La ricetta con glutine proviene dal sito Pan& – appunti di cucina ed è stata da me riadattata senza glutine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Spiga al mais senza glutine
Ricetta del 16 marzo 2010

  • 220 – 230 g di acqua tiepida
  • 20 g di burro morbido
  • 10 g di olio d’oliva
  • 6 g di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 240 g di Mix di farine dietoterapeutiche per pane e focacce
  • 80 g di farina di mais fioretto (stavolta ho usato proprio il fioretto a grana più grossa,
  • Molino Peila che sta in prontuario)
  • 10 – 12 g di lievito di birra fresco

Nella ciotola dell’impastatrice sciogliere il lievito nell’acqua, con il cucchiaino di zucchero.
Nel frattempo mescolare le farine e pesare il resto degli ingredienti.
Azionate l’impastatrice ed unite gradualmente le farine, alla fine anche il sale, il burro e l’olio.
Fate lievitare in luogo tiepido per un paio d’ore circa.
Prelevate l’impasto lavoratelo su un piano infarinato con Mix it DS e farina di mais finissima della Nutrifree.
Formate un salsicciotto, posatelo sulla carta da forno e praticate i tagli per formare la spiga.
Fate lievitare a temperatura ambiente coperto da un telo di cotone, ancora 50 minuti e nel frattempo scaldate bene la refrattaria.
Spennellate poco con una emulsione di acqua e pochissimo olio, cospargete ancora di farina di mais e qualche granello di sale (io ho usato fior di sale)

Trasportate il pane sulla refrattaria con tutta la carta forno e cuocete a 250° per i primi 10 minuti e poi proseguite a 200° per 25 – 30 minuti circa.

Bellissima crosta, pane gustoso dove si sente bene il mais

 

ed il vecchio esperimento…
Ricetta da me inserita su Cis il 1 luglio 2007

  • 220 g di acqua
  • 20 g di burro
  • 10 g di olio evo
  • 6 g di sale
  • 90 g di agluten
  • 100 g di di Farmo/coop
  • 50 g di Mix B
  • 80 g di farina di mais fioretto (ho usato quella della Nutrifree che si trova in farmacia)
  • 10 g di lievito di birra

 

Inserite gli ingredienti nella macchina del pane, nell’ordine che vedete e programmate impasta e lievita. Al termine prelevate l’impasto con le mani infarinate e formate un rotolo che adagierete sulla carta da forno. Prendete un paio di forbici bagnatele e praticate dei tagli regolari e profondi, spostate ogni pezzo di lato in modo alternato in modo da formare una specie di spiga. Ponete a lievitare in forno tiepido per 20 circa. Spennellate con una emulsione di acqua e olio e infornate a 200° per 30 minuti circa.

E’ venuto piuttosto piatto ed ho scoperto perchè: quando si mischiano alle farine dietoterapiche, farine naturalmente senza glutine, l’impasto ha maggiori difficoltà a prendere corpo. Cioè i gas della lievitazione fuoriescono facilmente in quanto manca il reticolo glutinico, anche quello creato artificialmente dalle sostanze aggiunte alle farine gf di farmacia.
Vi sconsiglio di diminuire la quantità d’acqua o di lievito, nell’intento di farlo venire più alto di così, perchè l’impasto mi si presentava già compatto.
Detto questo vi assicuro che il pane è ottimo, croccantissimo e si farcisce molto bene.

Spiga al Mais Senza Glutine
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                 

7 Commenti in “Spiga al Mais Senza Glutine

  • 3 luglio 2011 at 9:10
    Permalink

    ha un aspetto delizioso ed è lievitata benissimo!
    Io ogni anno devo fare un mese senza glutine, per una lieve intolleranza. Agosto, finito artusi, cucino le ricette del tuo blog 😉

    Rispondi
  • 3 luglio 2011 at 9:36
    Permalink

    E blogspot è da un po' che fa i capricci! Grazie Ale :)

    Ciao Nene! Sarebbe un onore per me! Ma sai che giusto adesso che si festeggia l'Artusi io non trovo il mio libro??? E' da quando mi hai detto che ci sono tante ricette naturalmente prive di glutine che lo cerco… ripongo la mia speranza nel trasloco prossimo e dovrò svuotare casa: deve saltare fuori! Intanto me lo sto ripassando da Voi 😉

    Grazie e buona domenica! :)

    Rispondi
  • 3 luglio 2011 at 9:59
    Permalink

    Ma i chicchi grossi della farina di mais non si sentivano sotto i denti? Io una volta ho usato questa farina per una torta e sembrava di mangiare terra… Da allora non la uso più!

    Rispondi
  • 3 luglio 2011 at 10:18
    Permalink

    No non si sentivano… il fioretto è poco più grosso del fumetto, poco poco però… dipende da che fioretto hai usato

    Rispondi
  • 3 luglio 2011 at 17:36
    Permalink

    E' una ricetta interessantissima Felix! mi incuriosisce molto la consistenza ^__^

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>