Vi avviso che sono biscotti senza glutine, senza zucchero, senza uova, senza derivati del latte, senza lievito.
Con farine naturali e senza gomme aggiunte :)

Trovai sul libro di Marco Bianchi “I Magnifici 20″ una ricetta: Torta di Allan Bay, dove il grande Allan utilizzando datteri frullati con un succo di frutta (arancia, ananas o mela) di fatto sostituiva con tale composto, morbido e pastoso, il burro.

L’ho provata (nella rivisitazione che poi ne fa lo stesso Marco Bianchi sul libro) ed i biscotti vennero buonissimi.
Io ho scelto di fare biscotti, perché l’impasto viene sodo come per fare una specie di “sbrisolona”.

Ho fatto qualche piccolissima modifica agli ingredienti e che Vi riporterò in rosso.
Il procedimento l’ho in parte cambiato, proprio perché ne ho fatto biscotti.

datteri

 

©Biscotti al Burro di Datteri©

  • 250 g di datteri glassati (io li ho scelti al naturale per stare al riparo da ogni contaminazione, per cui guardate in etichetta che ci sia scritto “datteri essiccati” e basta)
  • 100 ml di succo d’arancia (meglio di mela)
  • 50 g di miele
  • 250 g di farina gialla (lui non specifica quale, cioè quale granulometria, io ho scelto quella di mais finissima)
  • 200 g di mandorle tritate (io le ho tritate finissime)
  • 100 g di uvetta ammollata (io in acqua calda di rubinetto)

Intanto mettete ammollo l’uvetta.
Nel mixer versate il succo della frutta prescelta, il miele, i datteri ed iniziate a frullare.
Deve avere la consistenza che ha il burro quando è spalmabile, per cui se è necessario potete aggiungere qualche goccia d’acqua calda.
Unite a questo composto, la farina, le mandorle e l’uvetta già morbida e ben strizzata.
Impastate il tutto e fate riposare l’impasto in frigo circa 15 minuti.
Accendete il forno e portatelo a 180°
Stendete l’impasto su un piano infarinato con farina di riso e con delicatezza ritagliate i biscotti.
Se incontrate difficoltà stendete l’impasto tra due fogli di carta forno.

Cuoceteli per 10 – 15 minuti circa fino a che non si dorano un pochino.

I biscotti sono davvero molto buoni e leggerissimi.
Li ha mangiati tutti mio marito che non è celiaco né vegano…
Provate questo impasto e poi fate le variazioni che preferite, per esempio sostituendo le gocce di cioccolato all’uvetta, ma è solo una delle possibili varianti.

E grazie ad Allan Bay (per chi non lo conoscesse leggere QUI) per questa idea che Marco Bianchi definisce straordinaria e cioè quella del burro di datteri :)

Un abbraccio!

Olga

p.s. vi anticipo una piccola novità: Lidia adesso ha la possibilità di inserire lei stessa le sue ricette su questo blog, di contribuire quindi al “Cuore di farina senza glutine”, anche aiutandoVi nelle richieste a cui io spesso (per ragioni di tempo) non riesco a rispondere. In corrispondenza cercheremo di iniziare un “filone di ricette con prodotti di stagione” che siano senza glutine, naturali, sane e a “chilometro zero” :)
Diamo quindi il benvenuto alla nostra (anche Vostra, perché siete in molti a conoscerla e a volerle bene) cara Lidia.

Biscotti al Burro di Datteri
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                         

17 Commenti in “Biscotti al Burro di Datteri

  • 24 aprile 2015 at 10:03
    Permalink

    Ricetta interessantissima, cerco i datteri e la provo!
    E poi….Lidia é per caso la vecchia saggia di cookaround? In questo caso un saluto, le sue ricette sulla panificazione le ho sempre trovate interessanti e utili.

    Un abbraccio

    Marilú

    Rispondi
  • 29 novembre 2015 at 17:49
    Permalink

    Salve, ho provato la ricetta dei biscotti al burro di datteri. Ho rispettato le dosi fino all’ultimo grammo. Sono venuti molto gustosi, ma la consistenza ricorda i mostaccioli e cioè non risultano croccanti come gli altri biscotti. È così che dovrebbero venire? Grazie. A presto.
    Alessandra.

    Rispondi
  • Felix
    29 novembre 2015 at 18:27
    Permalink

    E’ il miele Ale, per sua naturale composizione (fruttosio e glucosio) mantiene il prodotto leggermente più morbido rispetto al saccarosio (zucchero comune) che cristallizza e rende il prodotto più croccante :)

    Se non hai particolari problemi usa lo zucchero al posto del miele, ancora meglio quello di canna.

    Un caro saluto
    Olga

    Rispondi
    • 30 novembre 2015 at 13:59
      Permalink

      Grazie mille… sono buonissimi così, era solo per sapere se avevo fatto tutto giusto! =)
      Comunque per la gioia di mia figlia che li preferisce più croccanti proverò anche l’altra versione.
      Essendo io poco tollerante al lattosio, questa ricetta mi piace tantissimo!!!
      Siete super come sempre.

      Rispondi
  • Felix
    1 dicembre 2015 at 8:50
    Permalink

    Grazie Ale :) fammi sapere poi

    Rispondi
  • 10 febbraio 2016 at 15:51
    Permalink

    Ciao! Io non posso mangiare la frutta secca, come posso sostituirla? Metto tutta farina di mais? Grazie!

    Rispondi
  • 15 dicembre 2016 at 15:12
    Permalink

    Interessante la ricetta, mi potresti dare anche quella della torta di allan bay del libro di marco bianchi?

    Rispondi
    • Felix
      15 dicembre 2016 at 15:17
      Permalink

      Un attimo, la cerco e te la scrivo :)

      Rispondi
    • Felix
      15 dicembre 2016 at 15:49
      Permalink

      Allora:
      250 g di datteri glassati
      100 ml circa di succo di mela
      50 g di miele
      250 g di farina gialla
      200 g di mandorle tritate
      100 g di uvetta ammorbidita in succo di mela

      Mettete in ammollo l’uvetta in succo di mela per circa 20 minuti.
      Strizzatela e mettetela da parte. Con il minipimer frullate i datteri denocciolati insieme al succo di mela, al miele e ad acqua tiepida quanto basta per ottenere una crema spalmabile. Praticamente un burro ammorbidito di datteri!
      Unitevi la farina gialla, le mandorle tritate e l’uvetta ammorbidita.
      Cuocete in forno caldo per circa 45 minuti a 180°.
      Questa torta non contiene uova, burro né zucchero da tavola, ed è a dir poco eccezionale! Grazie Allan!

      Ecco, questo è tutto Daniela :)

      Rispondi
  • 14 marzo 2017 at 14:28
    Permalink

    Posso usare farina di farro integrale ciao grazie

    Rispondi
    • Felix
      15 marzo 2017 at 15:02
      Permalink

      Solo se non sei celiaca o gluten sensitivity, la farina di farro contiene glutine

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>