In occasione di EXPO 2015 abbiamo deciso di inaugurare una nuova sezione del Blog dedicata alla frutta e alla verdura di stagione. Nell’immagine di copertina potete vedere alcuni ortaggi che troviamo adesso sulle bancarelle del mercato. Ai giorni nostri possiamo comprare tutto in ogni momento dell’anno, ma per essere sicuri che sia di stagione e non cadere in errore chiediamoci se la nostra nonna in questo periodo mangiava questa verdura o quella frutta: se la risposta è sì  è di stagione altrimenti o è coltivata in serra o viene dall’altra parte dell’emisfero.

Oggi voglio proporvi gli Agretti (Salsola soda) o Barba di frate: è una specie di piccole dimensioni (massimo 70 cm) cresce abitualmente nelle zone costiere ed è originaria del bacino del Mediterraneo.Io li ho cucinati in teglia in forno e la ricetta originale la trovate su La Cucina Italiana.
cotti-definitivi
Ingredienti:
  • 200 g agretti già bolliti e ben scolati
  • 3 patate novelle piccole (160 gr. circa)
  • 2 uova piccole
  • 50 g panna fresca
  • 40 g grana padano grattugiato
  • Sale, pepe

Ho pelato le patate, le ho tagliate a metà per il lungo e le ho sbollentate per 4 min in acqua salata. Ho disposto gli agretti in una pirofila da forno ovale  (dim 28 x 16 ) e ho messo sopra le patate ben sgocciolate con la cupola rivolta verso l’alto. Dopo aver sbattuto le uova, ho aggiunto la panna, il sale e il pepe. Ho versato il composto sopra le patate e gli agretti e ho distribuito sopra il grana grattugiato.

a crudo definitivo

 Cottura: in forno a 200 gradi per circa 20 min o comunque fino a completa doratura.
fetta defintivo

Di seguito potete trovare altre due ricette con gli agretti:Nidi di BarbaUn Cake con la Barba

La mia prima ricetta è finita, spero vi sia piaciuta e alla prossima!

Un abbraccio

Lidia

Agretti (Barba di frate) con patate al forno
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:             

6 Commenti in “Agretti (Barba di frate) con patate al forno

  • 1 maggio 2015 at 8:19
    Permalink

    Meraviglia! Questa te la copio, ci puoi giurare!
    Tu non lo sai, ma Olga mi conosce bene: io sono fissata con i prodotti di stagione, biologici (ancora meglio biodinamici), a km 0 e/o equosolidali, perciò con me sfondi una porta aperta! 😉
    Grazie per la tua prima ricetta e benvenuta!

    Rispondi
  • 8 maggio 2015 at 14:04
    Permalink

    Ho comprato gli agretti. E le patate. La panna (acida) ce l'ho già, aperta e da far fuori prima che si riempia di forme di vita brulicante 😉
    Uova, parmigiano e tutto il resto… chettelodicoaffà?
    Ahò, che qua mica stiamo a pettina' le bambole!!! 😀
    Dai, scherzi a parte, questo weekend questa delizia sarà mia… ti riferirò 😉
    Intanto vi auguro buon fine settimana, a te e Olga… ciao!

    Rispondi
  • 20 maggio 2015 at 7:24
    Permalink

    Ciao Lidia, mi faceva piacere farti sapere che ho replicato questa ricetta che era proprio come me l'aspettavo: bbbbbbbbbona!!! 😀
    L'ho condivisa anche sul mio blog, merita senz'altro di essere conosciuta.
    Grazie ancora, e ciao! :-)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>