Occhio che questa è tanto buona e senza burro e/o olio :)

©Torta al Cacao e Yogurt©
  • 200 g di farina senza glutine per dolci (io ho usato il mix di farine naturali per impasti lievitati che rimane la miscela migliore per fare i dolci. Le ho provate tutte in questi anni, anche quelle nuove appena uscite, niente: come quel mix lì non ce n’è!)
  • 50 g di cacao amaro (controllate il Prontuario AIC)
  • 180 g di zucchero (non lo diminuite per favore, perché il cacao amaro è tanto)
  • 3 uova
  • 200 ml di latte fresco 
  • 125 g di yogurt bianco intero
  • vaniglia (semini)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo (come da prontuario oppure fatelo Voi frullando lo zucchero semolato nel mixer) 
Teglia: 25 cm di diametro e sponde alte 4 cm (io ho usato la prima che avevo a tiro :P)
Accendete il forno su 175°
Mescolate insieme latte e yogurt
Montate a lungo le uova con lo zucchero fino ad avere un composto bianco, gonfio e spumoso.
Sempre mescolando unite nell’ordine: il cacao, la miscela di latte e yogurt, i semini di vaniglia, il lievito e delicatamente la farina.
Versate il composto che è molto fluido, nella tortiera unta e infarinata e fate cuocere per 40 m circa.
Sfornatela e fatela riposare 30 minuti.
Servitela spolverata di zucchero a velo.
E’ morbida morbida, per nulla secca, e sa di cacao, quindi usatene uno di ottima qualità 😉
Visto che ci sono vi mostro anche questa crostatina che venne una delizia per caso:
Avevo: della pasta brisèe senza glutine avanzata che avevo fatto con:
Impastare tutto insieme, facendo prima uno sfarinato con farina e burro e poi unendo l’acqua fredda. Come vedete è una frolla senza uova e senza zucchero :)
Cercate di non scaldare troppo l’impasto con le mani, questo vale anche per quando fate la frolla classica, non state lì ad impastare come fosse pasta all’uovo, la frolla va lavorata pochissimo, giusto il tempo di amalgamare gli ingredienti.
Fare riposare in frigorifero 1 oretta.
e poi:
  • della marmellata di fichi d’india che mi ero portata dalla Sicilia. Molto dolce, bilanciava l’assenza di zucchero nella brisèe
  • dei pistacchi non salati di Bronte, 5 per crostatina
Ho assemblato tutto insieme e cotto per 25 minuti a 180° forno ventilato.
Vennero assolutamente deliziose e la brisèe meravigliosa: friabile e croccantina.
Un abbraccio! :)
p.s. (hai voglia a ripetere sempre la stessa solfa): per favore Chef non copiate le nostre ricette e le nostre dosi (viceversa menzionateci), per la parte base (tipo le regole per fare la brisèe) non ne avete bisogno che sono conosciute dalla notte dei tempi e stanno su tutti i libri; per la riedizione in forma senza glutine createvele da soli, altrimenti che Chef siete! Grazie :)

 

Torta al Cacao e Yogurt e… una Crostatina :)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                 

38 Commenti in “Torta al Cacao e Yogurt e… una Crostatina :)

  • 3 ottobre 2012 at 7:15
    Permalink

    Vado a provare subito la torta al cacao, ho tutti gli ingredienti a casa… ti terrò aggiornata sul risultato…sarà di sicuro una delizia!!! ^.^ un bacione felix!!!

    Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 7:32
    Permalink

    Perfetta! Già l'adozione di quella tua con la panna è ufficiale da tempo, sono sicura che questa sia ancora meglio e anche meno grassa. E visto che il mio monello non tocca dolci se non hanno un che di marroncino (!)…mi sa che adotterò pure questa :)

    Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 8:07
    Permalink

    la tua torntina è davvero perfetta per la colazione!! è senza grassi vero?.. non vedo nè burro nè olio tra gli ingredienti.. :)

    Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 8:40
    Permalink

    felix perdona il disturbo, devo kiederti una cosa…io ho appena infornato la torta al cacao e yogurt, ma era molto fluido il composto, tipo acqua…tu hai scritto ke il composto sarebbe stato fluido, ma il mio sembrava acqua, è normale??? ho paura ke nn mi riesca, ke rimanga cruda all'interno… tu cosa pensi?

    Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 8:42
      Permalink

      Abbi fede Valentina, essendo una torta senza grassi deve necessariamente essere più fluida altrimenti diventa dura, secca e gommosa.

      Attendiamo :)

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 9:39
      Permalink

      :( niente felix, da dentro è cruda ed è gommosa :( l'ho fatta stare anke un po' di più xkè da fuori vedevo ke era un po' cruda…proverò a rifarla o nel pomeriggio o domani ;)… grazie mille della risposta e dei tuoi preziosissimi consigli :)

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 9:43
      Permalink

      Molto strano… il forno era caldo a sufficienza? Pesato bene gli ingredienti? Usato stesse farine? Se è sì a tutte e tre le domande aggiungi 50 g di farina in più :)

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 10:18
      Permalink

      Dimenticavo: attenzione che più si prolunga la cottura di queste torte senza grassi e più aumenta la gommosità… è come fare la Torta BilBolBul 😉

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 21:27
      Permalink

      grazie mille x avermi risposto, non so come ringraziarvi, vi adoro… come farina di riso ho usato quella della easyglut (pedon), xò non mi sembrava macinata finissima, qnd ho assaggiato l'impasto sentivo tipo granuli. Io di solito uso mix C shar xkè nn riesco a trovare la farina di tapioca, xò oggi ho voluto fare per la prima volta il mix sostituendo la tapioca cn l'amido di mais…voi ke ne pensate? siccome domani voglio rifarla, vado a comprare la farina di riso della nutrifree?

      Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 13:58
    Permalink

    Ciao Felix,deve essere davvero gustosissima questa torta,viene voglia di mangiarla!Volevo chiederti quale farina di riso usi perchè non riesco a fare un dolce decente e comincio ad avere il dubbio che sia colpa della farina di riso!Grazie un abbraccio :)Silvia

    Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 14:01
      Permalink

      Ciao Silvia :)
      La farina di riso per me migliore resta quella LoConte (e sta anche in prontuario), altrimenti c'è quella Nutrifree di riso finissima, che adesso si trova anche nei supermercati con il marchio Nutrisì – Farina di riso finissima.
      E' fondamentale quindi che sia finissima in polvere, altrimenti le torte restano crude e umide…

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 14:09
      Permalink

      Grazie per la risposta super veloce……la LoConte non riesco a trovarla al momento uso la Vital Nature che trovo all'iper te l'hai mai provata?A questo punto proverò la Nutrifree e speriamo bene!Grazie ancora

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 14:20
      Permalink

      Sì la conosco e l'ho anche usata, ed è fine in effetti. Io non la prendo perché trovo che abbia un forte sapore di riso e non mi piace. A questo punto ti chiedo che cos'è che non ti convince nei dolci che fai :) indaghiamo che magari non è colpa della farina

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 14:42
      Permalink

      Rimangono gommosi non sono soffici e gonfiano anche poco!

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 15:04
      Permalink

      Impasto troppo liquido. Questo a prescindere dalla farina di riso, la consistenza dell'impasto deve essere densa, stiamo parlando di dolci con i grassi dentro.

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 15:10
      Permalink

      Ma anche se seguo le dosi precise può succedere che devo aggiungere altra farina?C'è sempre da imparare!Grazie 1000…

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 15:19
      Permalink

      Sì può succedere, prima di ogni cosa guarda la densità dell'impasto. Questo perché le farine hanno gradi di assorbimento diversi a secondo della marca usata e dall'umidità che c'è nella propria cucina 😉

      Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 15:25
      Permalink

      Grazie davvero per la pazienza e per il tempo che dedichi a tutte noi :)

      Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 15:28
    Permalink

    Olga questa torta mi sembra proprio una delizia! Ed è anche senza grassi!!!! La proverò sicuramente.

    Un caro saluto a te e Manu.

    Stefania

    Rispondi
  • 3 ottobre 2012 at 16:35
    Permalink

    Sono appena rientrata a casa, ho la farina di riso Pedon. Può andare bene?
    Ciao Stef

    Rispondi
    • 3 ottobre 2012 at 17:00
      Permalink

      Io invece riemergo dalle coltri "influenzate" :)
      Prima usavo sempre la Pedon, diciamo che è media…

      Un bacio!

      Rispondi
  • 6 ottobre 2012 at 9:13
    Permalink

    grazie mille x avermi risposto, non so come ringraziarvi, vi adoro… come farina di riso ho usato quella della easyglut (pedon), xò non mi sembrava macinata finissima, qnd ho assaggiato l'impasto sentivo tipo granuli. Io di solito uso mix C shar xkè nn riesco a trovare la farina di tapioca, xò mercoledì ho voluto fare per la prima volta il mix sostituendo la tapioca cn l'amido di mais…voi ke ne pensate? siccome oggi vorrei rifarla, vado a comprare la farina di riso della nutrifree?

    Rispondi
  • 28 ottobre 2012 at 17:34
    Permalink

    Buonissima Olga!!L'ho provata lo scorso fine settimana e L'ho usata come base per una Sacher…che dire?Grazie infinite!!! Io ho usato un po di mix C che dovevo smaltire ed il tuo mix per la parte restante. Confermo che anche a me l'impasto era più fluido ma è andato tutto liscio. È cotta solo in meno tempo ma è colpa del mio forno che sarebbe da prendere a calci…ma non posso ahimè!!! Grazie ancora!!

    Rispondi
  • 26 febbraio 2013 at 22:08
    Permalink

    Ciao Olga, vorrei provare questa torta, ma come posso sostituire le 3 uova? Provero' una crostata con il nuovo mix senza grassi e uova e ti faro' sapere. Ho gia' buttato via 2 crostate senza burro e uova partendo dal tuo mix per crostate:250gr di mix, 50 di olio evo,60 di malto di riso sciolto con un una tazzina di acqua. Risultato un impasto duro, poco compatto e dopo il riposo in frigo trasudava grassi, dopo la cottura durissimo:(
    Grazie mille.
    In abbraccio. Annamaria

    +++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

    Rispondi
  • 28 febbraio 2013 at 8:37
    Permalink

    Grazie Olga. Me ne sono accorta… Se al mix di dietorerapeutiche nella preparazione per crostate volesi aggiungere una parte di farina di mandorle, quanti grammi e quanta acqua aggiungo? Per addolcirlo posso mettere un cucchiaio di malto di riso? o indurisce?
    Grazie ancora. Un bacio. Annamaria

    Rispondi
  • 28 febbraio 2013 at 8:41
    Permalink

    su 250 g di polveri circa 50 – 80 g Per l'acqua ti regoli sulla consistenza, pertanto ti conviene sempre aggiungerla cucchiaio per cucchiaio. Nella scelta tra acqua e olio sempre meglio aggiungere acqua, che l'olio è deleterio a contatto con gli amidi. Il malto di riso semmai ammorbidisce :)
    Buona giornata Annamaria :)

    Rispondi
  • 30 gennaio 2014 at 16:58
    Permalink

    Ciao.
    Innanzitutto volevo ringraziare per le meravigliose ricette e consigli. Ho iniziato una dieta senza glutine dovuta a sospetto di intolleranza e questo blog mi e' stato di grande aiuto.
    Ho appena sfornato la torta al cacao e yogurt e dall'aspetto e profumino sembra venuta bene…attendo l'assaggio!
    Per 200 gr di farina ho calcolato 69% di farina di riso, 38% di fecola e 24% di maizena (non avendo ancora organizzato la dispensa)
    Anche a me il composto e' venuto un po' liquido ma vedendo le bollicine sul composto spumoso di uova e zuccheo ho pensato fosse ok.

    Rispondi
  • 30 gennaio 2014 at 20:22
    Permalink

    Assaggiata! Il gusto e' ottimo, non e' lievitata molto, ma e' ok. Solo che risulta un po' pesante e un po' gommosa…allora ho peccato e aggiunto Nutella al centro…ho sbagliato?!? Pero' cosi' era ottima! Non so se ho prolungato troppo la cottura….ho infornato per 45 minuti perche' alla prova stecchino risultava non cotta ma forse per queste farine e' normale? Ho usato forno statico a 175 gradi. Comunque ottima, unica pecca un pochino bassa e un po' gommosa sicuramente perche' ho sbagliato qualcosa….pero' come prima volta non posso lamentarmi! Grazie ancora per questa bellissima ricetta!

    Rispondi
  • 10 febbraio 2014 at 14:26
    Permalink

    La gommosità è data dalla mancanza di grassi tipo olio o burro, per questo la cottura è fondamentale, se la riprovi diminuisci di 10 minuti il tempo di cottura

    Rispondi
  • 1 aprile 2015 at 13:10
    Permalink

    ho provato a cucinarla… è una delizia!!
    grazie per queste buonissime e utilissime ricette :) :) <3

    Rispondi
  • 1 aprile 2015 at 13:10
    Permalink

    ho provato a cucinarla… è una delizia!!
    grazie per queste buonissime e utilissime ricette :) :) <3

    Rispondi
  • 16 marzo 2016 at 22:08
    Permalink

    Sapore fantastico… ma mi è venuta un pochettino gommosa… Ho sbagliato sicuramente qualcosa perchè dopo averla sfornata si è abbassata! Ho usato uno stampo in silicone e l’ho lasciata raffreddare lì dentro per paura si rompesse togliendola da calda… mmm… ho paura che abbia come continuato a cuocersi…

    Rispondi
    • Felix
      20 marzo 2016 at 13:51
      Permalink

      Quando non ci sono i grassi sì è normale che risulti un pochino gommosa, per questo non va cotta troppo a lungo

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>