E’ una torta particolare senza uova nè burro.
La ricetta proviene dal libro di Ada Boni: Il talismano della felicità.
Questa torta prende il nome da un famoso personaggio del “Corriere dei Piccoli” degli anni ’20: un bambino nero dell’Africa coloniale, creato da Attilio Mussino nel 1908.

Torta BilBolBul
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 13 marzo 2007

  • 250 g di farina (io ho usato il mix per impasti lievitati, in mancanza va bene la biaglut per dolci)
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di cacao amaro in polvere (come da prontuario AIC)
  • 18 g di lievito per dolci (come da prontuario AIC)
  • 4 grammi di bicarbonato
  • 2 g. di cannella
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • 250 ml di latte (io ne ho usati 300 ml per via della farina senza glutine)

Preriscaldare il forno a 160°. Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungere il latte e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e vellutato come una crema. Versare il composto in una teglia ed infornare per circa 30 m.
Controllare di tanto in tanto perchè la torta deve mantenersi morbida e non deve seccarsi troppo.

Questo è l’interno
Non so se doveva venire quella specie di funghetto, ma la torta è incredibilmente buona e io l’ho servita con la panna montata, una bontà

 

Torta BilBolBul
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                     

14 Commenti in “Torta BilBolBul

  • 7 marzo 2011 at 10:18
    Permalink

    Che delizia ciccia!! Una torta meravigliosa!!!
    Bravissima, la segno pure io!!!
    Un bacione tesoro, buon lunedì!!!

    Rispondi
  • 7 marzo 2011 at 12:24
    Permalink

    Mi piace l'abbinamento dell'arancia con la cioccolata. Brava Felix!

    Rispondi
  • 7 marzo 2011 at 18:16
    Permalink

    Che peccato per il GlutenFree food camp di sabato…se state rivedendo le date VI PREGO considerate anche la domenicaaaaa!!!!
    Bacioni
    P.S. Hai ricevuto il mio sms di sabato per l'eventuale nuovo nominativo per il 2?

    Rispondi
  • 7 marzo 2011 at 19:14
    Permalink

    lo sai…è stata la prima torta che ho fatto in vita mia? e il talismano della felicità, era di mia nonna, ed è ancor tutt'oggi in mio possesso. vedere bilbolbul nel titolo mi ha fatto venire le lacrimuccie…
    bacioni

    Rispondi
  • 7 marzo 2011 at 19:26
    Permalink

    che bontà Felixita :) sei molto molto brava e anche crudele perchè insieme alla bellissima torta hai fotografato le bellissime piantine che io t'invidio tanto :( scherzo 😉 ma sei bravissima pure in quello. bacioni fioriti :X

    Rispondi
  • 7 marzo 2011 at 23:28
    Permalink

    quando ho letto il titolo nel blogroll ho pensato "questa la conosco… questa la conosco" ma non riuscivo a ricordarmi dove.
    e invece ecco dove! nel mitico talismano, che sarà pure vecchio ma è veramente un libro esaustivo!

    questa bilbolboul va sperimentata, assolutamente!

    Rispondi
  • 9 maggio 2019 at 17:30
    Permalink

    :roll: è da parecchio che volevo farla e quindi oggi mi sono messa a lo opera…. Ma… Anche a me ha fatto il cappello in cima tipo funghetto 😆 … Però il profumo è invitante… Ora é ancora troppo calda… Ma questa sera a cena.. Ne prenderemo sicuramente una fetta. Comunque é una bella ricetta, facile e veloce..
    La cannella in uscita da forno la si sente :smile: è con il cacao sarà una delizia…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>