto con una polenta bianca morbida, appena fatta

Baccalà alla vicentina
Ricetta da me inserita su Cis il 10 Dicembre 2007

Ingredienti

  • 700 g di baccalà ben dissalato
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 80 g di latte
  • 75 g di panna
  • 1 cipolla piccolina
  • mezzo spicchio di aglio
  • farina di polenta bianca (come da prontuario AIC)

Dissalare il baccalà, tenendolo in acqua per 3 giorni e cambiando l’acqua 3-4 volte al giorno. Io tenevo la ciotola in frigorifero.
Togliere la pelle e le lische al baccalà e tagliarlo in tranci.
Versare l’olio dentro una pirofila e disporre il baccalà in un solo strato.
Tritare finemente la cipolla, l’aglio ed il prezzemolo.
Mescolare questo trito al parmigiano e cospargere il baccalà.
Versare su questo, molto lentamente per non spostare il trito, il latte e la panna mescolati insieme.
Cuocere in forno a 180° fino a che il sughetto non si addensa.
Assaggiare il baccalà se risulta scarso di sale aggiungerne un po’, questa operazione si fa alla fine, ove eventualmente il baccalà non si fosse dissalato bene.
Nel frattempo preparare la polenta.
La polenta potete anche prepararla il giorno prima ed arrostirla a fette sulla griglia.
Accompagnando così il piatto.

Baccalà alla Vicentina
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                                 

11 Commenti in “Baccalà alla Vicentina

  • 18 dicembre 2010 at 8:29
    Permalink

    Buongiorno Felix! Che bello, sono la prima della lista!!!! Complimenti prima di tutto per il tuo splendido blog! E poi x questo baccalà… mhmhmh a casa mia sarebbe il pranzo ideale di un sabato… ottimo! Segno la ricetta! Un bacio

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 8:41
    Permalink

    Buongiorno Kiara! Benvenuta e grazie :)
    Un bacione a te!

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 11:17
    Permalink

    che buono!! non ho mai cucinato il baccalà proprio perchè mi secca il dissalaggio :) ma devo superare questa pigrizia e farlo perchè me gusta mucho. Grazie
    :X :X :X

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 13:23
    Permalink

    adoro il baccala, mi piace così un pò puccioso sai che non ho mai mangiato la polenta bianca? baciii Ely

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 15:04
    Permalink

    Una ricetta meravgliosa della tradizione, mi é venuta una gran voglia di riassaggiatla !
    Felix, grazie di tutto il supporto che mi hai dato !
    ..ps tra un po' rientro e non vedo l'ora di sfogliare il vostro libro (chiesto a babbo natale..speriamo lo trovi)

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 18:20
    Permalink

    Che bon!!! Qui la polenta la fa da padrona, bianca, gialla, di tutti i colori, basta sia polenta :-*

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 19:26
    Permalink

    buono il baccalà alla vicentina l'ho mangiato anni or sono da un amico a Vicenza (tra l'altro una bellissima città)
    il tuo piatto ha un aspetto gustoso!
    rubo anche un pò di bocconcini alla nocciola 😛

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 21:25
    Permalink

    Grazie ragazzi :X

    @Simonetta: e figurati non ho fatto nulla, piuttosto grazie a te :)
    Se il libro non dovessi trovarlo, fammelo sapere che te lo mando io 😉

    Un bacino della buonanotte a tutti :-*

    Rispondi
  • 18 dicembre 2010 at 21:46
    Permalink

    Baccalà…solo la parola è una delizia
    Sempre in gamba tu

    Rispondi
  • 20 dicembre 2010 at 1:10
    Permalink

    il baccalà alla vicentina lo fa sempre la mia mamma, che lo ha imparato a fare da mia nonna, sua suocera. gli sono affezionata due volte.
    anzi tre, perché è pure buonissimo.
    e poi con la polenta…
    che fame!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>