Perché non approfittare di questo caldo torrido e del sole cocente? Facciamo i fichi secchi!

 

fichi secchiIngredienti:

  • Fichi bianchi
  • Sole, tanto sole

I fichi da seccare devono essere quelli bianchi colti con il picciolo completo (così mi hanno detto i “vecchi” esperti).

fichi secchi arella fichi secchi legno

Per farli seccare li metto appoggiati ad una rete stesa sopra una cassetta oppure appoggiati su un asse di legno foderato con la carta forno; evitate le superfici che si scaldano al sole tipo marmo, vassoi di metallo etc.. Li metto al sole la mattina e li ritiro in casa alla sera (attenzione a ritirarli in casa se le previsioni annunciano pioggia – non devono prendere acqua); ogni giorno li giro sotto sopra e non appena si ammorbidiscono li schiaccio dolcemente per fargli prendere la tipica forma appiattita.

In linea di massima nel giro di una settimana sono pronti, ma molto dipende dall’intensità del sole e dalla quantità di acqua presente nel frutto. Come regola generale devono diventare bianchi, vedrete che dopo una giornata la parte esposta al sole è molto più chiara della parte sottostante che resta verde.

Una volta secchi, se ne avete la possibilità, sciacquateli molto velocemente in acqua di mare, e rimetteteli ad asciugare al sole. Quando si sono asciugati li potete conservare in una scatola di latta insieme a delle foglie di alloro: si conservano per tutto l’inverno se riuscite a non mangiarli uno via l’altro.

Un abbraccio, Lidia :)

Fichi secchi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>