…forse dovrei dire di Matteo, il cucciolino celiaco che li troverà stasera per una cena simil Mac, con tanto di hamburger fatti in casa.
Come tutti i bambini desidera il pane morbido morbido, vediamo se ne sarà contento, morbidissimo e profumato lo è.

Ho usato la farina senza glutine Molino DallaGiovanna per dolci lievitati, che, come ripeto sempre, è la loro migliore, vale la pena di tenerla in casa: non ha alcun tipo di retrogusto o odore particolare ed è di grande resa.

Vediamo come ho fatto i Panini di Poldo (che quando ero bambina mi lasciava incollata a quella altissima piramide di panini)

Di ricette con glutine ne ho sfogliate tante, alla fine mi sono soffermata su questa: Panini per Hamburger, perché mi sembrava quella che per dosaggio degli ingredienti sarebbe stata più semplice da convertire senza glutine.

©I Panini di Poldo Gluten Free©
per 6 panini grandi

  • 320 g di farina senza glutine DallaGiovanna per dolci lievitati (se non avete questa farina, potete usare il solito mix per brioche che trovate QUI, anche se non ha la stessa resa. Non dovete modificare niente altro)
  • 100 ml di latte fresco
  • 140 ml di acqua
  • 5 g di lievito di birra secco (quello che si trova nella scatola della farina Glutafin o nel Mix B) o 12 g di quello fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 25 g di strutto o di burro morbidi (io ho usato lo strutto)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di sale
  • latte (sbattuto con un goccino di albume) più semini a piacere per decorare

Nella ciotola della impastatrice versate i liquidi, unite il lievito di birra secco ed il cucchiaino di zucchero: lasciate riposare una decina di minuti.
Unite l’uovo, fate partire l’impastatrice e piano piano aggiungete la farina.
Quando avete finito di aggiungere la farina, unite lo strutto o il burro a pezzetti e lasciate lavorare finché non lo vedete tutto assorbito, a questo punto mettete il sale e fate lavorare la macchina per almeno 5 minuti in modo energico.

Spegnete l’impastatrice, sistemate con una spatola l’impasto che è appiccicoso ma non troppo molle o fluido, tappate la ciotola e fate lievitare in forno spento per 1 oretta circa o qualcosa di più (considerate che oggi faceva un caldo infernale per cui la lievitazione avveniva in modo più veloce).
In ogni caso deve essere ben raddoppiato e quando lo metterete sulla spianatoia starà in piedi da solo (tipo palla gonfia).

Infarinatevi le dita, sgonfiate l’impasto e lavoratelo bene sulla spianatoia (quando tende ad appiccicare, infarinatevi sempre le dita piuttosto che aggiungere 1 chilo di farina sulla spianatoia).
Lo dovete proprio lavorare bene.

Fate un salsicciotto e tagliate 6 pezzi di circa 100 g ciascuno. Lavorate benissimo ogni pezzo in modo da avere tante palline belle lisce.

Posatele sulla teglia coperta con carta forno copritele con un altro foglio di carta forno e mettete a lievitare in forno spento finché non li vedete gonfi (con il caldo di oggi ci sono voluti 70 minuti).
Per capire che sono giunti a una buona lievitazione fate così: sollevatene uno, delicatamente, con due dita, se lo sentite “leggero”, ci siamo.

Accendete il forno (modalità statico) a 200° con una ciotolina di acqua dentro.
Intanto che si scalda, spennellate i panini con il latte e coprite con i semini.

Infornate per i primi 10′ un gradino sotto metà forno e poi passate la teglia a metà forno per altri 7 minuti circa.

Sfornateli, fateli intiepidire bene, non tagliateli subito, perché avendo cottura breve, hanno trattenuto ancora dell’umidità che è bene far smaltire prima di aprirli.
E poi apriteli :)

Sono morbidissimi! Profumati, e di ottimo sapore.
Se riesco a fotografarlo, domani aggiungo una foto del panino farcito con l’hamburger
Intanto un abbraccio!
Edit: eccolo immortalato, per la precisione questo è il panino della sorellina “non celiaca” Camilla :)
machamburger
Un bacione a tutti e due, cucciolini!
Olga
I Panini di Poldo Gluten Free
Share

19 Commenti in “I Panini di Poldo Gluten Free

  • 13 giugno 2014 at 9:08
    Permalink

    Ciao. Capitano giusti per il compl di mia figlia!
    Se volessi raddoppiare le dosi posso raddoppiare anche acqua latte e strutto o x qti devo procedere diversamente?
    Inoltre….se volessi preparare impasto il gg prima (alla sera) e cuocerli la mattina dopo come devo procedere? anche per la lievitazione….
    grazie come sempre del vs prezioso aiuto !!!!!
    ilaria

    Rispondi
  • 13 giugno 2014 at 14:57
    Permalink

    Belli! Io di solito per gli hamburger uso la tua ricetta con i fiocchi di latte :)

    Rispondi
  • 13 giugno 2014 at 16:18
    Permalink

    Si anche quelli sono morbidissimi in effetti :) Grazie!

    Grazie a tutte ragazze :)

    Rispondi
  • 15 giugno 2014 at 9:30
    Permalink

    Che belli questi panini, davvero non fanno rimpiangere quelli glutinosi, sei sempre speciale nei tuoi "esperimenti" e con i tuoi consigli. Buona domenica <3

    Rispondi
  • 17 giugno 2014 at 13:36
    Permalink

    Olga non posso usare latte :-(
    uso solo acqua? un pochino di meno?? che dici?
    ci provo?
    vado va…

    Rispondi
  • 17 giugno 2014 at 13:37
    Permalink

    usa tutta acqua e nella stessa dose, verranno buoni lo stesso :)

    Rispondi
  • 30 luglio 2016 at 21:53
    Permalink

    Olgaaaaaaaaaaa!!!!!!! Si sono afflosciati subito dopo lo spennellamento con latte!!!!! 😭 Speravo ricrescessero in forno, ma niente!!!!
    E comunque, visto che l’ impasto era molto duro, ho aggiunto un pochino d’ acqua, sarà stato quello l’ errore? 😤

    Rispondi
  • 30 luglio 2016 at 23:36
    Permalink

    Ah, dimenticavo, l’ interno è rimasto bagnato……😞

    Rispondi
    • Felix
      5 agosto 2016 at 15:20
      Permalink

      Ciao Manu :)
      da come descrivi il tutto a me sembra ti siano andati oltre nella seconda lievitazione, per cui fragilissimi sono crollati allo spennellamento ed ovviamente in forno non potevano ricrescere più, rimanendo bagnati dentro. Forse c’è troppo caldo adesso e quindi occorre diminuire i tempi della seconda lievitazione.
      Un abbraccio a te e al cucciolo :)

      Rispondi
  • 7 gennaio 2018 at 10:45
    Permalink

    Ciao Olga, fatto tutto come descritto ma non sono lievitati erano molto pesanti e ammassati e si sentiva molto il gusto del lievito (ho usato quello fresco).

    Rispondi
    • Felix
      16 gennaio 2018 at 10:50
      Permalink

      Ciao Paola, dovevi aspettare a cuocerli che l’impasto fosse ben lievitato, anche se ci mette di più rispetto a quanto indico io, vale la pena di aspettare, altrimenti il risultato diventa pessimo.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>