Le avevo già fatte qualche anno fa con una ricetta parzialmente diversa: sempre con le farine naturali, ma ottenendo una “massa più molle”.
Io, però, preferisco queste ultime.
Nel post vecchio e che potete leggere QUI trovate descritte tutte le difficoltà di questo dolce che si riassumono in una sola parola: “la cottura”. Se andate a leggere scoprirete come cuocerle a regola d’arte :)
Sì perché il difficile è friggere le Zeppole, molto ma molto più semplice cuocerle in forno.

zeppole Ale copy

 

©Zeppole Fritte di Pasta Choux alla Crema©

Dose per circa 12 pezzi

 Ingredienti per la pasta Choux:

  • 125 g di acqua
  • 125 g di mix per impasti lievitati
  • 180 g di uova (3 circa)
  • 20 g di burro
  • un pizzico di sale
  • scorza grattugiata di 1/4 di limone

Ingredienti per la crema:

  • 250 g di latte
  • 15 g di amido di mais*
  • 3 uova
  • 30 g di zucchero

Per guarnire:

  • Amarene sciroppate* 
  • Zucchero a velo*

Preparazione della crema:

Stemperare l’amido di mais con un frusta in un po’ di latte freddo.
Sbattere le uova con lo zucchero. Riunire tutti gli ingredienti in un pentolino e cuocerli a fiamma bassa fino a quando la crema si addensa evitando di portarla a bollore.
Fatela raffreddare dentro un contenitore diverso da quello di cottura, coprendola con la pellicola a contatto.

Preparazione delle zeppole:

In una casseruola far bollire insieme l’acqua, il burro e il sale. Appena accenna il bollore aggiungere tutta la farina in un colpo solo e amalgamare, fino a che il composto piuttosto sodo e che rimarrà non perfettamente omogeneo, si stacca dalla parete della pentola. Far intiepidire.

Sbattere le uova ed aggiungerle, in 3 cucchiaiate circa alla volta. Ogni volta lasciare assorbire completamente prima di aggiungere le cucchiaiate successive: il composto si deve presentare morbido ma non troppo molle, deve cadere pesantemente dal cucchiaio. Per cui può darsi che le uova non servano tutte, poiché la quantità varia sulla base delle loro dimensioni, quello che conta per la buona riuscita della ricetta è di fare attenzione alla consistenza dell’impasto.

Unire, infine, la scorza di limone grattugiata.

Riempire con il composto la sac a poche con la bocchetta grande a stella e, sopra un foglio di carta forno tagliato in quadrati, realizzare una zeppola su ciascun quadrato, formando due cerchi di pasta sovrapposti.

Zeppo1

Friggere le zeppole in olio caldo e profondo (tuffandole con tutta la carta forno, che comunque si staccherà subito) alla temperatura di 170° – 180° fino a doratura. Sgocciolarle su carta paglia e quando saranno fredde guarnirle con la crema e una ciliegina sciroppata. Spolverare con zucchero a velo.

Nota: nella ricetta delle zeppole non è presente lo zucchero, perché questo impedirebbe alle stesse di cuocere adeguatamente, bruciandole subito fuori (lo zucchero caramella rapidamente) e lasciandole crude dentro. Nel caso si vogliano realizzare i bignè con cottura al forno usare lo stesso procedimento avendo l’accortezza di omettere il limone grattugiato, ridurre a 75 g il mix per impasti lievitati, aumentare a 45 g il burro ed aggiungere 1 cucchiaio di zucchero.

Un abbraccio!

Olga

*I prodotti contrassegnati, per essere idonei al consumo dai celiaci, devono essere certificati senza glutine con la presenza in etichetta del simbolo della spiga sbarrata o del claim “senza glutine” o essere inseriti nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia.

Zeppole Fritte di Pasta Choux alla Crema
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>