Oggi è la giornata dedicata alla celiachia, per questo su iniziativa di Stefania ed insieme ad un folto gruppo di blogger abbiamo deciso di contribuire dandovi un piccolo vademecum su come comportarsi con un celiaco a cena…

Premesso che la celiachia è una malattia e non un capriccio, l’unica cura possibile, ad oggi, è l’astensione dai cibi glutinosi!
Diciamo ciò perché si capisca bene che chi è celiaco è COSTRETTO a mangiare senza glutine, perché è molto dannoso per il suo organismo. Quindi ci sono cibi IN (permessi) e cibi OUT (vietati).

La cosa più semplice da fare è preparare un menù che possa andare bene per tutti, così non vi stresserete a preparare più pietanze, con risultati, il più delle volte deludenti. Per preparare cibi che possano mangiare tutti, quindi anche i celiaci, bisogna sapere quali sono i cibi consentiti e quelli vietati.
Qui troverete un elenco molto utile (http://saporiesaporifantasie.blogspot.it/p/celiachia-for-dummies.html) Anche se l’elenco può sembrare lungo c’è un modo abbastanza semplice per capire se un cibo è senza glutine. Basta leggere attentamente le etichette! Adesso poi la normativa prevede che sia scritto a chiare lettere e, nei prodotti esteri, è sempre specificato se può contenere tracce di glutine. Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è certificato dall’AIC ed è garantito per i celiaci.

REGOLE PER EVITARE CONTAMINAZIONI in casa
1. Lavare mani, superfici, utensili sporchi di farina, possibilmente in lavastoviglie e accuratamente;
2. Usare la carta forno per le teglie e tutti quegli utensili (come piastre) dove hanno cotto cibi col glutine; 3. Se volete cucinare la pasta per un celiaco, l’acqua deve essere pulita, il cucchiaio con il quale mescolate la pasta senza glutine a parte, il sale nuovo o comunque non quello contaminato dal cucchiaio “sporco” di acqua della pasta col glutine;
4. Evitare di infarinare i cibi, anche quelli degli altri, così eviterete grande fonti di stress; se proprio dovete non mettete nella stessa padella o teglia le due preparazioni;
5. se usate una griglia e avete della carne impanata, grigliate prima quella del celiaco (senza panatura) e poi tutto il resto;
6. non addensare salse, ecc. con farina. Usate la fecola per tutti e sarà più semplice!
7. non appoggiate il cibo su cibi col glutine o dove sia stato cibo col glutine. Ad esempio il pane del celiaco non mettetelo insieme a quello col glutine o nello stesso contenitore anche senza che l’altro sia presente;
8. anche per l’olio di frittura valgono le stesse regole, prima friggete il cibo senza glutine e poi tutto il resto; in ogni caso non utilizzate quello già usato in precedenza contaminato!
9. Se avete dei dubbi sulla composizione dei cibi… non usateli!

Infine segue elenco delle blogger che partecipano:
Cardamomo & co. Torta al cacao leggerissima
TataNora – Riso, bisi e prosciutto cotto
Profumi & Sapori – Parfait alle mandorle
Francesca Antonioli – Merluzzo con pomodorini e capperi con millefoglie di patate saporite
Fabiola Palazzolo – Semifreddo alla coppa del nonno, con cioccolato e granella di mandorla
Simonetta Nepi: Torta alle pere
Carlotta Negro: Biscotti con lemon curd
Murzillo Saporito: Calici di yogurt variegati al gelso
La valigia sul letto: Pollo in crosta di pinoli con salsa allo zafferano
Se cucino… sorrido: Capresi all’olio extravergine
Giulia Del Gatto: Vignarola di pesce (antipasto); Timballo di risotto agli asparagi e Timballo di risotto ai carciofi (primo); Torta mimosa (dolci); Peanut butter balls (dolci)
Sghimbesci e spatasciati: Torta di pesche (dolci)
Cucchiaio e Pentolone: Risotto con riduzione al lambrusco e sfoglie di salame
La cucina di mamma: Gelato e biscotti ai fiori di sambuco
In Gloria’s kitchen: Cupcakes alla ciliegia
Anna Lisa di Senza Glutine per tutti i gusti
La ginestra e il mare: Victoria sponge con strawberry curd:
Elisa Baker : Pomodori verdi fritti
Silvia Mazzoni: Pancakes di zucchine e crumble di fragole
Rosaria Orrù: Arachidi interrate
Il Gamberetto: Crumble di ciliegie
La Gaia Celiaca: Soffio di Amaretto

Assaggi di viaggio: Pancakes con farina di mais
Therese Caruana: Scaloppine gorgonzola e speck
@nna: Sfere di Ciocco-Cola…
Marilena: Torta kinder pinguì rivisitata
Spuntine/: Risotto con indivia e patate
Araba felice in cucina: Muhallabia (dolce arabo di latte e farina di riso)
I Pasticci dello zio Piero: Quinoa semitostata con Gorgonzola, Pere e Mostarda Modenese e Involtini di Pesce Spada, ripeni di Riso allo Zenzero, Uvetta e Pinoli

Ed ecco il mio piatto di qualche sera fa, che faceva freddo… buonissimo, coccoloso, di stagione e naturalmente senza glutine 😉

©Minestra di Riso e Asparagi©

  • 200 g di riso (ci stava benissimo l’originario a chicchi piccoli e tondi, ma avevo solo il carnaroli)
  • 1 mazzetto di asparagi
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 mazzetto di prezzemolo e 1 di basilico
  • zafferano
  • io ci ho aggiunto anche qualche pisellino

Iniziate preparando un brodo vegetale con le verdure tagliate a dadini, tranne gli asparagi: in circa poco più di un litro di acqua unite insieme la carota, il sedano, la cipolla, il prezzemolo ed il basilico. Fate bollire tutto per 30 minuti.
Poi filtrate il brodo, eliminando le verdure e rimettetelo sul fuoco aggiungendo altri 250 ml circa di acqua, appena bolle buttate il riso insieme ai gambi degli asparagi tagliati a rondelle e qualche pisellino.
A metà cottura unite anche le punte degli asparagi e lo zafferano.
In tutto deve cuocere dai 15 ai 18 minuti dipende dai tempi di cottura del riso.
Aggiustate di sale, una spruzzata di pepe nero e servite. Ottima :)

Golosi Anche Senza Glutine: Minestra di Riso e Asparagi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:             

12 Commenti in “Golosi Anche Senza Glutine: Minestra di Riso e Asparagi

  • 27 maggio 2012 at 5:41
    Permalink

    Ciao Olga, sono la prima…^^
    mi piacciono i piatti coccolosi e gustosi come questo, poi adoro il riso in ogni modo…. perciò è da tenere presente, anche per il mezzo dì …

    Piesse: sciccoso&glamour il nuovo look ;D)
    qui dicono che: "Ci piace…"
    ^_^ buona domenica

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 8:13
    Permalink

    Ottima proposta..oggi piove…mi sa che non abbiamo più i piatti di stagione quindi ..
    Un bacione e buona domenica

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 12:27
    Permalink

    Il risotto agli asparagi lo conoscevo, ma non avevo mai visto la minestra, che buona! :)

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 14:46
    Permalink

    Buona questa minestra *risottata* agli asparagi. Bella coccola per le sere fredde che ci ha regalato questa indecisa primavera.
    L'idea poi di cucinare *per tutti* è quello che rende migliore ogni piatto. :-)
    Buona domenica
    Nora

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 15:53
    Permalink

    anche qui da slurparsi il piattonzolo! buona domenica e bacioni :-X

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 18:29
    Permalink

    Eccomi in ritardo! Son stata tutto il giorno fuori.
    Son contenta che via sia piaciuto questo piatto che è semplice ma davvero buono.
    Vi ringrazio :)

    Adesso mi faccio un giretto tra i vostri blog e aggiungo alla lista quelli che mancano :)

    Rispondi
  • 27 maggio 2012 at 20:08
    Permalink

    Ciao Olga!
    Devo smaltire gli albumi e…quale ricetta migliore della vostra con le mille e più varieta?!
    L'unica cosa ho visto che nel nuovo libro manca il procedimento per fare i "Bianchetti", poi ho visto la ricetta pubblicata qui sul blog dove distingui tra con e senza glutine.
    Ne deduco, dimmi tu se è esatto, che seguo il procedimento della ricetta con il glutine scritta qui sul blog, ma con le quantità indicate sul libro, così la farina è gia aumentata. Non so se sono stata chiara!
    Mi potresti indicare le ricette che avete aggiunto sul libro "Panetteria senza glutine" seconda edizione?
    Grassssssie!

    Rispondi
  • 28 maggio 2012 at 6:42
    Permalink

    aiutooooo non volevo crederci! stavo per scrivervi e dirvi che vi avevano copiato il blog!!! il lunedì mattina sono pericolosa, ma non mi ero accorta del nuovo look… devo ancora ripigliarmi, comunque questa ricetta mi attira assai… e alice può tutto!!!!
    ora cerco l'impasto per la pizza senza glutine per postarlo da me… ma non lo trovo più:( chi cerca trova…

    Rispondi
  • 28 maggio 2012 at 10:07
    Permalink

    Sì Kikka hai ragione! Hanno mandato in stampa la copia non corretta, ma in quella inviata la spiegazione c'era!!!!!! Lo comunichiamo subito alla casa editrice, sono molto molto contrariata :( Comunque sì segui il procedimento sul blog con le quantità del libro.
    Ora controllo e ti mando via mail le ricette aggiunte, abbi pazienza che in questo periodo sono un po' così…

    Un bacione Monica, ma che impasto cerchi?

    Rispondi
  • 29 maggio 2012 at 6:43
    Permalink

    credo di averla trovata nell'indice: pizza con biaglut, comunque ho postato ieri, dai un'occhiata, solo per sapere se non hai un impasto più performante:)

    Rispondi
  • 29 maggio 2012 at 6:48
    Permalink

    Ciao Felix e Cappera!
    son passata per complimentarmi con voi per in nuovo look del vostro blog!
    Baciotti!!! :)

    Rispondi
  • 29 maggio 2012 at 9:30
    Permalink

    Pazzescamente in ritardo ma riesco a passare anche da te!
    Adoro questo tipo di minestre, ciao :)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>