Dovevo provare assolutamente il ferro da fuoco per cialde sottili acquistato a Chianciano…
per la ricetta… leggo di qua e di là e mi sono tirata fuori questa… o la va o la spacca… quello che mi premeva era ottenere cialde croccantissime tipo wafer

©Cialde Wafer Senza Glutine
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 29 Agosto 2007©

Ingredienti

  • 120 g di mix per impasti lievitati
  • 2 cucchiai abbondanti di amido di mais (Maizena che è in prontuario)
  • 40 g di burro morbido
  • 2 uova
  • 100 ml di latte
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1 presa di sale
  • semini di una bacca di vaniglia

Sbattere il burro a crema, poi aggiungere un uovo alla volta, lo zucchero e la vaniglia, sbattendo fino ad ottenere un composto schiumoso. Aggiungere la farina, l’amido di mais il sale e infine il latte. Fatela riposare un po’ cioè giusto il tempo di scaldare l’attrezzo da fuoco.

Versare la pastella e cuocere, ad alcuni ho dato la forma a cono più o meno, arrotolandoli caldissimi su di una forma apposita (mi sono quasi ustionata).
Comunque sono venute benissimo super croccanti!
quelle piatte (che mi ero stancata di ustionarmi) si possono sovrapporre mettendo crema, nutella etc…
a cono si possono presentare ripiene di gelato

Inserisco le foto del ferro per cialde sottili così si presenta da chiuso
così è aperto, notare che le scanalature sono poco profonde e così deve essere se si vogliono ottenere le cialde sottili e croccanti.

Ho anche il marchingegno elettrico per farle, chiuso sigillato (mai usato) da tre anni… e serve a fare i coni come quelli che vendono nelle gelaterie… appena mi vien voglia di aprire quel pacchetto ci provo 😛

Cialde wafer
Share
Taggato in:             

17 Commenti in “Cialde wafer

  • 18 giugno 2011 at 7:19
    Permalink

    ma che belle! sembrano dei golosi centrini :) Stefania ho già affittato io la casetta lì vicino, se vieni pure tu a me mi affama!! ha ha ha
    bacioni cara :X

    Rispondi
  • 18 giugno 2011 at 7:26
    Permalink

    Quando vidi la prima volta queste foto rimasi affascinata per non dire incantata; ricordo che non riuscivo a staccarmici gli occhi di dosso e che ogni tanto andavo ad ammirarle perché mi chiedevo: "ma come fa questa quì a creare queste opere d'arte con farine senza glutine!?!". A distanza di anni continuo ad ammirarle e dico: "PERFETTE".

    Baci

    Rispondi
  • 18 giugno 2011 at 8:51
    Permalink

    Che belle le tue cialde!!!
    Ho comprato questo apparecchio,tempo fa, a Roma(volevo fare i coni gelato).
    L'ho usato un paio di volte (con una ricetta diversa dalla tua)e poi l'ho riposto in un cassetto.
    Mi hai fatto venir voglia di riprenderlo!!!

    Rispondi
  • 18 giugno 2011 at 10:30
    Permalink

    Felix, ma sono bellissime!!!

    Metto il vostro blog sui miei blog rolls :-)

    ciao
    Alessandra

    Rispondi
  • 18 giugno 2011 at 10:57
    Permalink

    Le adoro!!! Ma non ho più il ferro!! Devo andare per mercati a vedere se lo ritrovo!!! Che spettacolo queste che hai fatto tu!!
    Ciao!!

    Rispondi
  • 18 giugno 2011 at 13:44
    Permalink

    sono davvero bellissime, anche a me hanno fatto venire in mente i centrini! si potrebbero unire per farci una coperta da mangiare! complimenti :)

    Rispondi
  • 19 giugno 2011 at 20:50
    Permalink

    In Abruzzo nell'aquilano queste cialde si chiamano ferratelle. Io ho la macchinetta elettrica comprata tanti anni fa a L'Aquila vicino al Castello (che bei ricordi!!!), nella mia ricetta che mi è stata indicata da una zia però non c'è il burro. LE avevo però provate con la farina DS, le rifarò con il mix.

    Ciao Stef

    Rispondi
  • 20 giugno 2011 at 5:53
    Permalink

    Fatte,sono molto buone e veloci nell'esecuzione,però mi piacerebbero più croccanti. Devo solo cuocerle di più? Il mio ferro è esattamente come quello della foto.
    Stefot dicci come vengono senza burro
    Buona settimana

    Rispondi
  • 20 giugno 2011 at 6:15
    Permalink

    Sì Gio devi cuocerle di più… queste sono super croccanti! Senza burro si fanno tranquillamente… se vai alla categoria Waffel e Gaufres trovi ricette tutte senza burro e una pure senza latte… la croccantezza è data dal ferro che si usa e dalle dimensioni della scanalatura…

    Le ferratelle possono essere morbide… o a pasta dura con impasto sodo…

    Rispondi
  • 20 giugno 2011 at 8:04
    Permalink

    Grazie Felix oggi le rifaccio. Quelle di ieri sono sparite in un baleno. Sono arrivati 2 amici mentre le facevo….Se ne rimangono vorrei provare a tenerle in un vaso di vetro ..per il gelato…se capita qualcuno….e qui qualcuno capita sempre. La tua cucina senza glutine è molto molto apprezata.
    Bacio

    Rispondi
  • 20 giugno 2011 at 8:12
    Permalink

    Mi lancerò alla ricerca del ferro nei mercatini..chissà..sono belissimi i tuoi wafer-cialda…buona settimana :-)

    Rispondi
  • 21 marzo 2012 at 12:13
    Permalink

    Ho comprato oggi il ferro x le cialde..ma quanto devono cuocere x lato???E poi pensi sia possibile farle anche salate???se si hai la ricetta????Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>