Andrea li assaggia ed esclama: i Taralli!!! Eh sì perché per metà lui è campano e (per mia fortuna) li ha riconosciuti!
Li ho assaggiati anche io e son davvero buonissimi! Son duri come devono essere, ma non rompidenti… insomma uno tira l’altro e siccome sono giganti… meglio che io ne stia alla larga… :-)
Ho letto più di una ricetta in giro e da riadattare senza glutine ne ho scelto una semplice (ad ogni modo si somigliano un po’ tutte)

Roccocò

  • 200 g di mix per crostate e biscotti
  • 50 g di Mix B (così i biscotti tengono, visto che devono essere duretti)
  • 150 g di zucchero
  • 35 g di mandorle tritate
  • 100 g di mandorle intere (da tostare, ma io l’ho dimenticato)
  • 1 cucchiaino scarso di Pisto (fatto da me in casa con 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere; 1 punta di cannella; 1 punta di noce moscata; ci voleva anche una punta di pepe nero, ma non l’ho messa)
  • 2 g di ammoniaca per dolci
  • 125 ml di acqua
  • scorza di agrumi grattugiata (metà limone; metà arancia; metà mandarino)
  • 1 tuorlo più latte per spennellare

Raccogliere tutti gli ingredienti secchi nella ciotola dell’impastatrice, unire la scorza grattugiata e le mandorle tritate. Azionare la macchina ed unire l’acqua.
Il panetto sarà morbido e anche se leggermente appiccicoso non fa nulla, perché adesso lo dovrete lavorare su un piano infarinato (con il Mix B ed il Mix it) per unire le mandorle intere (se vi ricordate di tostarle è meglio!).
Appena avrete il panetto amalgamato, staccate dei pezzi di pasta e fate dei rotoli cicciotti quanto un dito, formate le ciambelle e mettetele sulla teglia con carta da forno (a me ne sono usciti 12).
Spennellate con il tuorlo sbattuto con un goccino di latte.
Cuocete nel forno già caldo a 200° per 10 minuti, poi abbassate a 180° per 15 minuti e lasciateli altri 5 minuti a 100°.
Appena si freddano diventano come devono essere

Roccocò Senza Glutine
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                                 

15 Commenti in “Roccocò Senza Glutine

  • 13 dicembre 2010 at 11:14
    Permalink

    bravissima! senza glutine non li ho mai assaggiati e già il fatto che non siano "rompidenti" è un punto a loro favore :))
    baci e buon lunedì.

    Rispondi
  • 13 dicembre 2010 at 12:30
    Permalink

    Roccoco'il nome mi piace un sacco, e visti gli ingredienti ( soprattutto le mandorle)… devono essere deliziosi! :) un assagio a casa no?
    Ciao
    Anna
    http://www.thegustibus.com

    Rispondi
  • 13 dicembre 2010 at 14:12
    Permalink

    Ma che meraviglia, annoto la ricetta e li provo!!!! Grazie e un abbraccio!

    Rispondi
  • 13 dicembre 2010 at 15:52
    Permalink

    Ma la smetti di pubblicare queste cose buone? Devo mettermi a dieta, ma come faccio se poi mi viene di provare i tuoi biscotti buoni?
    Baci

    Rispondi
  • 13 dicembre 2010 at 18:31
    Permalink

    BRAVISSIMA! sono bellissimi, ne assaggerei volentieri 3/5 😀
    bacioni :X

    Rispondi
  • 14 dicembre 2010 at 7:55
    Permalink

    I Roccocò sono tipici delle nostre parti; a Carmine gli piacciono molto a me un po' meno perché sono "duretti" ma comunque hanno un sapore davvero inconfondibile.

    Ti sono venuti benissimo.

    Bacetti a te e Andrea (anche alle "viziate" di casa; altrimenti ci rimangono male)

    Rispondi
  • 14 dicembre 2010 at 14:43
    Permalink

    Bravissima!!!!!!!!!!!!!!
    Che belli che ti sono venuti, sono contenta per Andrea :-) Non sapevo che per metà fosse campano…che bello !!!!

    Rispondi
  • 14 dicembre 2010 at 16:11
    Permalink

    Grazie grazie a tutti!!! :X
    Durano tantissimo… io ancora sgranocchio qualche pezzettino di roccocò all'asciutto… il parentame li puccia nel vino…

    Iris sì il mio "ciccio" è per metà di Salerno e dintorni 😉

    Rispondi
  • 22 dicembre 2015 at 21:23
    Permalink

    Ciao Olga,
    ma l’odore di ammoniaca svanisce una volta freddi?

    Rispondi
    • Felix
      23 dicembre 2015 at 14:57
      Permalink

      Sì Aurelia :) per sicurezza prima di aggiungerla all’impasto scioglila in un pelo di acqua

      Rispondi
  • 23 dicembre 2015 at 22:18
    Permalink

    Infatti è passata ☺! Il gusto c’è ma non sono soddisfatta della consistenza e da napoletana lo so come dovrebbero venire 😞 sono usciti un po’ gommosi, potrebbe essere la revolution che ho sostituito al mix b? O non ho lavorato bene l’impasto? O ho sbagliato la cottura?

    Rispondi
    • Felix
      24 dicembre 2015 at 13:56
      Permalink

      Non dovevano essere gommosi, se li rifai diminuisci alla meta lo xantano del mix crostate e biscotti 😉
      Un abbraccio e Buon Natale!

      Rispondi
      • 24 dicembre 2015 at 14:17
        Permalink

        Grazie per i consigli ☺sei un 😇
        Buon Natale 🎅😘

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>