Olga/Felix va in vacanza, finalmente!
Però però non potevo mettermi in pausa senza lasciare i compiti per le vacanze 😉
E allora ho preparato un passo passo attento della ricetta base del Pane bianco, visto che per adesso panifico dalle due alle tre volte a settimana, ne ho approfittato.

Io lo so che serve “vedere”, le parole non bastano… onde per cui stamattina mi sono messa di impegno tra foto, modifiche delle stesse, caricamento su Picasa, confezionamento della slide e caricamento su Youtube.

Quello che vedrete è il mio pane quotidiano, quello che mangio la mattina a colazione con la marmellata, quello che offro agli ospiti, insomma il “mio” pane in tutti i sensi, perché la ricetta è mia mia e perché mi accompagna tutti i giorni.

Quando lo portate a tavola può accadere che i vostri ospiti non celiaci vi dicano mentre lo assaggiano:
1) “oh ma non dovevi comprare il pane per noi, potevamo assaggiare il tuo!” 😉
2) “ma è senza glutine questo? Non solo non si capisce ma è più buono di quello con glutine che mangiamo noi”…

oppure…
3) che un bambino non celiaco, figlio di una tua amica, esigentissimo in fatto di pane, se lo mangi con gusto sotto gli occhi spalancati della mamma…

La ricetta la trovate qui Pane Bianco Comune:

1) viene bene anche se la farina portante del mix è la Nutrifree per pane, la alterno sempre con il mix b per cui andate tranquilli 😉
2) uso sempre il lievito di birra secco, molto comodo non manca mai, 5 g bastano
3) la temperatura del forno per i primi 8 minuti è di 230°

Mi pare che tutto il resto io lo abbia scritto sulle foto della slide, per cui buona visione e buon ascolto 😉

Ora non avete scuse per non farlo il pane!

Si Può Fare: Un passo passo del Pane Bianco Comune :)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page
Share

43 Commenti in “Si Può Fare: Un passo passo del Pane Bianco Comune :)

  • 25 luglio 2012 at 17:02
    Permalink

    fantastico!! soprattutto con la canzone che hai messo in sottofondo non ci si può esimere dal provare :))
    tra un mesetto mi arriva il kenwwod e proverò sicuro anche col gancio apposito, intanto ci provo ugualmente con l macchina del pane perchè non ce la faccio ad aspettare la consegna della planetaria,
    grazie e bravissima!!!

    Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 11:12
      Permalink

      Sì Elisa prova con la macchina che tanto lo lavora bene e a lungo ed è quello che ci vuole per ossigenare l'impasto 😉

      Grazie :)

      Rispondi
  • 25 luglio 2012 at 17:49
    Permalink

    Sei grande davvero. Adesso non ci sono proprio scuse… il pane va fatto eheheheh

    Rispondi
  • 25 luglio 2012 at 19:31
    Permalink

    L'ho sempre saputo che sei un mito! E' davvero bello il video e rende molto bene! Buone ferie e un grosso abbraccio Lidia

    Rispondi
  • 25 luglio 2012 at 19:33
    Permalink

    Ciao scusami ho da farti una domanda, sul video dici di far cucinare i panini per 8 minuti a 230° e poi per altri 15 minuti a 200°, mentre sulla ricetta che ho letto sempre qui hai scritto che devono cucinare per 10/12 minuti a 250° e poi per altri 25/30 minuti a 200°, quale dei due consigli devo seguire? Inoltre nel video dici di far lievitare i panini per 25 minuti mentre nella ricetta c'è scritto 50 minuti/ un'ora… quale dei due procedimenti devo scegliere? Spero mi risponderai perchè voglio provare a fare questi fantastici panini!!! :)

    Rispondi
    • 25 luglio 2012 at 19:45
      Permalink

      Ciao Valentina :) segui i consigli che do nel video :)
      Gli altri tempi che leggi sono testati su una miscela in parte diversa e i secondi tempi di lievitazione sono per panini ad impasto lavorato e non solo spezzato come è questo del video 😉

      Fammi sapere :) e un bacione

      Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 13:12
      Permalink

      grazie mille x avermi risposto,grazie :) proverò a farlo oggi stesso!!!!!! 😀

      Rispondi
  • 26 luglio 2012 at 6:30
    Permalink

    Ok. Ci proverò. Giuro che ci proverò. Ma … Non è che per caso hai anche la ricetta per la pasta phillo? Mi sembrava di averti letto in un post "vecchio" ma non di questo blog che ovviamente ora non riesco più a ritrovare. Sbaglio? Un abbraccio e buona vacanza 😉

    Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 11:04
      Permalink

      Da qualche parte ce l'ho con glutine e la devo tradurre e sperimentare… a settembre mi ci metto d'impegno e la provo senza glutine :)

      Grazie Emanuela :)

      Rispondi
  • 26 luglio 2012 at 6:56
    Permalink

    Si può fare , si può fare si! Ma questo l'ho imparato solo anni fa, quando ti ho conosciuta (virtualmente) e mi hai fatto lavorare sodo…sei convincente pure via web, wow!
    Il pane della "nuvoletta Olga" come sei ora chiamata qui a casa ;))
    GRAZIE! Jé

    Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 11:11
      Permalink

      Nuvoletta!!! Ahahahah! Dai un bacio alle tue piccole :)

      Grazie a te Jè/Obi 😉

      Rispondi
  • 26 luglio 2012 at 12:47
    Permalink

    Un grazie immenso per tutto il tempo,il lavoro e la passione che ci metti.
    Grazie e buone meritate ferie!
    Gabriella

    Rispondi
  • 26 luglio 2012 at 13:28
    Permalink

    un'ultima domanda: dato ke non ho il gancio della kenwood di cui parli nel video, posso usare il bimby x l'impasto? qnt tempo devo fare impastare? 5 minuti bastano? scusami se ti sto facendo troppe domande ma non sono affatto pratica nel fare il pane e penso ke seguendo i tuoi consigli potrei riuscirci :) … e grazie x le tue risposte!!! :)

    Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 13:38
      Permalink

      Cara Valentina :) il Bimby lo brucia un po' l'impasto, perché lo scalda troppo, per cui 5 m son troppi.
      Prova piano piano di minuto in minuto e non appena te lo fa omogeneo come quello che vedi in foto, spegni e lascia lievitare nel boccale.
      E poi procedi come spiegato nel video

      Grazie a te :)

      Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 14:06
      Permalink

      ok, perfetto 😀 grazie mille, ti farò sapere!!! sono contenta di averti incontrata, anke se virtualmente!!! i tuoi consigli sono preziosissimi per chi, come me, nn è pratica in queste cose e vorrebbe tanto riuscire a creare quei favolosi panini!!! :)
      p.s. si hai ragione il bimby scalda un po' gli impasti, me ne ero accorta ma nn credevo ke fosse un problem, grazie a te ho scoperto anche questa nuova cosa… in ogni caso provvederò a comprare la macchina ke usi tu della kenwood, oggi xò provo cn il bimby 😉

      Rispondi
  • 26 luglio 2012 at 16:33
    Permalink

    Felix sei mitica! Ho visto il post ieri sera e mi sono detta che con un post così dettagliato non potevo sbagliare nulla. Stamattina alle 3 non riuscivo a dormire ed intanto pensavo a quanto provare la tua ricetta … Alle 4 allora mi sono alzata ed alle 6.30 il pane era pronto. Il migliore mai mangiato. Al posto della Mix B avevo Biaglut per pane, ma
    se non ricordo male può sostituire il Mix B. Oggi pomeriggio, di ritorno dal lavoro mi sono
    fatta un panino imbottito e me lo sono gustata boccone per boccone. GRAZIE !!! Ma all'incirca quanto fai andare l'impastatrice ed a che velocità ? Un abbraccio. Giovanna.

    Rispondi
    • 26 luglio 2012 at 19:02
      Permalink

      Sono contentissima Giovanna!!! :D!

      L'impastatrice va per 5 minuti a vel. 4 – 5 :)
      Si la Biaglut mix pane scatola di cartone sostituisce il Mix B, ma in questo caso ci vogliono 20 g in più di acqua :)

      Un abbraccio a te Giovanna :)

      Rispondi
    • 27 luglio 2012 at 18:21
      Permalink

      Allora la prossima volta aggiungo 20 g di acqua ! Il pane ha resistito bene anche alla congelazione. Li ho avvolti singolarmente nell'alluminio. Stamattina ne ho imbottito uno e poi l'ho mangiato a pranzo. Erano 4 anni che non mangiavo un panino come si deve ……. Grazie ancora. Giovanna :)

      Rispondi
  • 30 luglio 2012 at 8:21
    Permalink

    Ciao Felix, ho fatto il pane ma non riesco più ad ottenere la crosta 'croccante', da cosa può dipendere?… Grazie mille

    Rispondi
  • 30 luglio 2012 at 9:05
    Permalink

    Dal tempo di cottura in forno. Io indico 15 minuti , perché così resta morbido anche il giorno dopo. Tu lo vuoi più croccante fallo stare 25 – 30 minuti regolandoti con il tuo forno :)

    Rispondi
  • 2 agosto 2012 at 6:16
    Permalink

    felix la farina della pandea di cui parli è il preparato per pane e dolci? io ho trovato solo quella… spero sia quella giusta!!!

    Rispondi
  • 2 agosto 2012 at 12:14
    Permalink

    ok, perfetto :) grazie mille felix!!!! ^_^

    Rispondi
  • 6 agosto 2012 at 14:06
    Permalink

    felix ho fatto i panini ma nn mi è riuscito, mi viene qusi da piangere, ci ho messo tanta passione e amore… ho seguito alla lettera qll ke hai scritto ma sn venuti duri :( o meglio dentro vuoti con poca mollica e fuori duri, in cosa avrò sbagliato? nei tempi di cottura? li ho tenuti 10 min a 250° e circa 30 min a 200°, le farine ke ho usato sn 140 mix b, 60 di farmo e 50 di pandea. Il mio forno è ventilato. Forse dovevano stare meno in forno? :'( Spero leggerai qst post… sn anni che provo a fare il pane e mai una volta ci sn riuscita :'(

    Rispondi
    • 6 agosto 2012 at 14:41
      Permalink

      Non e' che non e' riuscito, va aggiustata la cottura, troppo forte e lunga: fai 5 minuti a 230 gradi e 15 minuti a 200 gradi. Non disperare va solo presa confidenza con il forno per la cottura. Su su :)
      Un abbraccio!

      Dimenticavo: usalo statico! Il ventilato e' un disastro per il pane perché lo secca mortalmente, a meno che il tuo forno non abbia la funzione ventilata specifica per il pane.

      Rispondi
  • 6 agosto 2012 at 15:25
    Permalink

    Grazie felix, non so cm ringraziarti…mi hai ridato la speranza :) fra qualche giorno ci riprovo e ti faccio sapere :) grazie x i consigli e per avermi risposto!!! ^_^

    Rispondi
  • 7 agosto 2012 at 13:56
    Permalink

    ciao felix, volevo dirti ke oggi ho riprovato a fare i panini, la cottura grazie ai tuoi preziosissimi consigli è andata alla grande, sn venuti morbidi ma nn hanno lievitato cm ieri… sn venuti massosi e pesanti, e nn si sn gonfiati cm ieri… mi sn accorta ke qlcsa nn andava già dalla lievitazione, ieri ha lievitato così tanto ke la massa ha traboccato dal boccale del bimby, oggi invece no…ieri poi era più appiccicaticcia la massa, oggi invece no, eppure ho seguito gli stessi passaggi di ieri :( forse occorreva qualke grammo in più di acqua… ma secondo te xkè nn ha lievitato cm ieri? oggi ho fatto un errore, ho dimenticato di sciogliere lo zucchero insieme all'acqua e al lievio, sarà stato x quello??? oppure è possibile ke nn abbia lievitato bene xkè rispetto a ieri oggi la stanza in cui l'ho fatto lievitare era meno calda??? (metto il boccale avvolto in una coperta sul letto e poi sopra metto un piumone). scusa x il disturbo, sn un disatro ma nn voglio arrendermi e magari cn dei piccoli accorgimenti ci riuscirò 😉

    Rispondi
    • 10 agosto 2012 at 7:36
      Permalink

      Ciao Valentina, perdona la risposta in ritardo, ma ho la connessione ballerina :)
      Non preoccuparti perché può capitare che la lievitazione in parte fallisca, molto è influenzato anche dalla temperatura esterna e dall'umidità dell'aria.
      Io sono convinta che tu non sia affatto un disastro, occorre solo prenderci la mano, è capitato e capita a tutti. 8 anni fa i miei primi panini senza glutine passarono dal forno alla pattumiera :)
      Ricordati comunque che con queste farine un impasto appiccicaticcio è sempre preferibile, quando risulta duro poi fa fatica a lievitare.

      Un abbraccio! :)

      Rispondi
    • 10 agosto 2012 at 15:18
      Permalink

      ciao felix, che bello che mi hai risposto ^.^ grazieeee, lunedì ci riproverò seguendo i tuoi consigli!!! Oggi ho fatto i tuoi biscottini all'olio (io sn intollerante anche al lattosio), e sn venuti benissimo :) le tue ricette sn ottime :) Un bacione e grazie di tutto!!!

      Rispondi
  • 15 settembre 2013 at 20:55
    Permalink

    Ciao felix,
    sono Laura, da circa un mese provo a fare il pane seguendo le tue ricette passo a passo, sono riuscita a fare persino il lievito madre e sto cercando di panificare solo con quello perchè mi piace di più.
    Ho un problema che credo sia legato alla cottura del mio forno, per questo ho comprato anche la pietra refrattaria ma ho migliorato di poco.
    Il problema del mio pane è che per quanto lieviti bene, nella cottura non sale mai come il tuo e soprattutto non mi prende colore, nemmeno se lo spennello con acqua e olio..
    Non so più che pensare, come devo usare il mio forno? Statico o ventilato o combinato insieme?
    Premetto che il sapore del pane è buonissimo, solo poco alveolato e la crosta croccantissima ma bianca…
    Un saluto e grazie

    Rispondi
  • 16 settembre 2013 at 9:15
    Permalink

    Ciao Laura, è probabile intanto che ti passi di lievitazione (va infornato quando lo vedi poco meno che raddoppiato) durante la seconda lievitazione. Perché se la lievitazione va troppo oltre poi in forno non cresce più e anzi rischia di abbassarsi.
    Il forno occorre metterlo statico, il ventilato non è idoneo lo cuoce subito in superficie e lo blocca non facendolo più crescere.
    Prova così e fammi sapere.

    Grazie a te :)

    Rispondi
  • 16 settembre 2013 at 9:53
    Permalink

    Ok, io non mollo ci riprovo,il pane é troppo importante per me,ogni volta che vedo le tue creazioni…me né innamoro,sono celiaca da poco,e fare il pane per me é speciale..
    Ti faccio sapere come va un saluto!
    P.s.sei il mio guru!
    Laura

    Rispondi
  • 19 settembre 2013 at 8:31
    Permalink

    Ciao felix!
    Con tanta tanta gioia ti dico che ci sono riuscita! È venuto un pane straordinario! Ben 12 panini fragranti,coloriti,crosta croccantissina e mollica spugnosa e ben alveolata,l'Ho fatto insieme a MIA suocera che mi ha confermato retrogusto zero!
    Ho capito i miei errori
    1) il mio impasto non era sufficientemente umido,pertanto la lievitazione era presente ma inibita,
    2) Ho sperimentato la cottura che consigli nella ricetta,sulla refrattaria,ed il pane colora benissimo!
    Adesso vorrei sostituire il LB con quello madre cosa ne pensi?
    Grazie,perché per me il pane é molto più che…un semplice pezzo di pane qualunque
    Il pane é fonte d'amore..un abbraccio senza glutine…
    Laura

    Rispondi
  • 25 luglio 2017 at 16:32
    Permalink

    Ciao Olga,
    sono intollerante al latte, quindi farei il pane con un mix di 140 gr di Mix B, 60 di Mix it! e 50 di Farmo Low Protein. Va bene come Mix di farine o avresti altri suggerimenti, per favore ? Inoltre in questo Tuo ultimo post scrivi che 5 gr di lievito di birra secco sono sufficienti mentre nel post del Pane Bianco Comune scrivi di usare 10 gr di lievito di birra secco. A quale delle due grammature di lievito devo far fede?
    Ti ringrazio davvero tanto
    Un abbraccio :smile:
    Alessandra

    Rispondi
  • 26 luglio 2017 at 16:23
    Permalink

    Ti ringrazio moltissimo, Felix.
    Un abbraccio :smile:

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>