Ve la ricordate la Pasta Matta? Quell’impasto di acqua, farina e olio senza niente altro, ideale come base leggera per torte salate, trovate la ricetta QUI

Bene: la mia amica Lorena ne fa una versione allo yogurt che trovo deliziosa.
La provai non appena la pubblicò e praticamente non l’ho più lasciata, siccome è rapidissima la preparo spesso.
Inoltre, poiché nasce come base per smaltire i sacchetti di farina aperti, io l’ho variata rispetto alla sua (che vi riporto più giù, seguite l’asterisco *), utilizzando farine diverse.
Ha il pregio di mantenersi molto bene. Il bordo non indurisce e rimane croccante, ottima anche fredda; inoltre ho notato che se si aumenta di poco la quota di farina naturalmente senza glutine rimane ancora più morbida.

Pasta Matta Yogurt

©Pasta Matta allo Yogurt©

Per una torta quadrata in teglia 50×50 circa

  • 450 g di farina senza glutine Fioreglut Caputo da 1 kg (una volta misi anche una parte di Farmo Fibrepan)
  • 50 g di farina di grano saraceno bianca (potete mettere la naturale che volete. Io le ho provate quasi tutte: teff scuro e bianco; sorgo; quinoa; anche di legumi tipo ceci, piselli, lenticchie. Una volta ci misi anche le farine di Moringa e Baobab)
  • 125 g di yogurt bianco
  • 125 g di olio di semi spremuto a freddo (io preferisco sempre quello di mais, ma una volta ho provato con metà di girasole e metà olio di oliva, ottima comunque solo poco più saporita)
  • 180/185 g di acqua (l’idratazione varia secondo le farine che si usano, per cui regolatevi sulla consistenza: aggiungete l’acqua fino a che l’impasto non risulta morbido come il lobo dell’orecchio, non deve essere troppo secco né troppo appiccicoso)
  • circa 8 g di sale

Procedimento

  1. Nella ciotola unite l’olio, lo yogurt, ed il sale.
  2. Aggiungete le farine ed iniziate ad impastare, unite l’acqua a filo fino alla consistenza che vi ho descritto sopra.
  3. L’impasto non deve riposare per cui usatelo subito.
  4. Stendete poco più della metà dell’impasto su un foglio di carta forno (potete usare le mani o il mattarello) allo spessore di circa 4 mm
  5. Posate questo foglio sulla teglia, farcite a piacere: io ho sempre unito insieme verdure miste ripassate o solo lessate e formaggio. Potete farcire come volete insomma :)
  6. Stendete l’altra parte di impasto sempre a 4 mm circa e coprite con questa la metà già stesa e chiudete bene i bordi
  7. Cuocete in forno già caldo a 200° per 20 minuti. Ponete la teglia un gradino sotto la parte centrale del forno.

Io ne sono dipendente :)

pasta matta fetta

 

Grazie a Lorena e un abbraccio a tutti! :)

Olga

* Questa la versione originale di Lorena:

Una torta svuotasacchetti…
ho utilizzato 303g mix pane della nutrifree,
197 g di quello per pizza della nutrifree
3 cucchiai colmi di farina grano saraceno bianca nutrifree,
1 vasetto di yogurt bianco senza lattosio,
1 vasetto di olio di semi
230 g di acqua

Pasta Matta allo Yogurt
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

9 Commenti in “Pasta Matta allo Yogurt

  • 9 marzo 2016 at 16:04
    Permalink

    Ciao Olga, ricetta perfetta solo che non riesco a trovare la farina della caputo, ho girato tutta la città,! quale mi consigli in alternativa?
    Grazie ed un abbraccio da Trento
    romi

    Rispondi
    • Felix
      9 marzo 2016 at 23:35
      Permalink

      Va bene anche la Nutrifree per pane :)

      Rispondi
  • 10 marzo 2016 at 15:46
    Permalink

    Grazie Olga, la farò sicuramente per i volontari LAV mercoledì
    Un abbraccio
    romi

    Rispondi
  • 22 marzo 2016 at 11:49
    Permalink

    Sono contenta ti sia piaciuta, appena trovo la caputo faccio la tua versione, un abbraccio

    Rispondi
    • Felix
      22 marzo 2016 at 13:15
      Permalink

      Grazie Lory :) a me piace tantissimo.

      Rispondi
  • 2 aprile 2016 at 21:03
    Permalink

    Salve, io ho provato a fare la pasta matta con lo yogurt ma dopo la cottura la pasta era dura e poco dorata oltre al fatto che trasudava olio. Dove posso aver sbagliato??:(

    Rispondi
    • Felix
      3 aprile 2016 at 2:16
      Permalink

      È possibile che l’impasto volesse più acqua, che farine hai usato per farla? :)

      Rispondi
  • 12 aprile 2016 at 11:17
    Permalink

    Ciao Olga,

    Si mantiene bene il giorno successivo ?

    grazie

    Laura

    Rispondi
  • 12 aprile 2016 at 22:03
    Permalink

    Ho usato le stesse farine indicate in ricetta solo che prima di infornarla ho aspettato una mezz’oretta…può essere stato quello il mio sbaglio?

    Rispondi

Rispondi a romi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>