Che dite mi ricorderò ancora come si pubblica un post? Eh sì, vacanze lunghissime furono, settimane in cui non ho cucinato e mi sono nutrita di alimenti già confezionati per la colazione.
O meglio… ci ho provato a mangiarli, ma con tutto il rispetto per gli sforzi delle ditte che per noi si prodigano, non mi è piaciuto “quasi” nulla, e sì che ne ho provata di roba tra biscotti, merendine, fette, etc…
Pertanto la prima cosa che ho fatto, tornata a casa, è stato accendere il forno per un dolcetto, semplice come piace a me, senza creme, glasse e pasticci :)
Ho trovato la ricetta su uno dei miei libri preferiti, proprio così con la farina di mais, una specie di Amorpolenta, ma più raffinato e aromatico.
Il libro è dei Laurendon “Dolci Fatti in Casa”, un testo che nasce per dolci con glutine, ma al cui interno poi trovi anche dolci come questo con la farina di mais, a riprova che le farine gluten free non sono solo “roba da celiaci” 😉

©Cake al Limone e Mandorle©
  • 120 g di farina di mais (controllate in Prontuario: io ho usato la Nutrifree finissima)
  • 200 g di mandorle in polvere (le ho tritate io con il Bimby: 30 sec. vel.Turbo)
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro semi salato (io 170 g)
  • 3 uova
  • il succo e la scorza di un limone
  • 1/2 bustina di lievito per dolci (controllate in Prontuario)
  • 1 presina di sale
Accendete il forno: termostato a 180°
Lavorate nell’impastatrice burro e zucchero fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso.
Sempre con l’impastatrice in funzione (velocità bassa) unite le mandorle in polvere e poi le uova, una alla volta: fate assorbire il primo, poi unite il secondo e così via.
A questo punto aggiungete anche il succo di limone e la scorza.
Dentro una ciotolina mescolate il lievito, la farina di mais ed il pizzichino di sale.
Unite il tutto al composto di burro, zucchero e uova, mescolate bene e versate l’impasto (che dovrà avere consistenza cremosa e sostenuta) dentro uno stampo da plum cake di 25 cm.
Infornate e lasciate cuocere per 40 minuti circa, in ogni caso fate la prova stecchino.
Va servito che si è ben raffreddato, perché è molto delicato.
Vista la sua bontà è un dolce da tè, ma a colazione ci sta benissimo uguale!
E ricominciando dopo la lunga pausa estiva, Vi abbraccio :) !!!
Cake al Limone e Mandorle
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                     

17 Commenti in “Cake al Limone e Mandorle

  • 17 settembre 2012 at 13:29
    Permalink

    mandorle e limone…..dev'essere di una bontà infinita…..

    Rispondi
  • 17 settembre 2012 at 13:51
    Permalink

    Questo cake è molto invitante e visto che la farina che usi è per tutti… cercherò di provarlo
    Bentornata e buona serata Olga :)

    Rispondi
  • 17 settembre 2012 at 14:24
    Permalink

    Ciao Felix, bentornata!!
    che bello ritrovarti con questo plumcake molto delicato e profumato!

    Buona serata! :-)

    Rispondi
  • 17 settembre 2012 at 15:43
    Permalink

    Bentornata fra noi!
    Perfettamente d'accordo con la tragedia della colazione in vacanza :(
    Bellissimo cake, un abbraccio

    Rispondi
  • 17 settembre 2012 at 21:17
    Permalink

    Bentornata! Durante le mie ferie ho provato a fare una torta con la farina di mais (mi pare sia la varietà fioretto), ma è venuta un pò granulosa…forse è il caso di riprovarla con questa che suggerisci della Nutrifree.
    A presto, Ellen

    Rispondi
  • 17 settembre 2012 at 21:33
    Permalink

    Sai che ho sentito commenti simili da altri celaci qui? Molte cose comprate non 'soddisfano'. Ma devo dire la stessa cosa per le cose confezionate con glutine, quello che si fa in casa ha tutto un altro sapore. Però a volte sarebbe bello saper di poter comprare cose buone già fatte, in particolare quando manca il tempo e quando si viaggia. La tua torta mi piace molto, faccio il pinning e me la tengo in archivio perche' prima o poi la voglio fare :-).

    Ciao
    Alessandra

    Rispondi
  • 18 settembre 2012 at 10:31
    Permalink

    Ora finisco quello che ho fatto ieri pomeriggio con banane e noci e poi ecco il mio prossimo plum cake!!! Grazie per la ricetta 😉
    Un abbraccio

    Rispondi
  • 18 settembre 2012 at 13:31
    Permalink

    Bentornata!
    Pensavo ci avessi abbandonato!
    E invece per fortuna mi sbagliavo.
    Ciao
    Gabriella

    Rispondi
  • 18 settembre 2012 at 13:46
    Permalink

    Grazie a tutte ragazze :), vi comunico che il cake è finito in mezza giornata, davvero tanto buono!

    @Gabriella: abbandonare ciò che è nato dal mio "Cuore"? Mai! Un abbraccio forte :)

    Rispondi
  • 18 settembre 2012 at 20:05
    Permalink

    bentornata!
    a dire il vero anch'io rientro dopo un bel po' :)
    ottimo il tuo cake 😛
    buona settimana

    Rispondi
  • 29 settembre 2012 at 10:59
    Permalink

    Ciao,ho scoperto da poco questo sito e nessuna parola di ringraziamento potrà mai esprimere la gratitudine di chi,come me,è stato costretto a mangiare per due lunghissimi anni del "pane" dal sapore e dalla consistenza del cartone e ora, GRAZIE A VOI!!!, può finalmente riscoprire il piacere di mangiare e di condividere il proprio cibo con gli altri… Siete splendide e bravissime! Ne approfitto per chiedervi se per caso organizzate anche dei corsi di cucina o degli stage. Un abbraccio, Rossella

    Rispondi
  • 23 ottobre 2015 at 20:33
    Permalink

    Scusa Felix io e la mia Franci (13enne celiaca) abbiamo già rifatto il cake 3 volte negli ultimi 2 mesi.. Profumato e finito nel giro di pochissimo.. Un solo cruccio.. Si sgonfia al centro durante il raffreddament. Dove sbagliamo? 😠grazie. SabriFranci

    Rispondi
  • Felix
    23 ottobre 2015 at 23:44
    Permalink

    Ciao Sabrina, può dipendere dalla grandezza delle uova, ( che poi rendono l’impasto troppo morbido) usane tre piccole (cioè del peso di non più di 45 g ciascuna sgusciate) o due medie.

    Fammi sapere se riprovi, intanto un bacio alla cucciola😘

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>