Quanto mi piace scrivere questi post! Sono i più belli, all’insegna della condivisione, dell’aiuto reciproco che deve contraddistinguere una comunità unita.
Significa crescita e indica le infinite possibilità che abbiamo, stando uniti, di superare un limite :)

Andiamo alla ricetta.

Mari ha seguito il procedimento come indicato in questa ricetta Brioche con il Tuppo II; ma sono anni (io lo so :) ) che fa le prove di brioche con quest’altra ricetta: Babà senza glutine, che invece prevede l’utilizzo di sole farine naturalmente senza glutine (non mix già pronti quindi).

Alla fine è uscita fuori questa sua rivisitazione:

©Brioche con il Tuppo di Mari©

Il lievitino va fatto con:

  • 68 g del mix di farine naturali preso dal totale di 268 g di farina in tutto (miscela composta da 250 g di mix per impasti lievitati e 18 g di amido di tapioca)
  • 68 g di acqua
  • 3g di lievito di birra secco

Per l’impasto finale:

  • 200 g della miscela di farine di cui sopra
  • 34 g di latte in polvere quello da 0 a 6 mesi (se non potete usarlo o non lo avete sostituite con 34 g di amido di tapioca)
  • 7-8 g di xantano
  • 100 g di latte scremato
  • 50 g di zucchero a velo (verificare in etichetta o sul prontuario AIC l’idoneità)
  • 1 uovo
  • 50 g di di burro
  • scorza di arancia e limone grattugiati
  • 1 cucchiaio abbondante di miele (che sostituisce lo sciroppo di glucosio)

Il procedimento da seguire (anche per la cottura) è esattamente quello descritto QUI (cliccate e vi si apre la ricetta con il procedimento)

Questo è l’impasto lievitato pronto per confezionare le brioche

e questa è la cara Mari durante l’opera di confezionamento :)

Provatele! Restano belle morbide, sono profumate e a prova di retrogusto, pregio dell’uso di sole farine naturalmente senza glutine :)

Aggiornamento: se non avete o non potete usare il latte in polvere, sostituitelo con uguale peso di amido di tapioca (34 g quindi), le brioche verranno buonissime e bellissime lo stesso, eccole qui nel loro splendore:

Tuppo Mari

 

Grazie Mari!

Un abbraccio!

Olga

Le Brioche Con il Tuppo di Mari :)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:     

20 Commenti in “Le Brioche Con il Tuppo di Mari :)

  • 15 settembre 2014 at 16:45
    Permalink

    Che belli. Ma possono essere fatti anche con latte di riso/soia? E nel caso come posso sostituire il latte in polvere? Sto provando anche ad escludere il lattosio dalla mia dieta.. Grazie e complimenti io sono assolutamente per le farine naturali!

    Rispondi
  • 15 settembre 2014 at 17:08
    Permalink

    Sì metti il latte che puoi usare tu e trasforma quei 34 g di latte in polvere in ancora 34 g di amido di tapioca :)

    Rispondi
  • 15 settembre 2014 at 18:15
    Permalink

    Evviva! Erano giorni che cercavo una ricetta per brioche con farine naturali! La farò sicuramente! Sono già stata ad ordinare lo xantano. Non mi è chiara una cosa però (perdonami, ma sono nuova di questo mondo): per fare il lievitino usando questi ingredienti devo metter 68 gr di farina, 68 gr di latte e il lievito di birra? E se uso quello fresco, quanto ne devo mettere?

    Rispondi
  • 15 settembre 2014 at 18:20
    Permalink

    Hai ragione Martina, devo specificare che comunque il lievitino va fatto anche qui con 68 g di farine e 68 g di acqua, lievito di birra fresco mettine 10 g circa :)

    Rispondi
  • 15 settembre 2014 at 18:48
    Permalink

    Perfetto! Domani corro a comprare il latte in polvere e poi…Brioche tutta la vita! 😀

    Rispondi
  • 12 aprile 2015 at 7:29
    Permalink

    Cara Olga, ieri ho preparato queste brioche, con le farine naturali ( purtroppo senza amido di tapioca), ma con la gomma di guar al posto dello xantano.
    L'impasto lievitato sono riuscita a lavorarlo senza farina, le brioche hanno lievitato ancora bene. Stamattina l'assaggio: buone, sanno proprio di brooche! Leggermente sbriciolose….dici che la gomma di guar è meno efficace dello xantano? L'interno è venuto compatto, solo con tanti microbuchini, ma non sfogliato……va bene così?
    Comunque mia figlia è stata molto contenta, erano 2 anni che non mangiava lievitati dolci!
    Grazie e un abbraccio
    Marilù

    Rispondi
  • 1 maggio 2015 at 10:34
    Permalink

    Ciao..scusate non ho ben chiara una cosa.
    Per il lievitino usare 68 gr di Mix per impasti lievitati con farine naturali preso dal totale di 268 gr necessari per la ricetta intera…ma allora per la lavorazione dopo il lievitino non servono 250 gr come è scritto sopra bensì 200 gr…giusto?
    Grazie in anticipo e complimenti x il blog!

    Rispondi
  • 1 maggio 2015 at 13:00
    Permalink

    Hai ragione Alessandro non era chiaro :) Adesso ho sistemato vedi se funziona.

    Grazie a te :)

    Rispondi
  • 1 maggio 2015 at 13:05
    Permalink

    Cara Marilù, questo tipo di impasto non sfoglia (per farlo sfogliare il procedimento è del tutto diverso), tra guar e xantano c'è differenza sì, ma se ti è venuto un po' sbricioloso è per la mancanza dell'amido di tapioca il quale è un amido dalle caratteristiche del tutto diverse dagli altri amidi e regala morbidezza e coesione.
    Sono contenta per la tua cucciola, grazie Marilù :)

    Rispondi
  • 16 settembre 2015 at 14:55
    Permalink

    buonasera olga,volevo realizzare un pan briosce con la stessa ricetta, viene comunque bene…scusami, credo non ci sia differenza ma una conferma da te mi tranquillizza, mi fido ciecamente!!
    grazie

    Rispondi
  • Felix
    16 settembre 2015 at 19:08
    Permalink

    Ciao Imma :) intanto grazie per la fiducia!
    Sì ovviamente ti serve uno stampo da plum cake, l’unica cosa può essere la cottura che va fatta per un tempo maggiore (la pezzatura è diversa, quindi il calore si distribuisce diversamente e arriva più tardi al cuore del pane) per cui direi di impostare 180° per circa 35 – 40 minuti. Ovviamente controlla sempre e se vedi che la superficie si colora subito mettici un foglio di alluminio sopra :)

    Grazie a te!

    Rispondi
  • 23 settembre 2015 at 10:16
    Permalink

    grazie sempre per l’aiuto che ci date . Vorrei farvi pero’ una domanda , perchè i miei impasti dolci non lievitano mai a differenza di quelli
    salati? Nonostante segua la ricetta alla lettera , il risultato è sempre un disastro.

    Rispondi
  • 23 settembre 2015 at 10:18
    Permalink

    dimenticavo, ho difficolta’ a trovare l’amido di tapioca . come posso sostituirlo? grazie infinite per la disponiblità.

    Rispondi
  • 23 settembre 2015 at 11:20
    Permalink

    Ciao Cinzia e grazie,allora,l’amido di Tapioca puoi sostituirlo con Amido di Mais.Per quanto riguarda la lievitazione, quale lievito utilizzi?e come lavori gli impasti? :)
    Mari

    Rispondi
  • 24 settembre 2015 at 9:36
    Permalink

    Ciao Mari ,grazie per aver risposto. Io utilizzo il lievito secco della paneangeli Mastro Fornaio e cerco di seguire alla lettera il procedimento ,ma nonostante tutto i miei dolci non lievitano mai . Non so piu’ cosa fare. help

    Rispondi
    • 24 settembre 2015 at 10:37
      Permalink

      grazie anche per il consiglio sull’amido di tapioca . si trova difficilmente in commercio,

      Rispondi
  • Felix
    24 settembre 2015 at 10:40
    Permalink

    Ciao Cinzia :) manda una foto delle tue brioche o lievitati dolci a questa mail olgafelix@alice.it in modo che io capisca e ti possiamo aiutare meglio.
    E’ probabile che ci sia un problema durante la fase di lavorazione per formare le brioche.

    Olga

    Rispondi
    • 24 settembre 2015 at 19:30
      Permalink

      Grazie Olga , le rifaccio e manderò le foto dettagliate passo per passo. Sinceramente ho perso le speranze con i dolci lievitati. Spero che insieme a voi io riesca a risolvere il problema .

      Rispondi
  • 24 settembre 2015 at 22:24
    Permalink

    Faremo il possibile per aiutarti Cinzia :)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>