Non ho più il coraggio di accendere il forno, davvero si bolle quindi cerco di utilizzare il più possibile la mdp

Ho riadattato senza glutine una ricetta presa qui

Pane Tipo PanCarrè
20 ottobre 2009 ho fatto un’altra prova… un pane morbido da affettare e tenere pronto in freezer… tipo quello DS per intenderci

Programma base crosta scura (ma per una crosta laterale più morbida è preferibile l’opzione crosta media)

Sfornare…

Quando è freddo affettare…

La superficie è morbidissima, più crostoso ai lati… profuma di latte e burro, è morbidissimo, mollica compatta come il pancarrè, a noi è piaciuto tantissimo
E’ già in freezer a fette

Edit al 16 febbraio 2010

questo è quello che è uscito fuori dalla mdp con 40 g di sciroppo di glucosio nell’impasto e togliendo lo zucchero dalla ricetta
Buono e senza retrogusto ha proprio la faccia di un pancarrè… meno la morbidezza, comunque lo sto mangiando senza scaldarlo, perfetto per i toast
__________________________________________________________

Ricetta da me inserita su Cis il 31 luglio 2009

per un pane da 500 g circa

  • 140 g di latte
  • 160 g di acqua (anche frizzante)
  • 30 g di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 166 g di Mix B
  • 86 g di Farmo
  • 78 g di Pandea
  • (per un totale di 330 g di farina)
  • 1 cucchiaino di latte in polvere (solo quello per bambini da 0 a 6 mesi sicuro senza glutine)
  • 8 – 9 g di lievito di birra fresco

Versate tutto nel cestello della macchina del pane, nell’ordine che trovate in ricetta, avendo cura di non mettere in contatto sale e zucchero e di tenere lontano il lievito dal sale.

Programma base (circa 3 ore e 30), crosta media.

Pane morbidissimo, soffice, anche io posso solo guardarlo in foto,   mio fratello e la sua ragazza dopo essersi fatti i panini, si sono portati quello che restava

A chi ha il cestello della macchina di forma cubica (il mio è rettangolare per 750 g di pane) dovrebbe venire più alto.

Pane Tipo PanCarrè con Mdp
Share
Taggato in:

5 Commenti in “Pane Tipo PanCarrè con Mdp

  • 30 maggio 2011 at 11:03
    Permalink

    Cara Felix, ho scoperto il vostro blog grazie al vostro primo libro e devo dire che questo pane è davvero soffice e delizioso, il migliore mai provato e per essere la prima volta l'esperimeto è riuscito. Grazie per i vostri utili suggerimenti!!

    Rispondi
  • 30 maggio 2011 at 11:07
    Permalink

    Ciao Daniela, benvenuta!
    Sono davvero contenta che il pane ti sia riuscito e piaciuto :)
    Grazie a te e per qualsiasi cosa o dubbio siamo qui :)

    Un bacione!

    Rispondi
  • 14 febbraio 2012 at 17:25
    Permalink

    Ciao ho provato il pancarre' ottimo volevo chiederti se e ' possibile ridurre la quantita ' di burro ( 50gr) per un gusto personale.Grazie

    Rispondi
  • 14 febbraio 2012 at 17:59
    Permalink

    Ciao Alessia, sì riducilo. Dimezzalo e prova con il burro chiarificato (lo vende la Prealpi) che è più leggero :)
    Grazie :)

    Rispondi
  • 7 aprile 2012 at 14:10
    Permalink

    Ciao Felix. Il burro come va aggiunto, ammorbidito a temperatura ambiente, freddo o sciolto e poi fatto raffreddare? forse è una domanda banale, ma sono neofita del senza glutine, e della panificazione in generale.Prima della diagnosi di celiachia della mia bimba di due anni e mezzo non avevo nemmeno mai pensato di fare pane o pizza in casa! grazie mille!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>