Sapete quando in frigorifero avete degli avanzi di verdure lessate e stufate e fuori fa un freddo da morire? Avete solo bisogno di un piatto che vi scaldi fino a nelle ossa.
Pertanto ho messo tutto insieme e caldo fu!
Le cime di rapa ed il cavolo nero li avevo acquistati presso i mercatini della Coldiretti, quelli dal produttore al consumatore, insieme a rape bianche e barbabietole.
Così ci atteniamo alla stagionalità delle verdure e praticamente d’inverno mangiamo solo cavoli: di tutte le razze, forme e misure, ma sempre cavoli! Tanto ricchi di vitamina C

La ricetta è semplice semplice, quasi un po’ fessa, ma senza ombra di dubbio “naturalmente gluten free” senza additivi strani e altre sigle inquietanti da cui siamo bombardati fin dentro alla pasta.
Meglio riso e semini come piatti prevalenti e quotidiani e con raziocinio consumare tutto il resto.

©Risotto Con Cime e Cavolo Nero©
per 2 persone che hanno freddo:
  • 200 g di riso Carnaroli
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 peperoncino piccolo
  • qualche avanzo di cime di rapa lessate e cavolo nero stufato in padella, a fiamma dolcissima, con aglio e qualche cucchiaio di acqua (fate Voi le dosi secondo quanti siete)
  • brodo vegetale caldo a cui avrete aggiunto l’acqua di lessatura delle cime di rapa (così non vi perdete le sostanze nutritive)
  • toma piemontese a cubetti per mantecare
Semplicemente:
Fate andare lo scalogno tritato fine con l’olio ed il peperoncino. Non appena sfrigola, unite intanto le cime di rapa lessate. Mescolate e fate insaporire qualche minuto.
Aggiungete il riso, mescolate bene e aspettate che diventi “lucido” (sempre mescolando).
Iniziate ad aggiungere il brodo vegetale caldo e mescolate di tanto in tanto.
A metà cottura io ho aggiunto anche il pugnetto di cavolo nero stufato.
Portatelo definitivamente a cottura, ma lasciatelo morbido “all’onda”.
Spegnete, unite la toma, mescolate, incoperchiate e fatelo riposare 2 – 3 minuti.
Servite accompagnando il pasto con un bel bicchiere di vino rosso.
Un abbraccio tanto “infreddolito”
Risotto Con Cime e Cavolo Nero
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                 

7 Commenti in “Risotto Con Cime e Cavolo Nero

  • 7 dicembre 2012 at 9:51
    Permalink

    Ah! Il trucco c'è! C'è la toma dentro!!!
    Guarda me lo mangerei ora perchè qui da me in ufficio si GELA!
    Baciotti

    Rispondi
  • 9 dicembre 2012 at 7:51
    Permalink

    Ciao Felix,
    il mio commento non c'entra nulla con l'ottima ricetta, ma non sapevo dove scriverti per chiederti un consiglio. Da quando sono a dieta gluten-free ho dovuto rinunciare ad alcune cose per cui impazzivo, tra queste vi sono i bocconotti di Bitonto ( che non hanno nulla a che fare con i bocconotti di pasta frolla). A seguire ti ho riportato il link della ricetta glutinosa e vorrei chiederti quale farina (o mix di farine) secondo te andrebbe utilizzata e se proprio ti avanza del tempo (:-)) oserei chiederti di provare la ricetta…. credimi non te ne pentirai.
    Ti ringrazio e ti auguro una buona domenica,
    Roberta (da Bari)

    http://peppeaifornelli.blogspot.it/2012/05/il-bocconotto-tipico-di-bitonto.html?m=1

    Rispondi
  • 9 dicembre 2012 at 9:33
    Permalink

    Va bene Roberta! Corro a comprare la ricotta. Intanto puoi usare sia il mix di farine naturali per crostate e biscotti, sia quello di farine dietoterapeutiche per impasti friabili tipo crackers, pasta matta, etc…
    Buona domenica :)

    Rispondi
  • 10 dicembre 2012 at 20:51
    Permalink

    Un buon piatto caldo ci serve, soprattutto con questo gelo. Riesci a creare sempre degli ottimi piatti.
    Baciotti da me

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>