Si tratta di un pane dolce tipico del senese, povero e semplice, che si prepara proprio in questo periodo e si porta in tavola per il giorno di Ognissanti. I Santi sono l’uvetta.
QUI la foto dell’originale con il glutine.

Ho trovato la ricetta tra quelle che avevo salvato tempo fa… è quella di Rossanina di Coqui che è la più fedele alla tradizione e che io ho adattato senza glutine…

Pan Co’ Santi
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 1 Novembre 2008

La ricetta parte da 500 g di pasta da pane già pronta… io ho preparato anche quella con

per il ripieno da aggiungere dopo

  • 50 g di zucchero
  • 100 g di noci
  • 4 cucchiai di olio
  • 80 g di uvetta
  • buccia di un limone
  • 1 pizzicone di pepe nero

Preparare la pasta di pane, impastando tutti gli ingredienti insieme, avendo l’accortezza di sciogliere prima il lievito madre nell’acqua tiepida e poi aggiungere mano mano tutti gli ingredienti.
Fare lievitare per 3 – 4 ore.
Nel frattempo mettere ammollo l’uvetta, tritare le noci in modo grossolano e farle rosolare nell’olio.

Quando l’impasto è lievitato aggiungere a questo, impastando a mano, lo zucchero, le noci rosolate, l’uvetta (a cui avrete tamponato l’umido dell’acqua) la buccia di limone e il pepe nero.
Impastate bene, infarinando in maniera abbondante il piano di lavoro, per non avere difficolt
Date la forma a pagnotta e incidete a croce, mettete di nuovo a lievitare fino al raddoppio, in 2 ore è al punto giusto.

Spennellate con olio e cuocete a 200° per 40 – 50 minuti circa

Buonissimo  se vi piacciono i pani così, a mia suocera tanto.
Il consiglio è di accompagnarlo con il vin santo o comunque un vino dolce da dessert.

n.b. se usate il lievito di birra i tempi di lievitazione si accorciano radicalmente: 2 ore la prima lievitazione, 50 minuti la seconda

Pan Co’ Santi
Share
Taggato in:                 

10 Commenti in “Pan Co’ Santi

  • 27 ottobre 2010 at 6:46
    Permalink

    che bello che è venuto!! considerando la fatica di impastare le farine senza glutine direi che è sublime!!!!

    Rispondi
  • 27 ottobre 2010 at 11:18
    Permalink

    Olga, ora mi chiedo: "ma come fai?" Pubblichi ricette che poi adatti alle tue farine ed il risultato è pressocché incredibilmente perfetto.

    Brava

    Baciotti e a presto

    Rispondi
  • 27 ottobre 2010 at 11:45
    Permalink

    @Ely: Grazie mille cara! Sei sempre carinissima :)

    @Claudia: La mia fan più accanita tu! Le vedi quelle uvette? Ti ricordano qualcosa? Erano le tue! Le uvette "vere" fatte con le vostre manine, che mi avevi regalato tu :X

    Rispondi
  • 27 ottobre 2010 at 13:56
    Permalink

    Be' che dire, ne assaggerei un pezzetto volentieri,;;) dall'aspetto e' delizioso, quindi il gusto lo sara' altrettanto… Ciao
    Thegustibus
    Anna

    Rispondi
  • 27 ottobre 2010 at 16:24
    Permalink

    ma mi piace una cifra!! Ciccia ma se me lo faccio posso sperare anche in un piccolo miracolo da parte di qualche santo? ;))
    bacioni :X

    Rispondi
  • 27 ottobre 2010 at 19:02
    Permalink

    daiii! ma ci credi che sono giorni che penso di farlo?? però mi sono ammalata e non ce l'ho fatta! :(

    Rispondi
  • 5 novembre 2012 at 12:51
    Permalink

    ops!! non volevo eliminare il commento….allora ieri ho replicato il tuo meraviglioso pan co' santi…mia nonna era della provincia senese e faceva un pan co' santi glutinoso da favola…volevo gustare i sapori di una volta. ho modificato un pò la ricetta non avevo ne lievito madre e ne lievito di birra , ho impastato solo i 500gr del mix con un bustina di lievito secco. Son venute due pagnotte "compresse" ma dal gusto ottimo. la prossima volta se non metto il lievito madre quanti grammi di mix ci vogliono impastando il tutto con il lievito di birra? baci

    Rispondi
  • 5 novembre 2012 at 18:12
    Permalink

    Ciao Lallina :)
    semplicemente era troppo il lievito secco, ce ne voleva mezza bustina, per questo ti è rimasto compatto.
    Quando trovi ricette con lievito madre che vuoi convertire con lievito di birra, lascia tutto invariato e considera che 150 g di LM sono circa 15 di lievito di birra; 350 g di LM sono 25 di lievito di birra. Prendi queste misure e regolati un po', considerando che meno lievito ci metti e meglio viene il pane: risulta più leggero 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>