Sapete quando in dispensa ci sono pacchi di farina da smaltire? A me capita spesso e per terminare farine che quasi sempre usate da sole non mi piacciono mescolo tutto insieme.

In questo caso ho unito: 66 g di mix Vivifree per pasta fresca (vista la quantità esigua potete anche ometterla); 305 g di Revolution per pane; 321 g di Farmo Fibrepan; 489 g di farina per pane senza glutine Pezzullo che altro non è che la Biaglut per pane. Per un totale di kg 1.181 g di farina.

Vi inserisco gli ingredienti della PezzulloAmido di mais, fecola di patate, latte scremato in polvere, destrosio, addensanti: cellulosa, farina di semi di guar, idrossipropilmetilcellulosa.
Il prodotto può contenere tracce di: latte.

Questi gli ingredienti della Biaglut per paneAmido di mais, fecola di patate, latte scremato in polvere, destrosio, addensanti: cellulosa, farina di semi di guar, idrossipropilmetilcellulosa.
Il prodotto contiene: Latte

Da questa mescola ho prelevato 500 g di farina ed ho realizzato una focaccia con pomodorini che si è poi rivelata ottima (altrimenti non l’avrei pubblicata 😉 )

La ricetta è facilissima.

Focaccia morbidissima

 

  • 500 g di farina senza glutine (prelevati dal miscuglio di cui sopra)
  • 450 g di acqua 
  • 2 g di lievito di birra secco
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 10 g di sale (questo miscuglio di farine risulta un po’ insipido)

per condire

  • pomodorini ciliegia; pachino; datterini
  • origano e basilico secchi

Procedimento

  1. Mescolare tutti gli ingredienti con l’aiuto di una impastatrice o di fruste elettriche a spirale.
  2. Impastate finché l’impasto non diventa liscio ed omogeneo
  3. Rimarrà piuttosto morbido
  4. Foderate la teglia del forno con carta forno e ungetela.
  5. Versateci sopra l’impasto e con le dita (e mani) ben unte di olio stendete piano piano cercando di renderla uniforme ( a me dei segmenti sono rimasti più alti altri più bassi, ma questo non compromette la resa finale).
  6. A questo punto completate con i pomodorini tagliati a metà e le erbette secche.
  7. Mettete la teglia in forno e aspettate che lieviti. A me con le temperature di adesso (circa 26° – 27° in cucina) ci sono volute 2 – 3 ore. (L’impasto quindi lievita una volta sola già steso)
  8. Fate scaldare il forno (senza la focaccia dentro) a 220° e appena arriva a temperatura infornate per 10 minuti sul ripiano più basso e per i successivi 10 – 15 minuti a metà altezza.
  9. Pronta e senza troppe giravolte e complicazioni 😉

Focaccia interno

 

Il sapore è ottimo, la focaccia è leggerissima e si mantiene bene anche da fredda.

Con la restante farina ho poi fatto anche il pane, ve lo mostro, ma la ricetta la pubblico tra qualche giorno (facilissima anche questa 😉 )

Pane tipo ciabatta

La ricetta è stata pubblicata e la trovate cliccando QUI

Anche questo era buonissimo e leggerissimo e senza giravolte 😉

Un abbraccio!

Olga

Focaccia Morbidissima con i Pomodorini
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share
Taggato in:                     

6 Commenti in “Focaccia Morbidissima con i Pomodorini

  • 22 giugno 2018 at 9:48
    Permalink

    Ciao scusa ti chiedevo quale lievito secco usi.
    Solo 2 GR?

    Rispondi
    • Felix
      7 luglio 2018 at 15:28
      Permalink

      Uso di solito il lievito secco che si trova nei pacchi di Mix B Schar, sì solo 2 g (adesso fa caldo)

      Rispondi
  • 1 settembre 2018 at 20:44
    Permalink

    Ho provato a fare i panini…. davvero buonissimi!! grazie

    Rispondi
  • 11 gennaio 2019 at 15:47
    Permalink

    Salve
    .potrei sapere come posso sostituire la agluten?

    Rispondi
    • Felix
      11 gennaio 2019 at 19:07
      Permalink

      Ciao Rosy, in questa ricetta l’agluten non c’è tra le farine

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>